Lug/Ago 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Lug/Ago 2017  
  Archivio riviste    
Orlando e Roberti a Tirana: incontro Albania-Italia contro il terrorismo e la radicalizzazione islamica nelle carceri

Polizia Penitenziaria - Orlando e Roberti a Tirana: incontro Albania-Italia contro il terrorismo e la radicalizzazione islamica nelle carceri


Notizia del 20/12/2015 - ESTERO
Letto (1346 volte)
 Stampa questo articolo


Il Ministro della Giustizia Andrea Orlando e il Procuratore Nazionale Antimafia e Antiterrorismo Franco Robertihanno incontrato oggi le principali Istituzioni governative albanesi per consolidare la cooperazione giudiziaria fra Italia e Albania. I Balcani rappresentano infatti un'area strategica per il contrasto al terrorismo e sono storicamente anche un crocevia di traffici illeciti.

L'Albania, partner storico dell'Italia, è un importante Paese di quell'area con una rilevante presenza di cittadini di religione islamica in cui da tempo si sperimenta un modello di convivenza pacifica tra credo diversi. 

Al centro dei colloqui con il Primo Ministro Edi Rama e i ministri della Giustizia, Ylli Manjani, e dell’Interno, Saimir Tahiri, il ruolo centrale svolto dell'Albania nel contrasto alla radicalizzazione nei Balcani: il Guardasigilli e il Procuratore hanno ribadito l’impegno italiano a rafforzare la cooperazione nella lotta al terrorismo jihadista e a intensificare gli scambi di informazioni e di esperienze investigative di lotta alla radicalizzazione e al fenomeno dei foreign terrorist fighters, nonchè le attività di contrasto e di prevenzione del radicalismo nel circuito penitenziario.

"Dobbiamo affrontare la questione come se fossimo un unico Stato: i nemici sono comuni e comune deve essere anche la nostra capacità di reazione” ha dichiarato il ministroOrlando al termine degli incontri.

“Perché le relazioni possano diventare più rapide ed efficaci abbiamo deciso di individuare un magistrato di collegamento con esperienza in indagini di questo tipo che possa supportare sul campo la cooperazione", ha sottolineato Orlando. "Inoltre abbiamo offerto alle autorità albanesi la disponibilità a cooperare anche per supportare l'attività di formazione di magistrati e investigatori in materia, nonché le tecnologie per le banche dati". 

Una particolare attenzione è stata dedicata al tema della tratta di esseri umani e alla prevenzione di possibili recrudescenze del fenomeno anche sulle coste albanesi. Su questo terreno il Premier Rama ha chiesto una cooperazione del governo italiano anche alla luce dei flussi migratori sempre più imponenti provenienti da Turchia e Grecia. Si tratta di un'attività di protezione delle frontiere su cui è comune l'interesse dei due Paesi. 

Nel corso degli incontri il Guardasigilli ha chiesto un maggiore impegno alle procedure di trasferimento dall'Italia dei detenuti albanesi nel Paese di origine, ricevendo dal Premier albanese una piena disponibilità e una richiesta di cooperazione dell'amministrazione penitenziaria italiana per implementare il sistema di esecuzione della pena del Paese balcanico.

“La via della cooperazione è una strada facile da percorrere, ma difficile da preparare” ha evidenziato Orlando, “poiché si tratta di far combaciare due sistemi differenti e di ordinare competenze diverse all'interno dei rispettivi sistemi nazionali. Su questo terreno, in Italia siamo avanti potendo da tempo contare sull’apporto di una procura antimafia e antiterrorismo”.

“Il fenomeno della radicalizzazione” ha concluso il Guardasigilli, “è sempre più spesso legato anche al mondo del carcere: per questo abbiamo deciso di puntare sulla prevenzione di simili fenomeni che possono verificarsi negli istituti penitenziari sia italiani che albanesi. Anche la Rete, altro importante luogo di radicalizzazione, verrà monitorata: saranno rafforzati gli strumenti di indagine e intensificata una maggiore attività di prevenzione attraverso il contrasto ai soggetti che promuovono l’odio online”.

giustizia.it

STATISTICHE CARCERI REGIONE LAZIO
Statistiche carceri Regione Lazio







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Detenuti gettano caffè bollente in faccia a Poliziotto penitenziario: situazione critica nel carcere di Pisa

2 Assunzioni in Polizia Penitenziaria, Orlando: per il 2017 altri 305 Agenti assunti in aggiunta a quelli già previsti

3 In fuga ed è pericoloso: arrestato dopo sparatoria con la Polizia di Stato, piantonato in ospedale riesce a fuggire

4 Poliziotto penitenziario sorprende due che danneggiano auto, spara colpo in aria, ma i due romeni tentano di sottrargli l''arma

5 Detenuto evade da ospedale: arrestato dopo qualche ora

6 Poliziotto penitenziario blocca rapinatore: aveva appena rubato uno zainetto ad un vigilantes

7 In arrivo 25 unità di Polizia Penitenziaria per il carcere di Perugia Capanne, rientra anche qualche distaccato

8 Truffa alla pay tv, 150 persone indagate in Sicilia: indagine iniziata in carcere

9 Andrea Orlando: tutti gli evasi vengono catturati. In Italia il minor tasso di evasioni d''Europa

10 Baby boss nelle carceri minorili: M5S conto i 25enni nelle carceri minorili


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Michele Gaglione: Agente di Polizia Penitenziaria, ucciso dalla camorra il 7 agosto 1992

2 In memoria dell''Appuntato del Corpo degli Agenti di Custodia Nerio Fischione, ucciso a Brescia durante tentativo di evasione nel 1974

3 Stabilimento balneare di Roma-Maccarese: quando la Polizia Penitenziaria è ospite (indesiderato) a casa sua.

4 Promozioni al grado superiore: perché si valutano le sanzioni disciplinari e non le ricompense?

5 Uno sguardo alle prime procedure applicative del riordino della Polizia di Stato

6 La vigilanza dinamica è un fallimento! Parola di Santi Consolo, che dà ragione al Sappe, ma vorrebbe il ritorno delle “veline”.

7 Noi, vittime della Torreggiani

8 Sicilia: c''era una volta la polizia stradale

9 Come ci è stato scippato l’Ente Orfani trasformato in Ente di Assistenza di tutti, gestito da pochi

10 Carceri al collasso. La soluzione? Uova, uova di quaglia per tutti