Novembre 2016
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Novembre 2016  
  Archivio riviste    
Pagano. DAP: oltre diecimila i detenuti di fede musulmana nelle carceri italiane

Polizia Penitenziaria - Pagano. DAP: oltre diecimila i detenuti di fede musulmana nelle carceri italiane


Notizia del 24/10/2014 - ROMA
Letto (1165 volte)
 Stampa questo articolo


Porre la «massima attenzione» per evitare il «gesto estemporaneo ed emulativo» di singoli soggetti che potrebbero entrare in azione anche nel nostro Paese. È l'invito che il Viminale ha rivolto a questure e prefetture all'indomani dell'attentato al Parlamento canadese. Un'apposita circolare chiede di attuare una «attenta vigilanza» su obiettivi sensibili e sedi istituzionali, di attivare tutte le fonti investigative e di monitorare sia i luoghi dove si ritrovano i soggetti più vicini alle posizioni radicali, sia i forum e i siti frequentati dagli estremisti, nuova frontiera del jihadismo fai-da-te e dell'attentatore "isolato".

L'Antiterrorismo ha già individuato 48 cosiddetti foreign fighters , combattenti «legati in qualche modo all'Italia in termini di transito o di passaggi vari effettuati nel nostro Paese». L'allerta è stata invece elevata per i cosiddetti “ufficiali di collegamento” tra il nostro territorio e la galassia fondamentalista: monitorati costantemente, ma nessun ritiro del passaporto. Secondo l'intelligence, almeno 200 soggetti “attenzionati”, ritenuti pericolosi perché rientrati in Italia dopo un periodo di addestramento in basi segrete all'estero, principalmente in Afghanistan e in Malesia, o collegati all'estremismo di matrice islamica. Oggi più legato ai siti Internet, che non alle moschee. Alcuni forum non vengono oscurati dall'intelligence proprio per permettere di raccogliere elementi di indagine. Un punto, questo, ribadito nella circolare inviata a prefetti e questori italiani dal Dipartimento di Pubblica Sicurezza del ministero dell'Interno. Secondo Giacomo Stucchi, presidente del Comitato parlamentare per la sicurezza della Repubblica (Copasir), in Italia «la situazione è sotto controllo: c'è una giusta preoccupazione ma l'allarmismo è ingiustificato».

Ogni giorno si ricevono segnalazioni e l'intelligence di tutti i Paesi, compresa quella italiana, le esamina nel dettaglio, stabilendone l'attendibilità. Più allarmi anche nella stessa giornata, spiega al Giornale «verificati nel silenzio più rigoroso, il che aiuta a evitare possibili attacchi». Nel caso dell'attentato di Ottawa, c'è stata probabilmente una «sottovalutazione»”, sostiene Stucchi: Zehaf Bibeau, il canadese convertito all'islam ucciso dalla polizia, era stato condannato in Quebec a 60 giorni di reclusione per possesso di stupefacenti (nel 2004). Gli avevano confiscato a luglio il passaporto, considerandolo dopo la conversione «un viaggiatore ad alto rischio». In Italia «non ci sono stati provvedimenti di questo tipo», almeno non ancora, spiega il presidente del Copasir. Un altro obiettivo è «evitare la possibilità di infiltrazione di jihadisti nelle carceri italiane», dice al Giornale Luigi Pagano, reggente del Dap (Dipartimento Amministrazione Penitenziaria): 10.400 i detenuti di fede musulmana in Italia, di cui il 70% si dichiara praticante e fa richiesta di dieta halal, spiega Pagano. Solo 14 sono accusati o condannati per terrorismo internazionale. Tutti nel carcere di Rossano (Cosenza). Nel 2010 erano più di 80, dislocati in tre strutture: Macomer, 

ilgiornale.it

STATISTICHE CARCERI REGIONE LAZIO
Statistiche carceri Regione Lazio







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Agente Penitenziario si spara in bocca con pistola d''ordinanza mentre era in sala di attesa dell''ospedale. E'' in coma

2 Assunzioni in Polizia Penitenziaria e scorrimento graduatorie: Governo rifiuta gli emendamenti Ferraresi (M5S)

3 Quindici colpi di pistola contro il Poliziotto penitenziario: le prime indagini dei Carabinieri

4 Informativa DAP: ai mujaheddin kosovari è arrivato ordine di attaccare l''Italia

5 Polizia Penitenziaria e Carabinieri arrestano due persone pronti a sparare e con targhe contraffatte

6 La nuova Legge che obbliga i Poliziotti a riferire ai propri superiori le indagini giudiziarie

7 Morì sotto il furgone della Polizia Penitenziaria: per la Procura responsabili autista e gli operai del cantiere

8 Detenuto in permesso premio sequestra, rapina e violenta una ragazza in un ufficio pubblico

9 Sparatoria tra Poliziotto penitenziario e macedone: lite scoppiata per motivi sentimentali

10 Dal carcere di Padova detenuto gestiva traffico di droga in Sicilia con computer e pizzini


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Le tristi notti del poliziotto penitenziario cinquantenne

2 In ricordo di Roberto Pelati, ex atleta del Gruppo Sportivo Fiamme Azzurre colpito da una grave malattia e scomparso prematuramente

3 Un lutto improvviso: ci lascia Andrea Accettone, collega, segretario, come un fratello

4 Tre buoni motivi per cui la Polizia Penitenziaria non può essere sciolta come la Forestale

5 I veri nemici della Polizia Penitenziaria

6 Poliziotti penitenziari che lavorano negli uffici: pochi, troppi o adeguati?

7 Come mi mancano gli Agenti di Custodia … allora non c’erano suicidi tra di noi … perché?

8 La protesta dei poliziotti di Rebibbia e gli starnuti del RE

9 Razionalizzazione del personale: pure quello informatico però

10 La sanzione disciplinare nei confronti del poliziotto penitenziario