Lug/Ago 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Lug/Ago 2017  
  Archivio riviste    
Numerosi Poliziotti penitenziari e funzionari uccisi in un carcere del Messico durante un tentativo di evasione

Polizia Penitenziaria - Numerosi Poliziotti penitenziari e funzionari uccisi in un carcere del Messico durante un tentativo di evasione


Notizia del 12/02/2016 - ESTERO
Letto (849 volte)
 Stampa questo articolo


Alla vigilia della visita di Papa Francesco, una rivolta in carcere sconvolge il Messico. Un gruppo di detenuti ha appiccato un incendio per distrarre le guardie e favorire un tentativo di fuga e nella prigione di Topo Chico, a Monterrey, nello stato di Nuevo León, è stata carneficina. Il quotidiano Reforma on-lineparla di “50 morti e 70 feriti”, mentre secondo El Universal “ci sono più di 40 vittime e almeno 50 feriti”.

Le autorità, che per il momento non hanno dato conferme sul numero delle vittime, parlano di un tentativo di ammutinamento e della conseguente reazione della Polizia Penitenziaria. Tra i morti figurano reclusi, guardie e funzionari, precisano le fonti. Dall’esterno del carcere, dove sono giunti numerosi familiari dei reclusi, si vedono chiaramente colonne di fumo che si alzano dalla struttura.

Secondo le prime ricostruzioni i rivoltosi, appartenenti al gruppo criminale Los Zetas, hanno preso il controllo di un’area del carcere provocando un incendio, mentre dall’esterno si sono verificate delle esplosioni. La rivolta è iniziata all’alba nella più antica prigione dello Stato e tre ore dopo le autorità hanno cercato di sedarla con un ingente dispiegamento di forse di polizia, inclusi membri dell’esercito e della guardia civile di Monterrey. Secondo alcuni testimoni, dall’esterno del carcere si sentivano esplosioni e grida mentre le forze di sicurezza circondavano la zona.In quella che è l’unica informazione ufficiale resa nota finora si sottolinea che “la situazione è sotto controllo dalle ore 01,30″. I media locali confermano che alcuni detenuti sono riusciti a fuggire, ma anche in questo caso non è ancora noto il numero.

In mattinata a Roma il segretario di Stato vaticano, Pietro Parolin, aveva parlato del viaggio del pontefice: “La presenza del Papa in Messico”, ha detto Parolin intervistato dal Centro Televisivo Vaticano,  vuole essere “un aiuto per riscoprire e vivere, nella vita quotidiana, l’annuncio e la testimonianza della misericordia”. La Chiesa è chiamata a “denunciare il male che è presente, alzare la voce contro tutti quei fenomeni negativi, a partire dalla corruzione, dal narcotraffico, dalla violenza, dalla criminalità, che impediscono al Paese di procedere speditamente sulla via del progresso materiale e spirituale”.

Bergoglio sarà in Messico tra venerdì e il 18 febbraio prossimi. Nel corso del pellegrinaggio, sul tema “Missionario della misericordia e della pace”, il Pontefice, tra l’altro, pregherà nella Basilica di Guadalupe, incontrerà le comunità indigene del Chiapas, visiterà un penitenziario e celebrerà la messa a Ciudad Juarez.

ilfattoquotidiano.it

STATISTICHE CARCERI REGIONE LAZIO
Statistiche carceri Regione Lazio







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Assunzioni in Polizia Penitenziaria, Orlando: per il 2017 altri 305 Agenti assunti in aggiunta a quelli già previsti

2 In fuga ed è pericoloso: arrestato dopo sparatoria con la Polizia di Stato, piantonato in ospedale riesce a fuggire

3 Poliziotto penitenziario blocca rapinatore: aveva appena rubato uno zainetto ad un vigilantes

4 Truffa alla pay tv, 150 persone indagate in Sicilia: indagine iniziata in carcere

5 Andrea Orlando: tutti gli evasi vengono catturati. In Italia il minor tasso di evasioni d''Europa

6 Baby boss nelle carceri minorili: M5S conto i 25enni nelle carceri minorili

7 Detenuto frattura un dito ad Ispettore di Polizia Penitenziaria di Imperia: non voleva rientrare dalle celle aperte

8 Il Gip archivia le accuse contro gli Agenti penitenziari di Trento: non ci furono maltrattamenti nei confronti dei detenuti

9 Isola di Santo Stefano: inaugurata elisuperfice per iniziare il restauro del carcere

10 Detenuto evade da permesso premio: in carcere per sequestro di persona, spaccio, furto e rapina, porto abusivo di armi


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Michele Gaglione: Agente di Polizia Penitenziaria, ucciso dalla camorra il 7 agosto 1992

2 In memoria dell''Appuntato del Corpo degli Agenti di Custodia Nerio Fischione, ucciso a Brescia durante tentativo di evasione nel 1974

3 Stabilimento balneare di Roma-Maccarese: quando la Polizia Penitenziaria è ospite (indesiderato) a casa sua.

4 Promozioni al grado superiore: perché si valutano le sanzioni disciplinari e non le ricompense?

5 La vigilanza dinamica è un fallimento! Parola di Santi Consolo, che dà ragione al Sappe, ma vorrebbe il ritorno delle “veline”.

6 Uno sguardo alle prime procedure applicative del riordino della Polizia di Stato

7 Noi, vittime della Torreggiani

8 Sicilia: c''era una volta la polizia stradale

9 Come ci è stato scippato l’Ente Orfani trasformato in Ente di Assistenza di tutti, gestito da pochi

10 L’estate del detenuto