Ottobre 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Ottobre 2017  
  Archivio riviste    
Niente sesso con la propria moglie: Cassazione nega permesso a detenuto

Polizia Penitenziaria - Niente sesso con la propria moglie: Cassazione nega permesso a detenuto


Notizia del 14/01/2016 - VENEZIA
Letto (1611 volte)
 Stampa questo articolo


Niente permesso allo scopo di fare sesso con la moglie per un detenuto sottoposto a pesante condanna (24 anni, 5 mesi e 25 giorni di reclusione) per gravi reati (tra cui l’estorsione e l’associazione di tipo mafioso).

La Corte di cassazione, con la sentenza 882 depositata ieri, ha così respinto il ricorso di un detenuto che, dopo essersi sposato nel corso della detenzione (nell’aprile 2009 ) con la compagna dalla quale ha avuto due figli (di sette e dieci anni), chiedeva il permesso-necessità di andare in una casa di accoglienza di Padova dove incontrare la compagna per avere rapporti intimi.

Permesso negato dai giudici di piazza Cavour, che hanno ricordato che «l’esercizio dell’affettività, inteso come espressione della sessualità, non rientra nella previsione di cui all’articolo 30, comma secondo dell’ordinamento penitenziario quale evento famigliare di particolare gravità».

Nel dettaglio, la Prima sezione penale - giurisprudenza della Corte europea dei diritti dell’uomo alla mano - ha ricordato che «qualsiasi detenzione regolare per sua stessa natura comporta una restrizione della vita privata e familiare dell’interessato e che tali restrizioni sono legittime se non abbiano ecceduto quanto è necessario della medesima Convenzione, alla pubblica sicurezza, alla difesa dell’ordine e alla prevenzione dei reati, in una società democratica».

Nel caso in questione, ha annotato ancora la Suprema Corte, «considerata la gravità dei reati per cui la condanna è in espiazione, il lontano fine pena (2034) e la non remota decorrenza di essa (dal 18 settembre 2010), le limitazioni subite dal ricorrente nella sua vita privata e familiare risultano del tutto proporzionate agli scopi legittimamente perseguiti attraverso l’esecuzione della pena senza che lo Stato abbia oltrepassato il margine di apprezzamento di cui gode in materia».

La Cassazione ha quindi convalidato l’ordinanza del Tribunale di sorveglianza di Venezia del 19 novembre 2014 che, peraltro, richiamava la conforme giurisprudenza della Corte di legittimità, per gli effetti della sentenza n. 48165 del 2008.

L’esercizio dell’affettività, intesa come espressione della sessualità, allo stato della normativa vigente è quindi assicurato al detenuto dalla concessione di un permesso premio, «supponente una soglia minima di pena già espiata e la positiva valutazione della condotta in carcere».

ilsole24ore.com

STATISTICHE CARCERI REGIONE VENETO
Statistiche carceri Regione Veneto







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Dimezzata la Banda musicale della Polizia Penitenziaria: lo prevederebbe decreto collegato alla manovra finanziaria

2 Il boss Michele Zagaria simula suicidio durante videoconferenza: ecco il filmato del TG2

3 Arrestati due Poliziotti penitenziari alla Dozza e altri due indagati: detenuti del carcere di Bologna controllati dalla ''ndrangheta e dai casalesi

4 Agente penitenziario ucciso da tre batteri in ospedale: alla vedova un milione di euro di risarcimento

5 Gravissime affermazioni di Consolo sulla lotta alla mafia: Movimento 5 Stelle contro lo smantellamento di fatto del GOM e del 41-bis

6 Roberto Spada trasferito nel carcere di Tolmezzo in alta sicurezza: per il DAP è un detenuto ad elevata pericolosità

7 Detenuti navigavano su internet con la connessione del Comune: sessanta Agenti di Polizia Penitenziaria hanno setacciato l''istituto di Airola

8 Detenuto tunisino accusa dieci Agenti penitenziari di lesioni a San Vittore. E'' in carcere per tentato omicidio e accusò altri Agenti di Velletri

9 E'' morto il mafioso Salvatore Riina

10 Boss della camorra ordinarono omicidi dal carcere di Poggioreale con un telefonino introdotto da un Poliziotto penitenziario


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Esuberi personale di Polizia Penitenziaria, dubbi sulla gestione del DAP. Interrogazione parlamentare di Maurizio Gasparri

2 Carceri, mille leggi per un solo risultato: torna il sovraffollamento

3 In ricordo dell’Assistente Capo Benedetto Lo Cascio

4 Il fallimento dell''amministrazione penitenziaria che si vuol far pagare alla Polizia Penitenziaria

5 Le grandi manovre per depotenziare la Polizia Penitenziaria: un gioco a somma zero che porterà alla sconfitta di tutti

6 Mobilità sedi extra moenia, ovvero la deportazione della Polizia Penitenziaria dal Ghetto del DAP

7 Cari provveditori: la matematica non è un opinione

8 E'' meglio scegliere a chi dare la colpa che cercare le cause del disastro penitenziario

9 Evasione di Favignana: “Non importa quanto vai piano, l''importante è che non ti fermi"

10 Interpellanza parlamentare M5S: chi sta smantellando il 41-bis e perché?