Gennaio 2018
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Gennaio 2018  
  Archivio riviste    
Parma, 160 agenti in meno e 220 detenuti in più: “Sicurezza minima è una chimera”

Polizia Penitenziaria - Parma, 160 agenti in meno e 220 detenuti in più: “Sicurezza minima è una chimera”


Notizia del 26/06/2014 - PARMA
Letto (1663 volte)
 Stampa questo articolo


“In questi ultimi tempi presso gli Istituti Penitenziari di Parma si stanno registrando condizioni di lavoro mai viste prima, nella storia dell’istituto.”

E’ la denuncia dei sindacati di categoria di Parma attraverso una lunga lettera.

“A fronte di una pianta organica pari a 479 unità ne risultano assegnate 405 di cui in servizio effettivo soltanto 319 poiché 86 unità sono distaccate per motivi diversi e sparse per varie sedi regionali, extraregionali e ‘romane’.

Da quanto sopra e da ciò che si andrà adesso ad illustrare, emerge un grave disinteresse degli Uffici Superiori, che a poco più di un anno dalla cruenta evasione che ha reso il Carcere di Parma famoso in tutta Italia, non hanno fatto nulla per porre rimedio al passato e per scongiurate eventi simili per il futuro. Per quanto concerne l’organico, il numero delle unità continua a diminuire, sempre a causa dei distacchi presso altre sedi o di pensionamenti; ed in occasione delle imminenti assegnazioni del nuovo corso agenti, le intenzioni del Dipartimento, pare, constano un implemento di sole 5 unità a fronte della carenza di ben 160.

Per quanto concerne i detenuti, invece si assiste quotidianamente al trasferimento in questa sede di soggetti di elevato spessore criminale, già a capo di organizzazioni mafiose o camorristiche, ovvero di un elevato impatto mediatico come nel caso di un noto ex parlamentare. Tali assegnazioni gravano ancora di più sul lavoro del personale, ormai costretto a turni estenuanti al fine di assicurare livelli minimi di sicurezza che ormai sono solo una chimera.

I sistemi di videosorveglianza e sorveglianza in genere, che dopo l’evasione avrebbero dovuto essere ristrutturati in toto, continuano a vacillare ed il personale è costretto a compensare con turni di lavoro massacranti.

Oggi a Parma sono costretti 570 detenuti, per una capienza regolamentare che conterrebbe 350 posti. In pratica un sovraffollamento pari al doppio della capienza prevista.

Ciò comporta che la stessa organizzazione del lavoro comincia a non essere più sufficiente per rispondere alle deficienze, soprattutto in termini di piantonamenti, ove si è arrivati anche a turni di otto ore (espressamente vietati).

Per quanto sopra si chiede ai competenti Uffici dell’Amministrazione Penitenziaria di ricordarsi dell’esistenza degli II.PP di Parma provvedendo all’assegnazione di unità di Polizia Penitenziaria nonchè di valutare la possibilità di trasferire un congruo numero di detenuti proprio per rendere più idonee le condizioni di lavoro, ma anche di civiltà all’interno dei reparti.

ilmartinodiparma 

STATISTICHE CARCERI REGIONE EMILIA-ROMAGNA
Statistiche carceri Regione Emilia-Romagna







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Polizia Penitenziaria: accorpamento nella Polizia di Stato o nei Carabinieri?

2 Polizia Penitenziaria: accorpamento non si farà, ecco perchè

3 Il boss e il pentito si incrociano in aereo: la Polizia Penitenziaria evita alo scontro fisico tra i due

4 Corte Cassazione: Sciopero della fame detenuti è un''azione dimostrativa di scontro e di ostilità verso le istituzioni

5 Rapporto Ragioneria Generale dello Stato: dipendenti statali meno 7,2 per cento. Polizia Penitenziaria meno trentacinque per cento!

6 Ancora due Agenti penitenziari aggrediti da detenuto nel carcere di Rebibbia

7 Comunicato DAP: la solidarietà a Luca Traini in carcere è una notizia priva di fondamento

8 Carcere di Parma: un’altra grave aggressione ad agente penitenziario

9 Il carcere è troppo duro per Michele Zagaria: il suo avvocato dice che il 41-bis lo deprime

10 Carceri, la riforma rischia di slittare a dopo il voto. Troppe pene alternative


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Il nuovo ruolo degli Ispettori con carriera a sviluppo direttivo

2 Riordino dei ruoli della Polizia Penitenziaria e dirigenza dei Funzionari del Corpo. Capitolo 2

3 La riforma dell’ordinamento penitenziario: osservazioni e considerazioni

4 Le osservazioni del Cons. Ardita sulla riforma ordinamento penitenziario: il testo integrale audizione Commissione Giustizia del Senato

5 Al carcere di Augusta ci sono sindacati della Polizia Penitenziaria che scrivono al Garante dei detenuti

6 Nuova circolare Dap per uso dei social: regole deontologiche, immagine e decoro. (o nascondere degrado, incuria e abbandono?)

7 Il Commissario Capo Giuseppe Romano insignito del prestigioso premio: Il discobolo d’oro

8 Max Forgione, un grande uomo salito in cielo

9 Le osservazioni del Procuratore Aggiunto di Catania Sebastiano Ardita alla riforma dell''ordinamento penitenziario

10 In memoria dell''Assistente Capo Paolo Gandolfo