Lug/Ago 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Lug/Ago 2017  
  Archivio riviste    
Olio bollente contro Poliziotto e calci al bacino ad una Agente a Vercelli

Polizia Penitenziaria - Olio bollente contro Poliziotto e calci al bacino ad una Agente a Vercelli


Notizia del 12/08/2015 - VERCELLI
Letto (2265 volte)
 Stampa questo articolo


“Il primo episodio è accaduto verso le ore 8,30, presso il primo piano dove sono ristretti detenuti per reati a sfondo sessuale “sex offender””, spiega il segretario regionale SAPPE Vicente  [carcere-] Santilli. “Il poliziotto di servizio, durante il normale giro di controllo, ha rischiato di restare ustionato dall’olio bollente lanciato da un detenuto. Solo grazie alla zanzariera, considerato l’olio molto denso, ha attutito la notevole quantità di olio diretta verso l’agente”.

“Il secondo episodio” prosegue il sindacalista del SAPPE “è avvenuto intorno alle ore 10,15, nella palestra dell’istituto, dove erano presenti numerosi detenuti ristretti sempre per reati a sfondo sessuale. È’ scoppiata una rissa tra di loro (algerini- marocchini e due italiani ) e un marocchino ha riportato una frattura alla testa. I poliziotti penitenziari sono immediatamente intervenuti una donna vice sovrintendente del Corpo è stata colpita con calci all’altezza del bacino. Attualmente è presso il nosocomio Sant’ Andrea di Vercelli per le cure del caso”.

I detenuti complessivamente presenti nelle carceri regionali del Piemonte erano, il 30 luglio scorso, 3.585. Poco meno di quelli che c’erano un anno fa quando, nello stesso giorno del 2014, erano 3.627. “Per il Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria le condizioni di vita dei detenuti, in linea con le prescrizioni dettate dalla sentenza Torreggiani, sono migliorate in Italia. Non si dice, però, che le tensioni del sistema penitenziario italiano continuano a scaricarsi sulle donne e gli uomini del Corpo di Polizia Penitenziaria, quotidianamente impegnati a contrastare le tensioni e le violenze che avvengono nelle nostre carceri vedono spesso i nostri Agenti, Sovrintendenti, Ispettori picchiati e feriti dalle violenze ingiustificate di una consistente fetta di detenuti che evidentemente si sentono intoccabili”, sottolinea  Donato Capece, segretario generale del SAPPE.

“I dati sono gravi e sconcertanti e sono utili a comprenderli organicamente la situazione delle prigioni del nostro Paese: ometterli è operazione mistificatoria”, prosegue il leader del primo Sindacato della Polizia Penitenziaria. “Dal 1 gennaio al 30 giugno 2015 nelle 13 carceri del Piemonte si sono infatti contati il suicidio di un detenuto, 3 tentativi sventati in tempo dai poliziotti penitenziari, 36 decessi per cause naturali in cella e 184 atti di autolesionismo posti in essere da detenuti. Ancora più gravi i numeri delle violenze contro i nostri poliziotti penitenziari: parliamo di 99 colluttazioni e 24 ferimenti. Ogni giorno, insomma, le turbolenti carceri piemontesi ed italiane vedono le donne e gli uomini della Polizia Penitenziaria fronteggiare pericoli e tensioni e per i poliziotti penitenziari in servizio le condizioni di lavoro restano pericolose e stressanti. E quel che è successo oggi a Vercelli lo dimostra con drammatica evidenza ”.

“Ma il DAP queste cose non le dice”, denunciano infine Capece e Santilli: “l’unica preoccupazione, per i solerti dirigenti ministeriali, è evidentemente quella di migliorare la vita in cella ai detenuti. I poliziotti possono continuare a prendere sberle e pugni, a salvare la vita ai detenuti che tentato il suicidio nel silenzio e nell’indifferenza dell’Amministrazione penitenziaria…..”.

obiettivonews.it

STATISTICHE CARCERI REGIONE PIEMONTE
Statistiche carceri Regione Piemonte







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Assunzioni in Polizia Penitenziaria, Orlando: per il 2017 altri 305 Agenti assunti in aggiunta a quelli già previsti

2 In fuga ed è pericoloso: arrestato dopo sparatoria con la Polizia di Stato, piantonato in ospedale riesce a fuggire

3 Detenuto evade da ospedale: arrestato dopo qualche ora

4 Poliziotto penitenziario blocca rapinatore: aveva appena rubato uno zainetto ad un vigilantes

5 Truffa alla pay tv, 150 persone indagate in Sicilia: indagine iniziata in carcere

6 Andrea Orlando: tutti gli evasi vengono catturati. In Italia il minor tasso di evasioni d''Europa

7 Baby boss nelle carceri minorili: M5S conto i 25enni nelle carceri minorili

8 Detenuto frattura un dito ad Ispettore di Polizia Penitenziaria di Imperia: non voleva rientrare dalle celle aperte

9 Il Gip archivia le accuse contro gli Agenti penitenziari di Trento: non ci furono maltrattamenti nei confronti dei detenuti

10 Isola di Santo Stefano: inaugurata elisuperfice per iniziare il restauro del carcere


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Michele Gaglione: Agente di Polizia Penitenziaria, ucciso dalla camorra il 7 agosto 1992

2 In memoria dell''Appuntato del Corpo degli Agenti di Custodia Nerio Fischione, ucciso a Brescia durante tentativo di evasione nel 1974

3 Stabilimento balneare di Roma-Maccarese: quando la Polizia Penitenziaria è ospite (indesiderato) a casa sua.

4 Promozioni al grado superiore: perché si valutano le sanzioni disciplinari e non le ricompense?

5 La vigilanza dinamica è un fallimento! Parola di Santi Consolo, che dà ragione al Sappe, ma vorrebbe il ritorno delle “veline”.

6 Uno sguardo alle prime procedure applicative del riordino della Polizia di Stato

7 Noi, vittime della Torreggiani

8 Sicilia: c''era una volta la polizia stradale

9 Come ci è stato scippato l’Ente Orfani trasformato in Ente di Assistenza di tutti, gestito da pochi

10 Carceri al collasso. La soluzione? Uova, uova di quaglia per tutti