Dicembre 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Dicembre 2017  
  Archivio riviste    
Pena aumentata per l’’ex cappellano di San Vittore, condannato per abusi sessuali sui detenuti

Polizia Penitenziaria - Pena aumentata per l’’ex cappellano di San Vittore, condannato per abusi sessuali sui detenuti


Notizia del 17/04/2015 - MILANO
Letto (1633 volte)
 Stampa questo articolo


Pena aumentata in appello da quattro anni a cinque anni e quattro mesi di reclusione per don Alberto Barin, l'ex cappellano del carcere milanese di San Vittore arrestato nel 2012 perpresunti abusi sessuali su alcuni detenuti. Lo hanno stabilito i giudici della prima sezione penale della Corte d'appello di Milano dopo quasi sei ore di camera di consiglio.

Nelle scorse udienze il sostituto procuratore generale Laura Barbaini aveva chiesto la condanna del sacerdote a sette anni e otto mesi di carcere. In primo grado, nel marzo dello scorso anno, il religioso era stato condannato a quattro anni di reclusione perché gran parte della accuse che gli venivano contestate, ossia violenze sessuali su 12 immigrati (soltanto in sette si sono costituiti parte civile) erano cadute ed erano rimasti in piedi solo pochi capi di imputazione.

Don Barin, 53 anni, era stato arrestato il 20 novembre 2012 perché, secondo le indagini del procuratore aggiunto Pietro Forno e dei pm Daniela Cento e Lucia Minutella, fra il 2008 e il 2012 avrebbe fatto leva sullo "stato di bisogno" dei detenuti e in cambio di favori sessuali avrebbe fatto avere loro sigarette, saponette, spazzolini e altri piccoli beni per vivere meglio in carcere. Le vittime sono tutti uomini di origine nordafricana, di età compresa fra i 23 e i 43 anni. Il sacerdote, difeso dall'avvocato Mario Zanchetti, attualmente si trova ai domiciliari in un convento. La difesa ha sempre sostenuto la tesi degli atti sessuali tra persone maggiorenni e consenzienti.

milano.repubblica.it

Abusi sessuali dell’ex cappellano di San Vittore: le motivazioni della sentenza più lieve

 

Quattro anni di reclusione per il cappellano di San Vittore che molestava sessualmente i detenuti

 

STATISTICHE CARCERI REGIONE LOMBARDIA
Statistiche carceri Regione Lombardia







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Forze dell’Ordine, arriva il Taser. Ecco il modello scelto per la sperimentazione

2 Colloqui disinvolti nel carcere di Padova: ai boss veniva consentito anche di incontrare persone sotto inchiesta del proprio clan

3 Pagarono 50 euro al medico per falsi certificati: licenziati due Poliziotti penitenziari già sospesi

4 Si è tolto la vita impiccandosi il Poliziotto penitenziario accusato dalla figlia di averla violentata

5 Migliorano le condizioni degli allievi a Cairo Montenotte. Il sindaco: bollite l''acqua

6 Arrestato ex Agente penitenziario dai Carabinieri: in casa teneva pistole, munizioni e paletta della Polizia Penitenziaria

7 Protesta nazionale dei Poliziotti penitenziari francesi: aggressioni continue, poco interesse da parte del Governo

8 Enrico Sbriglia: a Padova ci sono scandali perché qui si indaga. Nelle altre carceri c''è omertà e copertura

9 Ergastolano ordinava estorsioni e pestaggi dal carcere di Bologna: utilizzava il telefono del compagno di cella che era in semilibertà

10 Carcere di Salerno: detenuti si lanciano olio bollente, Agente ferito con arma da taglio, telefonino e chiavetta usb


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 La resa e lo scioglimento della Polizia Penitenziaria: una scelta che avrà pesanti ricadute per lo Stato

2 Amministrazione di cartone o cartoni animati dell’Ammistrazione?

3 Visite medico-fiscali: il Re, il Giullare e i cetrioli che volano

4 Se San Basilide volesse farci una grazia, accetteremmo volentieri il passaggio agli Interni

5 In ricordo del Sovrintendente Capo Italo Giovanni Corleone

6 Giuseppe Lorusso, Agente del Corpo degli Agenti di Custodia, ucciso dai terroristi di Prima Linea il 19 gennaio 1979 a Torino

7 Gli ex-terroristi salgono in cattedra nelle carceri, nel tentativo di mettere il bavaglio ai poliziotti che protestano

8 Una riforma necessaria: dalla sentenza Torreggiani ad oggi

9 Lotta alle mafie: le parole di chi non ha omesso il carcere e la Polizia Penitenziaria

10 Dopo dieci anni di blocco contrattuale, un rinnovo da sfigati ... un misero caffè al giorno