Giugno 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Giugno 2017  
  Archivio riviste    
Pensionato della Polizia Penitenziaria costretto a lasciare casa per le continue e gravi minacce e atti intimidatori

Polizia Penitenziaria - Pensionato della Polizia Penitenziaria costretto a lasciare casa per le continue e gravi minacce e atti intimidatori


Notizia del 18/03/2013 - REGGIO CALABRIA
Letto (2631 volte)
 Stampa questo articolo


Pensionato della Polizia Penitenziaria e la sua famiglia costretti a lasciare l'alloggio a causa delle continue minacce e atti intimidatori a Reggio Calabria.

Il sogno di una famiglia infranto dalla prepotenza. Una storia di delinquenza e disperazione che traccia il profilo di un quartiere, lo stesso che qualche giorno addietro ha assistito all’omicidio della signora marocchina: il rione Marconi.

Un contesto sociale difficile in cui anche la proprietà di una casa viene messa in discussione con le minacce e la violenza. Una storia a cui dà voce il giovane Francesco Ventura, studente universitario ventenne con genitori invalidi, un fratello ed una sorella minorenni. Una famiglia di persone oneste, a cui è stata assegnato legittimamente nel 2003 ad un alloggio popolare destinato alle forze dell’ordine, casa in cui la famiglia Ventura ha vissuto fino al 6 marzo di quest'anno. A giugno erano state anche avviate le procedure per l'acquisto dell’immobile. Il piccolo sogno del capofamiglia, un pensionato della Polizia Penitenziaria, dopo anni di risparmi e sacrifici, sembrava quasi raggiunto.

Ma così non è stato. «Da quando nel 2011 è uscito il primo bando per l'acquisto degli appartamenti, siamo stati vittime di atti intimidatori, ci facevano trovare proiettili nella cassetta della posta – racconta il figlio Francesco con il coraggio della disperazione –. Tutto documentato dalle denunce. I malviventi sono appartenenti alla comunità nomade locale. Dopo avere tentano invano di farci sloggiare “con le buone” hanno intensificato le azioni criminose. Hanno scassato la nostra automobile, solo nell'ultima settimana poi hanno effettuato tre effrazioni infliggendo ingenti danni alla casa, derubandoci di vestiti, mobilio, pentole.

Non contenti hanno cercato anche di dare fuoco all'appartamento».Vogliamo aiuto per riappropriarci della nostra dignità di famiglia e di cittadini. Aiutateci a non fare cadere tutto nel silenzio. I prepotenti vogliono il silenzio ed il buio per continuare ad agire incontrastati. Ma da soli non riusciremo a resistere per molto>

www.gazzettadelsud.it

 

STATISTICHE CARCERI REGIONE CALABRIA
Statistiche carceri Regione Calabria







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Bambino di 5 anni muore in piscina: il papà è un Agente della Polizia Penitenziaria

2 Una procura massonica guidata all''epoca da Giovanni Tinebra: lo sfogo di Fiammetta Borsellino

3 Ecco come Carabinieri e Polizia Penitenziaria hanno riacciuffato i tre evasi dal carcere di Barcellona PG

4 Agente di Polizia Penitenziaria e arbitro per i detenuti AS: nuovo posto di servizio nel carcere di Terni

5 Tragedia sfiorata: Poliziotto penitenziario trasferito in ospedale in codice rosso. Ferito in una rissa tra detenuti nel carcere di Porto Azzurro

6 Santi Consolo totalmente inadeguato al suo ruolo e carceri fuori controllo: conferenza stampa al Senato

7 Matrimonio tra Poliziotta penitenziaria e detenuto: lei lo aiutò ad evadere dal carcere svizzero

8 Uccise anche il Generale Dalla Chiesa: ora Antonino Madonia vuole lo sconto di pena per trattamento inumano in carcere e la Cassazione la ritiene una legittima richiesta

9 Detenuto Rachid Assarag a processo per violenza e oltraggio all''Ispettore di Polizia Penitenziaria di sorveglianza nel carcere di Imperia

10 Cassazione conferma condanna ad ex Agente penitenziario: ricevette 500 euro in cambio di un telefonino ad un detenuto


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Perché tanta attenzione all’USPEV e nessuna considerazione per NIC e GOM?

2 Adesso che è legge il reato di "tortura" sicuramente abbiamo risolto il problema ... quindi se facciamo una legge contro l''imbecillità la debelliamo dal Paese?

3 Il Nucleo Investigativo Centrale della Polizia Penitenziaria arresta uno degli evasi di Barcellona P.G.

4 E facciamola ‘sta benedetta unificazione delle forze di polizia …

5 Altro successo del NIC: presi tutti gli evasi di Barcellona PG

6 Il Nucleo Investigativo Centrale della Polizia Penitenziaria arresta i favoreggiatori dell''evasione di Rebibbia

7 Le discutibili relazioni tra Dap, Radicali e Associazioni di Volontariato denuciate dal Senatore Di Maggio

8 Intervista radiofonica del Sottosegretario Cosimo Ferri: nessuna modifica al 41bis e potenziamento di GOM e NIC della Polizia Penitenziaria

9 Gli attacchi di certa stampa al Sappe. Chi non riesce a contraddire il ragionamento aggredisce il ragionatore …

10 Video e trascrizione integrale intervento del Capo Dap Santi Consolo al decennale del NIC della Polizia Penitenziaria