Febbraio 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Febbraio 2017  
  Archivio riviste    
Nuove BR scrivono ai no TAV, direzione del carcere: i due brigatisti possono scrivere quello che vogliono a chi vogliono

Polizia Penitenziaria - Nuove BR scrivono ai no TAV, direzione del carcere: i due brigatisti possono scrivere quello che vogliono a chi vogliono


Notizia del 22/09/2013 - CATANZARO
Letto (2172 volte)
 Stampa questo articolo


Sono detenuti nel carcere di Catanzaro (località Siano) e non hanno la loro corrispondenza sottoposta a controlli i due esponenti delle Nuove Br, Alfredo Davanzo e Vincenzo Sisi, che con un messaggio inviato ai No Tav sono entrati "a gamba tesa" nei fatti della Val di Susa.

L'invito che i due brigatisti, in carcere dal 2007 con l'accusa di essere esponenti del Partito comunista politico-militare, hanno rivolto ai No Tav a fare compiere alla loro azione "un passo avanti" oppure "arretrare", con una sollecitazione implicita a dare una connotazione terroristica alla loro battaglia, pur se respinto dai contestatori della linea ferroviaria veloce Torino-Lione, che lo hanno definito "una provocazione", ha ugualmente dell'inquietante.

Dal carcere di Catanzaro, in un settore nel quale sono ospitati alcuni dei terroristi considerati a più alta pericolosità, non trapela alcun particolare sulle modalità con le quali Davanzo e Sisi sono riusciti a fare "uscire" il loro messaggio. In questo senso, comunque, non essendoci notizie certe, si ragiona per ipotesi.

E una di queste è che i due esponenti delle Nuove Br, essendo la loro corrispondenza non sottoposta a controlli, abbiano scritto ad un loro conoscente inviandogli il messaggio per i No Tav e incaricandolo di postarlo sul sito "Secours Rouge International", dove così ha avuto la sua visibilità. Non ci sarebbe nulla di misterioso o di rilevante, secondo fonti del carcere, in quanto è avvenuto proprio perché Davanzo e Sisi possono scrivere quel che vogliono a chi vogliono.

Si tratta di capire adesso se l'iniziativa intrapresa dai due brigatisti possa avere conseguenze sul piano penale. La Procura della Repubblica di Catanzaro, non avendo ricevuto alcuna comunicazione formale circa il "messaggio" inviato dai due brigatisti, non ha avviato alcuna inchiesta e non ha affidato, almeno per il momento, alcuna delega d'indagine, alla polizia giudiziaria. Il riserbo nel caso specifico, trattandosi di materia particolarmente delicata e difficile, è massimo. Nulla esclude, comunque, che quanto pubblicato dalla stampa su questa vicenda, rappresentando a tutti gli effetti "notizie criminis", possa fare scattare una specifica indagine.

Ansa

 

STATISTICHE CARCERI REGIONE CALABRIA
Statistiche carceri Regione Calabria







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Licenziata Agente di Polizia Penitenziaria: scarso rendimento

2 Qui comandiamo noi: detenuti aggrediscono con bastoni i Poliziotti penitenziari del carcere modello di Bollate

3 Arrestato Alessandro Menditti, evaso dal carcere di Frosinone da una settimana

4 Sconvolgente! Per tre notti degli sconosciuti sono entrati e usciti dal carcere di Frosinone per preparare l''evasione

5 Polizia Penitenziaria blocca evaso da permesso premio dopo inseguimento e pistole fuori dalle fondine

6 Arrestato Agente penitenziario: fornì telefono a un detenuto che gestiva la prostituzione della sorella e della compagna dal carcere di Frosinone

7 Agente penitenziario di Frosinone agli arresti domiciliari per corruzione: operazione ancora in corso, ci sarebbero altri Poliziotti coinvolti

8 Evadono in due dal carcere di Frosinone: il macellaio del clan Belforte fugge, l''altro è rimasto ferito

9 Collaboratori di giustizia e testimoni di giustizia: i numeri del Servizio centrale di protezione

10 La rete era tagliata da giorni, hanno smontato il televisore della cella, soffitto e poi lenzuola: ecco come sono evasi i due da Frosinone


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Nella conferenza del Bicentenario nessun riferimento agli Agenti di Custodia

2 In memoria di Girolamo Minervini, ucciso dalle B.R. a Roma, appena nominato Direttore Generale degli Istituti di Prevenzione e Pena

3 Cosa accadrebbe se non passasse il riordino delle carriere?

4 Luigi Bodenza, Assistente Capo di Polizia Penitenziaria: ucciso in un agguato mafioso il 25 marzo 1994

5 Ancora una evasione, da Frosinone. Sappe: Qualcuno sta tentando di smantellare la sicurezza nelle carceri: non si sventano evasioni senza sentinelle e senza sorveglianza nelle sezioni!

6 Nel nostro lavoro, alla fine, o impari o devi imparare per forza

7 Nella conferenza del Bicentenario censurata la lettera di auguri del Garante alla Polizia Penitenziaria

8 Pensione buonuscita ai dirigenti penitenziari: l''INPS nega i sei scatti, spettano solo alla Polizia Penitenziaria

9 Progetto del nuovo carcere di Nola: a cosa sono serviti allora gli stati generali dell''esecuzione penale?

10 Riordino carriere: risultati di un sondaggio rivolto al personale