Gennaio 2018
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Gennaio 2018  
  Archivio riviste    
Nicola Cosentino parla al processo: ho ricevuto richieste di favori da parte di Poliziotti penitenziari

Polizia Penitenziaria - Nicola Cosentino parla al processo: ho ricevuto richieste di favori da parte di Poliziotti penitenziari


Notizia del 06/05/2016 - NAPOLI
Letto (3106 volte)
 Stampa questo articolo


“Ho ricevuto richieste di favori da agenti della Penitenziaria quando ero al carcere napoletano di Secondigliano ma non ho mai dato loro seguito. Nè ho ricevuto privilegi: lo stesso ipod che fu ritrovato nel corso della perquisizione non era mio, ma di un detenuto che l’aveva lasciato prima di essere trasferito ad Asti“.

Si è difeso rigettando ogni accusa l’ex sottosegretario del Pdl Nicola Cosentino, esaminato oggi al Tribunale di Napoli Nord ad Aversa, dal pm Paola Da Forno, come imputato nel processo per il reato di corruzione. Per altri tre imputati dell’inchiesta, ovvero la moglie dell’ex politico, Marisa Esposito, il fratello di quest’ultima Giuseppe Esposito, ex consigliere comunale a Trentola Ducenta, e l’Agente penitenziario Umberto Vitale, sono già sopraggiunte nel gennaio scorso le sentenze di condanna al termine del rito abbreviato. Cosentino fu trasferito nell’aprile del 2015 da Napoli al carcere di Terni, dove si trova tuttora, proprio dopo una perquisizione nella sua cella di Secondigliano nel corso della quale furono trovati generi alimentari e appunto un ipod.

“L’ipod non fu introdotto dopo il mio arresto, tra l’altro era di vecchia generazione e all’interno non vi era musica moderna – ha risposto Cosentino – I generi alimentari sono entrati invece tramite i canali ufficiali“. Sui posti di lavoro che secondo gli inquirenti sarebbero stati promessi agli Agenti e in qualche caso ottenuti, Cosentino ha spiegato che indirizzò solo un Agente “al gestore di una coop presso la quale la moglie ottenne poi 2 ore settimanali di lavoro“.

casertace.net

Poliziotti penitenziari intercettati su vicenda Cosentino: "abbiamo il porco per le mani"

 

Poliziotto penitenziario condannato a 4 anni e otto mesi per aver favorito la detenzione di Nicola Cosentino

 

STATISTICHE CARCERI REGIONE CAMPANIA
Statistiche carceri Regione Campania







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Candidata con la Bonino, tenta di passare dei soldi ad un detenuto durante una visita in carcere

2 Governo Gentiloni sarà ricordato per lo svuota carceri mascherato? Sappe: così si rottama il 41bis

3 Riforma ordinamento penitenziaria: anche l''Associazione Nazionale Funzionari del Trattamento contro i progetti del Governo

4 Mauro Palma garante dei detenuti: approvate la riforma Orlando così com''è, senza accogliere le indicazioni della Direzione Antimafia

5 Detenuti evadono durante una gita al museo del MAXXI di Roma: ripresi poco dopo

6 Erika Stefani, Lega: basta svuota carceri, da Gentiloni ennesimo regalo ai criminali

7 Carcere di Parma: un’altra grave aggressione ad agente penitenziario

8 Droga nelle parti intime per il compagno detenuto: scoperta ed arrestata dalla polizia

9 Carceri, la riforma rischia di slittare a dopo il voto. Troppe pene alternative

10 Sfiorata la sommossa nel carcere di Larino


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Il piano del Governo per svuotare le carceri: benefici anche per reati gravi e senza il parere della Direzione Nazionale Antimafia

2 Transito a ruolo civile. Č legittimo cumulare pensione privilegiata e stipendio

3 Gruppo Operativo Mobile: Perché? Perché? Perché? Perché?

4 Le osservazioni del Cons. Ardita sulla riforma ordinamento penitenziario: il testo integrale audizione Commissione Giustizia del Senato

5 Ma chi siamo?

6 In memoria dell''Assistente Capo Paolo Gandolfo

7 Max Forgione, un grande uomo salito in cielo

8 Le osservazioni del Procuratore Aggiunto di Catania Sebastiano Ardita alla riforma dell''ordinamento penitenziario

9 Il Commissario Capo Giuseppe Romano insignito del prestigioso premio: Il discobolo d’oro

10 Il Castello è una macchina che funziona alla perfezione: se non fosse per quei granelli di sabbia