Gennaio 2018
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Gennaio 2018  
  Archivio riviste    
Nuovo padiglione costruito troppo vicino alla strada. Scambio di oggetti con i detenuti

Notizia del 09/11/2011 - CUNEO

Nuovo padiglione costruito troppo vicino alla strada. Scambio di oggetti con i detenuti

letto 2242 volte)

 Stampa questo articolo         Condividi

La Polizia Municipale di Cuneo ha emesso un’ordinanza con la quale vieta la fermata dei veicoli in via Roncata, di fronte ai padiglioni del carcere, nella frazione di Cerialdo. Il provvedimento è stato reso operativo attraverso cartelli.

Spiega la comandante Stefania Bosio. “Il problema è sorto soprattutto dopo l’apertura del nuovo padiglione (255 posti), che è stato costruito forse troppo vicino alla strada.

Il direttore del carcere e il comandante della Polizia Penitenziaria ci hanno segnalato che, in numerose occasioni, i detenuti, anche quelli sottoposti al regime duro del 41 bis, parlavano con le persone - si presume i famigliari - ferme sulla macchine in via Roncata.

Quindi, d’accordo con loro, abbiamo deciso di imporre il divieto di fermata, in modo da garantire le condizioni di sicurezza della struttura carceraria”.

Parrebbe, infatti, che, oltre alle comunicazioni verbali, tra le persone all’esterno e la popolazione detenuta ci fossero pure degli scambi di oggetti. Una situazione non tollerabile e impossibile da gestire senza alcun tipo di restrizione.

Rimane il problema di far rispettare il provvedimento. “In questo caso - sottolinea la comandante Bosio - non si tratta di divieto di sosta, per cui se c’è una persona sopra la macchina la si invita a cercare un altro posto, ma il provvedimento è più radicale perché non consente proprio di fermarsi.

Di conseguenza, a parte più gravi responsabilità penali, la violazione è punita, in ogni caso, con la multa, come previsto dal Codice della strada. E lo possono fare direttamente gli operatori della Polizia Penitenziaria, senza dover chiedere l’intervento delle altre Forze dell’ordine”.

Conclude la comandante: “La questione non è di viabilità, ma di sicurezza del carcere. Speriamo, perciò, che, grazie al provvedimento, si possa ovviare al problema”.

http://www.cuneocronaca.it

STATISTICHE CARCERI REGIONE PIEMONTE
Statistiche carceri Regione Piemonte







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Polizia Penitenziaria: accorpamento nella Polizia di Stato o nei Carabinieri?

2 Polizia Penitenziaria: accorpamento non si farà, ecco perchè

3 Il boss e il pentito si incrociano in aereo: la Polizia Penitenziaria evita alo scontro fisico tra i due

4 Corte Cassazione: Sciopero della fame detenuti è un''azione dimostrativa di scontro e di ostilità verso le istituzioni

5 Rapporto Ragioneria Generale dello Stato: dipendenti statali meno 7,2 per cento. Polizia Penitenziaria meno trentacinque per cento!

6 Ancora due Agenti penitenziari aggrediti da detenuto nel carcere di Rebibbia

7 Comunicato DAP: la solidarietà a Luca Traini in carcere è una notizia priva di fondamento

8 Carcere di Parma: un’altra grave aggressione ad agente penitenziario

9 Il carcere è troppo duro per Michele Zagaria: il suo avvocato dice che il 41-bis lo deprime

10 Droga nelle parti intime per il compagno detenuto: scoperta ed arrestata dalla polizia


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Il nuovo ruolo degli Ispettori con carriera a sviluppo direttivo

2 Riordino dei ruoli della Polizia Penitenziaria e dirigenza dei Funzionari del Corpo. Capitolo 2

3 Le osservazioni del Cons. Ardita sulla riforma ordinamento penitenziario: il testo integrale audizione Commissione Giustizia del Senato

4 La riforma dell’ordinamento penitenziario: osservazioni e considerazioni

5 Nuova circolare Dap per uso dei social: regole deontologiche, immagine e decoro. (o nascondere degrado, incuria e abbandono?)

6 Max Forgione, un grande uomo salito in cielo

7 Il Commissario Capo Giuseppe Romano insignito del prestigioso premio: Il discobolo d’oro

8 In memoria dell''Assistente Capo Paolo Gandolfo

9 Le osservazioni del Procuratore Aggiunto di Catania Sebastiano Ardita alla riforma dell''ordinamento penitenziario

10 Ma chi siamo?