Settembre 2016
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Settembre 2016  
  Archivio riviste    
Numerosi Poliziotti penitenziari e funzionari uccisi in un carcere del Messico durante un tentativo di evasione

Polizia Penitenziaria - Numerosi Poliziotti penitenziari e funzionari uccisi in un carcere del Messico durante un tentativo di evasione


Notizia del 12/02/2016 - ESTERO
Letto (584 volte)
 Stampa questo articolo


Alla vigilia della visita di Papa Francesco, una rivolta in carcere sconvolge il Messico. Un gruppo di detenuti ha appiccato un incendio per distrarre le guardie e favorire un tentativo di fuga e nella prigione di Topo Chico, a Monterrey, nello stato di Nuevo León, è stata carneficina. Il quotidiano Reforma on-lineparla di “50 morti e 70 feriti”, mentre secondo El Universal “ci sono più di 40 vittime e almeno 50 feriti”.

Le autorità, che per il momento non hanno dato conferme sul numero delle vittime, parlano di un tentativo di ammutinamento e della conseguente reazione della Polizia Penitenziaria. Tra i morti figurano reclusi, guardie e funzionari, precisano le fonti. Dall’esterno del carcere, dove sono giunti numerosi familiari dei reclusi, si vedono chiaramente colonne di fumo che si alzano dalla struttura.

Secondo le prime ricostruzioni i rivoltosi, appartenenti al gruppo criminale Los Zetas, hanno preso il controllo di un’area del carcere provocando un incendio, mentre dall’esterno si sono verificate delle esplosioni. La rivolta è iniziata all’alba nella più antica prigione dello Stato e tre ore dopo le autorità hanno cercato di sedarla con un ingente dispiegamento di forse di polizia, inclusi membri dell’esercito e della guardia civile di Monterrey. Secondo alcuni testimoni, dall’esterno del carcere si sentivano esplosioni e grida mentre le forze di sicurezza circondavano la zona.In quella che è l’unica informazione ufficiale resa nota finora si sottolinea che “la situazione è sotto controllo dalle ore 01,30″. I media locali confermano che alcuni detenuti sono riusciti a fuggire, ma anche in questo caso non è ancora noto il numero.

In mattinata a Roma il segretario di Stato vaticano, Pietro Parolin, aveva parlato del viaggio del pontefice: “La presenza del Papa in Messico”, ha detto Parolin intervistato dal Centro Televisivo Vaticano,  vuole essere “un aiuto per riscoprire e vivere, nella vita quotidiana, l’annuncio e la testimonianza della misericordia”. La Chiesa è chiamata a “denunciare il male che è presente, alzare la voce contro tutti quei fenomeni negativi, a partire dalla corruzione, dal narcotraffico, dalla violenza, dalla criminalità, che impediscono al Paese di procedere speditamente sulla via del progresso materiale e spirituale”.

Bergoglio sarà in Messico tra venerdì e il 18 febbraio prossimi. Nel corso del pellegrinaggio, sul tema “Missionario della misericordia e della pace”, il Pontefice, tra l’altro, pregherà nella Basilica di Guadalupe, incontrerà le comunità indigene del Chiapas, visiterà un penitenziario e celebrerà la messa a Ciudad Juarez.

ilfattoquotidiano.it

Master di II Livello in Studi Penitenziari e dell'Esecuzione Penale






Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Master di II Livello in Studi Penitenziari e dell'Esecuzione Penale




Tutti gli Articoli
1 Sesso tra detenuti e Poliziotte penitenziarie: la Procura di Brescia apre un''inchiesta

2 Poliziotto penitenziario arrestato: avrebbe prestato la sua pistola ad un albanese che ha minacciato i clienti di un bar

3 Sesso tra Poliziotte e detenuti a Brescia: ci sono anche le riprese delle telecamere interne al carcere

4 Poliziotto penitenziario falsifica a mano certificato medico: condannato per falso e truffa

5 Giudice aggredito da detenuto durante il processo: ANM chiede più sicurezza nei tribunali

6 Detenuto trans getta sangue infetto agli Agenti penitenziari: patteggia e ottiene la sospensione condizionale

7 Detenuto di Lucca prima tenta di evadere poi il suicidio e poi aggredisce i Poliziotti penitenziari

8 Detenuto tunisino pretende più farmaci: devasta la cella e ferisce Poliziotto penitenziario del carcere di Rimini

9 Maurizio Gasparri: Ciampi cancellò il 41-bis per i mafiosi, fu una macchia

10 Il figlio di Salvatore Riina vuole incontrare il padre in carcere: Tribunale di sorveglianza si è riservato di decidere


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 CONCORSI: forse in via di pubblicazione graduatoria 300 + 100; a breve in Gazzetta nuovo bando per 600 assunzioni; scorrimento vecchie graduatorie per 800 posti

2 Master di II Livello in Studi Penitenziari e dell''Esecuzione Penale con l''Università Telematica Pegaso: scopri la convenzione e i dettagli

3 In memoria di Francesco Rucci, Brigadiere degli Agenti di Custodia ucciso da terroristi di Prima linea il 18 settembre 1981

4 Le perquisizioni di primo ingresso del detenuto. Le tutele per il poliziotto penitenziario che esegue le operazioni

5 I racconti del Commissario Ultimo. La spia che non mi amava

6 Formazione ed aggiornamento del Corpo di Polizia Penitenziaria: privilegiare corsi dal taglio sia teorico che pratico

7 In memoria di Antimo Graziano, Brigadiere degli Agenti di Custodia ucciso dalla camorra il 14 settembre 1982

8 Il Corridoio Magico diventa un bunker. Dopo che il Fatto Quotidiano ha pubblicato carte riservate del DAP, arrivano le contromisure

9 Master in Studi Penitenziari e dell''Esecuzione Penale

10 Intervista di Consolo a Il Foglio: Un piano per dare dignità e speranza a ciascun detenuto