Maggio 2018
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Maggio 2018  
  Archivio riviste    
Nicola Cosentino parla al processo: ho ricevuto richieste di favori da parte di Poliziotti penitenziari

Polizia Penitenziaria - Nicola Cosentino parla al processo: ho ricevuto richieste di favori da parte di Poliziotti penitenziari


Notizia del 06/05/2016 - NAPOLI
Letto (3159 volte)
 Stampa questo articolo


“Ho ricevuto richieste di favori da agenti della Penitenziaria quando ero al carcere napoletano di Secondigliano ma non ho mai dato loro seguito. Nè ho ricevuto privilegi: lo stesso ipod che fu ritrovato nel corso della perquisizione non era mio, ma di un detenuto che l’aveva lasciato prima di essere trasferito ad Asti“.

Si è difeso rigettando ogni accusa l’ex sottosegretario del Pdl Nicola Cosentino, esaminato oggi al Tribunale di Napoli Nord ad Aversa, dal pm Paola Da Forno, come imputato nel processo per il reato di corruzione. Per altri tre imputati dell’inchiesta, ovvero la moglie dell’ex politico, Marisa Esposito, il fratello di quest’ultima Giuseppe Esposito, ex consigliere comunale a Trentola Ducenta, e l’Agente penitenziario Umberto Vitale, sono già sopraggiunte nel gennaio scorso le sentenze di condanna al termine del rito abbreviato. Cosentino fu trasferito nell’aprile del 2015 da Napoli al carcere di Terni, dove si trova tuttora, proprio dopo una perquisizione nella sua cella di Secondigliano nel corso della quale furono trovati generi alimentari e appunto un ipod.

“L’ipod non fu introdotto dopo il mio arresto, tra l’altro era di vecchia generazione e all’interno non vi era musica moderna – ha risposto Cosentino – I generi alimentari sono entrati invece tramite i canali ufficiali“. Sui posti di lavoro che secondo gli inquirenti sarebbero stati promessi agli Agenti e in qualche caso ottenuti, Cosentino ha spiegato che indirizzò solo un Agente “al gestore di una coop presso la quale la moglie ottenne poi 2 ore settimanali di lavoro“.

casertace.net

Poliziotti penitenziari intercettati su vicenda Cosentino: "abbiamo il porco per le mani"

 

Poliziotto penitenziario condannato a 4 anni e otto mesi per aver favorito la detenzione di Nicola Cosentino

 

STATISTICHE CARCERI REGIONE CAMPANIA
Statistiche carceri Regione Campania







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Supermercato in caserma, i Carabinieri ne Aprono uno per tutti i Militari di Firenze

2 Non gradisce la sistemazione in cella, detenuto aggredisce agente della Penitenziaria

3 Noipa: nel cedolino di giugno al via gli incrementi stipendiali. Tutte le date degli accrediti

4 Carceri:Ariano Irpino,sequestrato agente

5 Carceri, SAPPE a Bonafede: “Ecco la situazione degli agenti penitenziari

6 Disordini Ariano Irpino: Bonafede, a chi lavora in carcere il sostegno concreto dello Stato

7 Accoltellamento a Trezzano, un poliziotto penitenziario salva la vita all’anziana aggredita

8 Grand Hotel Poggioreale, cellulari e 100mila euro: la “stanza” d’oro di Genny ‘a carogna

9 Rivolta in carcere ad Ariano Irpino, feriti due agenti della penitenziaria

10 Ariano Irpino:Si sono offerti in ostaggio per salvare i loro colleghi


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Salvate il Gruppo Operativo Mobile (e gli altri servizi della Polizia Penitenziaria)

2 Col Ministro Bonafede avrà finalmente fine il paradosso dei direttori che esercitano funzioni di polizia, tolte alla Polizia Penitenziaria?

3 Carceri: procuratore aggiunto Potenza Basentini verso guida Dap

4 Ma col Ministro Orlando c’era un progetto, a tavolino, per depotenziare la Polizia Penitenziaria?

5 Alcune considerazioni sull’esonero, per motivi sanitari, da alcuni posti di servizio

6 Il Dap si riorganizza ... ma si dimentica sempre dell''Appuntato Caputo

7 Firenze Sollicciano: bubbole, fandonie e fanfaluche

8 In sezione comme a la guerre

9 La favoletta dell’autoconsegna di Siracusa e le fake news di certe paginette facebook

10 Aumenta la casistica dei reati perseguibili a querela