Marzo 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Marzo 2017  
  Archivio riviste    
Olio bollente contro Agenti: poliziotti presi anche a calci e pugni da detenuto nel carcere di Marassi

Polizia Penitenziaria - Olio bollente contro Agenti: poliziotti presi anche a calci e pugni da detenuto nel carcere di Marassi


Notizia del 10/10/2013 - GENOVA
Letto (2207 volte)
 Stampa questo articolo


Aggressioni in carcere: detenuto getta olio bollente al Poliziotto penitenziario che lo aveva ripreso verbalmente. Calci e pugni anche per gli altri agentei intervenuti.

“La Polizia Penitenziaria non è carne da macello! Non è più possibile tollerare violenze come quelle di oggi contro i poliziotti di Marassi. Le autorità nazionali e regionali penitenziarie si sveglino dal colpevole torpore in cui da almeno un decennio si trovano ed assicurino garanzie e tutele alla Polizia Penitenziaria, le cui donne ed uomini combattono e rischiano ogni giorno la vita nella prima linea delle sezioni detentive “.

Dura presa di posizione di Roberto Martinelli, segretario generale aggiunto del Sindacato autonomo Polizia Penitenziaria SAPPE, rispetto a quanto avvenuto oggi nel carcere di Genova Marassi.

“Un detenuto marocchino, ristretto per reati di droga, anziché andare ai cortili per l’ora d’aria si fermava a parlare con ristretti di altre celle, e ciò non è consentito. Richiamato dell’agente di servizio, il detenuto prima lo ha minacciato e poi ha dato in escandescenza. Ha lanciato olio bollente ai poliziotti intervenuti e poi li ha colpiti con calci e pugni: 6 i poliziotti feriti, 5 dei quali si sono recati presso il Pronto Soccorso di un Ospedale cittadino. Una situazione incredibile e inaccettabile: e il fatto che ha visto protagonista, ancora una volta, uno straniero ci induce a tornare a sollecitare il Governo e il Ministro della Giustizia Cancellieri ad attivarsi davvero perché i detenuti stranieri scontino la pena a casa loro. Ma attendiamo sempre dal Guardasigilli provvedimenti concreti dopo la sua visita a Marassi delle scorse settimane. Una cosa è certa: la Polizia Penitenziaria non è carne da macello e non tollererà altre violenze”.

Martinelli ricorda che sui circa 780 detenuti presenti, rispetto ai 430 posti letto regolamentari, oltre il 60% sono stranieri, e che nelle ultime settimane diversi sono stati gli eventi critici: dal detenuto che si è lesionato il corpo a quello che ha provocato un incendio in cella, con molti poliziotti intossicati. “Eppure, nonostante tutto questo, l’Amministrazione penitenziaria brilla per l’assenza di provvedimenti su Marassi, almeno negli ultimi dieci anni.”

tigullionews.com

 

STATISTICHE CARCERI REGIONE LIGURIA
Statistiche carceri Regione Liguria







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Concorso per 540 allievi di Polizia Penitenziaria: domanda entro l’8 maggio

2 Il Consiglio di Stato boccia il riordino in due punti: sovrintendenti e Luogotenente senza criterio

3 Gli Agenti penitenziari assolti dal caso Cucchi citano in giudizio tre Ministeri: Giustizia, Difesa e Interno

4 Fuorni. Bomba in carcere, si indaga. Oggi la protesta dei Poliziotti Penitenziari

5 Prato, agente di Polizia Penitenziaria insegue scippatore e lo fa arrestare

6 Travolta e uccisa una ciclista: Poliziotto penitenziario indagato per omicidio stradale

7 Intimidazioni alla Polizia Penitenziaria: forate le ruote delle auto del Corpo a Cagliari

8 Torino, agente penitenziario si porta a casa il rame dei condizionatori

9 Seminfermo di mente e pericoloso omicida fuge da REMS: è il terzo caso in poche settimane

10 Igor il russo, l''ex compagno di cella: E'' diventato Ezechiele dopo la conversione


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Servizio di polizia stradale: la penitenziaria è la più temuta tra le forze dell''ordine!

2 Ecco le nuove insegne di qualifica dopo il riordino delle carriere

3 Un anno fa ci lasciava Nicola Caserta

4 Riordino delle carriere: arriva l’ok anche del Consiglio di Stato

5 Riordino delle carriere: buono l’esito delle consultazioni dei sindacati e dei Co.Ce.r. presso le commissioni parlamentari

6 Francesco Di Cataldo: in memoria del Maresciallo Maggiore degli Agenti di Custodia ucciso dalle BR a Milano il 20 aprile 1978

7 Riordino delle carriere. Analisi della situazione dei Sovrintendenti

8 Riordino: una proposta per le nuove insegne di qualifica della Polizia Penitenziaria

9 Accreditati 320 euro di bonus . Ora si attende il Decreto per le funzioni direttive a marescialli e ispettori

10 Salvatore Rap: in memoria dell''Agente di Custodia ucciso durante la rivolta nel carcere di San Vittore del 21 aprile 1946