Novembre 2016
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Novembre 2016  
  Archivio riviste    
Parolisi rinchiuso nella sezione protetti del carcere di Teramo

Notizia del 05/02/2012 - TERAMO

Parolisi rinchiuso nella sezione protetti del carcere di Teramo

letto 2673 volte)

 Stampa questo articolo         Condividi

 Salvatore Parolisi cambia cella. A sei mesi dal trasferimento nel carcere teramano di Castrogno (dopo un mese trascorso in quello ascolano) il caporal maggiore passa dalla sezione osservazione a quella protetti. Due giorni fa il militare - che il 27 febbraio comparirà a processo come unico imputato per l'omicidio della moglie Melania Rea - è stato trasferito in una cella del primo piano della cosiddetta sezione protetta, una sezione riservata ad ex appartenenti delle forze dell'ordine e militari e detenuti per reati sessuali. Il caporal maggiore divide la cella con un albanese ed è guardato a vista 24 ore su 24. Molto probabilmente è qui che resterà fino alla conclusione del processo. 

Intanto si avvicina la scadenza per la presentazione di un eventuale rito abbreviato. Martedì, infatti, scadranno i 15 giorni che la difesa di Parolisi ha per chiedere un eventuale rito abbreviato ad un altro giudice. Un rito che, in caso di condanna, consente di avere la riduzione di un terzo della pena. Nei giorni scorsi gli avvocati Valter Biscotti, Nicodemo Gentile e Federica Benguardato hanno ventilato l'ipotesi di un abbreviato condizionato a due perizie: una sull'ora della morte e una sui telefoni cellulari, in particolare quello della vittima. 

Obiettivo della difesa è quello di scardinare due capisaldi della procura che proprio nell'ora della morte (per il medico legaleAdriano Tagliabracci è tra le 14.30 e le 15 del 18 aprile) e nel cellulare di Melania (per i Ros e i consu

lenti della procura il 18 aprile ha agganciato sempre e solo la cella di Ripe e non quella di Colle San Marco) hanno individuato due degli indizi chiave contro Parolisi. Ma, dopo la scoperta di alcuni contatti con dei transessuali sul pc di Parolisi, la difesa della famiglia Rea torna all'attacco, delineando nuovi moventi. 

Secondo l'avvocato Mauro Gionni «se Melania avesse scoperto quei contatti sul pc del marito, proprio questo potrebbe esserle stato fatale. Forse ha minacciato il marito di riferirlo all'esercito, con la conseguenza che Parolisi avrebbe perso il posto di lavoro». Ai pm teramani Davide Rosati e Greta Aloisi le nuove rivelazioni servono per puntellare ulteriormente l'impianto accusatorio che sostiene il movente passionale, laddove le indagini rivelano un matrimonio ormai in frantumi e un imputato che dopo la scomparsa della moglie ha dei comportamenti quantomeno inquietanti visto che il giorno 20, mentre tutti cercavano Melania, va in caserma e chatta con siti tans. Ma per la difesa di Parolisi «questo è processualmente irrilevante».

http://ilcentro.gelocal.it

STATISTICHE CARCERI REGIONE ABRUZZO
Statistiche carceri Regione Abruzzo







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Agente Penitenziario si spara in bocca con pistola d''ordinanza mentre era in sala di attesa dell''ospedale. E'' in coma

2 Attentato in Vaticano sventato dalla Polizia Penitenziaria: detenuto marocchino voleva fare una strage

3 Rivolta nel carcere di Velletri: Polizia Penitenziaria sul limite di usare la forza

4 Detenuto si libera dal controllo della Polizia Penitenziaria e muore gettandosi dal quinto piano durante un sopralluogo fuori dal carcere

5 Informativa DAP: ai mujaheddin kosovari è arrivato ordine di attaccare l''Italia

6 La nuova Legge che obbliga i Poliziotti a riferire ai propri superiori le indagini giudiziarie

7 Morì sotto il furgone della Polizia Penitenziaria: per la Procura responsabili autista e gli operai del cantiere

8 Quattro detenuti evadono dal carcere minorile di Monteroni di Lecce: allarme dato in mattinata

9 Dal carcere di Padova detenuto gestiva traffico di droga in Sicilia con computer e pizzini

10 Santi Consolo: senza la Magistratura di Sorveglianza potremmo spostare tutte le madri detenute in pochi giorni


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 La vecchia Zimarra di Regina Coeli a cena intorno al proprio Comandante Francesco Ventura

2 Commozione per la morte di due detenuti, ma la stampa omette di dire che uno aveva stuprato una bambina disabile e l''altro ucciso i genitori adottivi

3 Tre buoni motivi per cui la Polizia Penitenziaria non può essere sciolta come la Forestale

4 Come mi mancano gli Agenti di Custodia … allora non c’erano suicidi tra di noi … perché?

5 Rosario Di Bella, Sovrintendente Capo della Polizia Penitenziaria è deceduto. Lavorava nel carcere di Imperia

6 Bologna: poliziotto penitenziario di 44 anni lotta tra la vita e la morte dopo essersi sparato un colpo di pistola alla testa

7 Focus su: batteri, virus e malattie infettive nella carceri. Poliziotti e detenuti a rischio contagio

8 La sanzione disciplinare nei confronti del poliziotto penitenziario

9 Statistiche delle carceri in Italia: i polli di Trilussa e i polli del DAP

10 Qualcuno ci aiuti a fermare la strage!