Un letto di contenzione con un foro nel mezzo per la caduta degli escrementi ed un paziente, completamento nudo, legato sopra con corde a braccia e gambe. Il letto è arrugginito, p" />


  Lug/Ago 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Lug/Ago 2017  
  Archivio riviste    
Ospedali psichiatrici giudiziari,l’inferno dei ‘dimenticati’

Notizia del 23/06/2011 - ROMA

Ospedali psichiatrici giudiziari,l’inferno dei ‘dimenticati’

letto 2810 volte)

 Stampa questo articolo         Condividi

Un letto di contenzione con un foro nel mezzo per la caduta degli escrementi ed un paziente, completamento nudo, legato sopra con corde a braccia e gambe. Il letto è arrugginito, per l’urina che da anni lo bagna. È l’immagine forse più scioccante raccolta dai componenti della Commissione d’inchiesta sul Sistema sanitario nazionale nel video girato nei sei ospedali psichiatrici giudiziari (Opg) italiani, per documentarne appunto la situazione di «totale degrado»: «È semplicemente un `inferno dei dimenticati´», ha commentato senza mezzi termini il presidente della commissione, Ignazio Marino.

Trenta minuti di «orrore»: ecco quanto mostra il video denuncia della commissione. Le immagini mostrano sporcizia ovunque, spazi angusti, addirittura bottiglie d’acqua nel buco dei bagni alla turca (come nell’ospedale di Aversa) per rinfrescarle o per impedire la risalita dei topi. Ed i `detenuti´ - che in molti casi si trovano negli Opg per reati minori risalenti a decenni prima - che in realtà soffrono di patologie mentali per le quali non sono però curati: pochissimi infatti i medici presenti, e nessuno psichiatra, per 4 ore a settimana in strutture in cui si contano anche 300 persone.

Il video dà anche voce a questi uomini: «Io vengo da un paese in guerra, ma qual è la differenza con il vostro? Questi sono talebani mascherati - afferma un internato - mentre quelli da me sono veri. La differenza è che qui ti uccidono piano piano». Di luoghi «intollerabili» ha parlato oggi Marino, dopo la proiezione del video nel corso di una conferenza stampa in Senato: «Sono luoghi infernali, rimasti inalterati dal 1930 all’epoca del Codice Rocco.

Molti vi sono rinchiusi anche per reati minori di decenni prima ed in numerosi casi esiste anche la proroga , per cui una persona viene mantenuta negli Opg per mancanza di percorsi alternativi di assistenza, fino ad arrivare a una condizione che gli stessi magistrati definiscono di `ergastolo bianco´. Non possiamo tollerare che persone vengano dimenticate così per decenni e vogliamo arrivare - ha detto Marino - ad un superamento definitivo degli Opg».

Al momento, la commissione è anche impegnata in un monitoraggio settimanale dei sei Opg per arrivare alla «liberazione» di 376 internati (su un totale di circa 1500) per i quali non sussiste il requisito della pericolosità sociale e, dunque, `dimissibili´: ad oggi, di questi 376 `detenuti´ ne sono stati dimessi solo 65. Ora, ha ricordato il senatore Michele Saccomanno, relatore di maggioranza dell’inchiesta della commissione sulla salute mentale, «lo sforzo economico a sostegno della riabilitazione e presa in carico di questi cittadini da parte della sanità regionale c’è: la commissione ha infatti ottenuto dal governo l’impegno per uno stanziamento di 10 mln di euro per l’assistenza di tali persone».

Quindi una riflessione che è anche una denuncia: «Festeggiamo i 150 anni dell’Italia, ma c’è una reltà ancora oggi, quella degli Opg - ha affermato Saccomanno - che non fa parte dell’Italia dei diritti riconosciuti». La commissione chiede dunque il superamento degli Opg: «Una prospettiva che in tempi rapidi conduca alla chiusura degli Opg - ha commentato il senatore Daniele Bosone, relatore di minoranza dell’inchiesta - appare ormai indifferibile».


 

 

STATISTICHE CARCERI REGIONE LAZIO
Statistiche carceri Regione Lazio







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Assunzioni in Polizia Penitenziaria, Orlando: per il 2017 altri 305 Agenti assunti in aggiunta a quelli già previsti

2 In fuga ed è pericoloso: arrestato dopo sparatoria con la Polizia di Stato, piantonato in ospedale riesce a fuggire

3 Poliziotto penitenziario blocca rapinatore: aveva appena rubato uno zainetto ad un vigilantes

4 Truffa alla pay tv, 150 persone indagate in Sicilia: indagine iniziata in carcere

5 Andrea Orlando: tutti gli evasi vengono catturati. In Italia il minor tasso di evasioni d''Europa

6 Baby boss nelle carceri minorili: M5S conto i 25enni nelle carceri minorili

7 Detenuto frattura un dito ad Ispettore di Polizia Penitenziaria di Imperia: non voleva rientrare dalle celle aperte

8 Il Gip archivia le accuse contro gli Agenti penitenziari di Trento: non ci furono maltrattamenti nei confronti dei detenuti

9 Isola di Santo Stefano: inaugurata elisuperfice per iniziare il restauro del carcere

10 Detenuto evade da permesso premio: in carcere per sequestro di persona, spaccio, furto e rapina, porto abusivo di armi


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Michele Gaglione: Agente di Polizia Penitenziaria, ucciso dalla camorra il 7 agosto 1992

2 In memoria dell''Appuntato del Corpo degli Agenti di Custodia Nerio Fischione, ucciso a Brescia durante tentativo di evasione nel 1974

3 Stabilimento balneare di Roma-Maccarese: quando la Polizia Penitenziaria è ospite (indesiderato) a casa sua.

4 Promozioni al grado superiore: perché si valutano le sanzioni disciplinari e non le ricompense?

5 La vigilanza dinamica è un fallimento! Parola di Santi Consolo, che dà ragione al Sappe, ma vorrebbe il ritorno delle “veline”.

6 Uno sguardo alle prime procedure applicative del riordino della Polizia di Stato

7 Noi, vittime della Torreggiani

8 Sicilia: c''era una volta la polizia stradale

9 Come ci è stato scippato l’Ente Orfani trasformato in Ente di Assistenza di tutti, gestito da pochi

10 L’estate del detenuto