Ottobre 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Ottobre 2017  
  Archivio riviste    
Nessun cambio di carcere per Bossetti: il suo legale smentisce le voci del trasferimento a Lecce

Polizia Penitenziaria - Nessun cambio di carcere per Bossetti: il suo legale smentisce le voci del trasferimento a Lecce


Notizia del 17/07/2016 - BERGAMO
Letto (1921 volte)
 Stampa questo articolo


L'avvocato Claudio Salvagni ha inteso smentire le indiscrezioni circolate nelle ultime ore a proposito di un trasferimento di Massimo Bossetti, condannato all'ergastolo per l'omicidio di Yara Gambirasio, dal carcere di Bergamo a quello di Lecce "per ragioni di sicurezza". "Ho avuto rassicurazioni dall'Amministrazione penitenziaria che non c'è stato alcun trasferimento - ha detto Salvagni - e quella del signor Bossetti è una condizione carceraria normale".

"Se fosse stato vero - ha spiegato il legale -, per lui sarebbe stato un secondo ergastolo, considerato quanto è legato alla sua famiglia: quando è stata emessa la sentenza, era addolorato, ancor più che per l'ergastolo, che considera ingiusto perché innocente, per la perdita della patria potestà dei suoi figli".

"Facilmente immaginabile - ha concluso - in quale disperazione sarebbero caduti lui e la sua famiglia che è comunque rimasta molto turbata" dalla diffusione delle voci di un trasferimento.

ANSA

 

Trasferito in silenzio su un volo di linea camuffandosi tra i turisti. Massimo Bossetti non è più nel carcere di Bergamo ma è stato trasferito in una struttura penitenziaria di Lecce.

Come riporta il Giorno a quanto pare Bossetti avrebbe ricevuto numerose minacce da parte dei detenuti dopo la condanna all'ergastolo. Di fatto i detenuti mettono sempre nel mirino coloro che si sono macchiati di reati contro le donne o contro ragazzini e bambini. E così adesso Bossetti sconterà la sua pena in Puglia. Ieri mattina l'uomo è stato prelevato dalla sua cella dagli agenti di Polizia Penitenziaria.

Gli addetti alla sorveglianza, come riporta il Giorno, lo hanno condotto con un cellulare all’aeroporto Marco Polo di Venezia. Si sono mossi con molta discrezione, tentando di non dare nell’occhio e di mascherare agli altri passeggeri – perlopiù turisti in partenza per il mare – la presenza di un detenuto da anni al centro dell’attezione dei media. Imbarcato su un volo di linea, Bossetti ha dunque raggiunto l’aeroporto del Salento di Brindisi, dove è stato preso in consegna da altri Agenti.

ilgiornale.it

STATISTICHE CARCERI REGIONE LOMBARDIA
Statistiche carceri Regione Lombardia







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Dimezzata la Banda musicale della Polizia Penitenziaria: lo prevederebbe decreto collegato alla manovra finanziaria

2 Il boss Michele Zagaria simula suicidio durante videoconferenza: ecco il filmato del TG2

3 Arrestati due Poliziotti penitenziari alla Dozza e altri due indagati: detenuti del carcere di Bologna controllati dalla ''ndrangheta e dai casalesi

4 Roberto Spada trasferito nel carcere di Tolmezzo in alta sicurezza: per il DAP è un detenuto ad elevata pericolosità

5 Gravissime affermazioni di Consolo sulla lotta alla mafia: Movimento 5 Stelle contro lo smantellamento di fatto del GOM e del 41-bis

6 E'' morto il mafioso Salvatore Riina

7 Detenuti navigavano su internet con la connessione del Comune: sessanta Agenti di Polizia Penitenziaria hanno setacciato l''istituto di Airola

8 Arrestato Poliziotto penitenziario del carcere minorile del Beccaria: spacciava droga e affittava cellulari ai detenuti

9 Bambino neonato utilizzato durante i colloqui in carcere per consegnare droga e telefonino al padre detenuto

10 Salvatore Riina in coma da giorni: è in fin di vita, ricoverato in ospedale a Parma


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Esuberi personale di Polizia Penitenziaria, dubbi sulla gestione del DAP. Interrogazione parlamentare di Maurizio Gasparri

2 Il fallimento dell''amministrazione penitenziaria che si vuol far pagare alla Polizia Penitenziaria

3 Le grandi manovre per depotenziare la Polizia Penitenziaria: un gioco a somma zero che porterà alla sconfitta di tutti

4 Impedire l’accesso e l’utilizzo dei telefonini in carcere è possibile. Perché il DAP non agisce?

5 Congedo programmato e malattia

6 Cari provveditori: la matematica non è un opinione

7 E'' meglio scegliere a chi dare la colpa che cercare le cause del disastro penitenziario

8 Concorso vice ispettori di Polizia Penitenziaria. Interrogazione parlamentare sui ritardi del DAP

9 La legge è uguale per tutti ma per qualcuno è un po’ più uguale

10 Interpellanza parlamentare M5S: chi sta smantellando il 41-bis e perché?