Aprile 2018
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Aprile 2018  
  Archivio riviste    
Ordine dei medici su detenuto fuggito da REMS: non possiamo diventare guardie

Polizia Penitenziaria - Ordine dei medici su detenuto fuggito da REMS: non possiamo diventare guardie


Notizia del 02/09/2015 - ROMA
Letto (1830 volte)
 Stampa questo articolo


"Queste persone vanno seguite in altro modo, non si può pretendere che medici e infermieri diventino custodi, cioè guardie carcerarie". Lo ha detto in un'intervista a Etv il presidente dell'Ordine dei Medici di Bologna, Giancarlo Pizza, commentando il caso del detenuto psichiatrico internato nella Rems di Bologna che ieri si è allontanato, durante una passeggiata autorizzata dalla magistratura che stava facendo in un parco pubblico.

L'uomo, un 39enne marocchino internato perché piromane, è sfuggito all'operatore sanitario che era con lui nel parco di Villa Angeletti, in via Carracci, e non è ancora stato rintracciato. A luglio 41 psichiatri dell'Ausl avevano sottoscritto una lettera per denunciare le insufficienti misure di sicurezza nella Rems di Bologna e il documento era stato reso pubblico dal presidente dell'Ordine dei Medici, che alla luce dell'episodio di ieri conferma l'allarme: "Le preoccupazioni espresse a luglio erano ritenute del tutto fondate dall'Ordine - ha spiegato - ed erano state girate alle autorità preposte a eventuali modifiche di quella struttura.

È evidente che il discorso è complesso perché c'è una duplice necessità, di detenzione e di cura, ma la struttura pare non essere adeguata. La lettera - conclude Pizza - non ha avuto nessuna risposta, né dal Prefetto né dal Sindaco. Più che segnalare, l'Ordine non può fare, e se adesso uno va in giro a bruciare case diventa un problema".

ANSA

 

Pericoloso piromane "evade" durante una gita al parco: ricoverato in una REMS a Bologna

 

Chiusura degli OPG: la solita messinscena che crea più problemi di quanti ne risolve

STATISTICHE CARCERI REGIONE LAZIO
Statistiche carceri Regione Lazio







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Nuovi sconti per gli appartenenti alle Forze Armate e agli operatori della Giustizia L''iniziativa rivolta a 500 mila persone consente di risparmiare fino a tremila euro l''anno

2 Sospeso lo stipendio a Sissy Trovato. La rabbia del padre: Le istituzioni l’hanno lasciata sola

3 Stipendi comparto Difesa e Forze dell''Ordine, arretrati a maggio, ecco le cifre

4 Altra incredibile follia della Amministrazione: camorrista ergastolano in cattedra alla scuola di Polizia Penitenziaria di Cairo.

5 Forze Armate e di Polizia: ecco cosa prevede il contratto di Governo Lega-M5S

6 Riforma Carceri: Orlando getta la spugna

7 Direttore del Carcere di Bergamo Porcino va in pensione:I miei 40 anni con i detenuti

8 Alfonso Sabella: Ho pensato al suicidio. Condannato a morte dallo Stato

9 Evaso detenuto di Opera, rischio terrorismo islamico. Ricercato in tutta Italia

10 Caso Cucchi, carabiniere accusa colleghi: "Dopo botte scaricarono su penitenziaria"


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 In memoria di Rocco D''Amato, ucciso nella Casa Circondariale di Bologna da un detenuto il 13 maggio 1983

2 Fermate il mal di vivere dei poliziotti penitenziari!

3 Il Ministro Orlando, la riforma penitenziaria e il depotenziamento del GOM

4 La festa per ricordare che cos’era la Festa del Corpo. Santa Rita della Rosa nel Pugno al posto di San Basilide?

5 Poliziotto penitenziario condannato a tre anni di reclusione per stalking: minacciava un collega, la moglie e i figli

6 Ma la mobilità dei direttori quando la fanno?

7 La perquisizione straordinaria

8 Operazione Nucleo Cinofili a Regina Coeli: rinvenimento droga e arresto

9 Il Ministro Orlando dice che la situazione delle carceri è sotto controllo. Non ha dati aggiornati o non vuole spaventare gli italiani?

10 Lo stress dell’agente penitenziario: momento ancora possibile di cambiamento