A fronte del perdurare di una situazione di sovraffollamento nel carcere di Perugia Capanne, il Sappe (Sindacato autonomo di polizia penitenziaria) -principale sindacato di polizia penitenziaria della regione- ha indetto a partire da domani mattina una manifestazione “a" />

  Aprile 2020
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Aprile 2020  
  Archivio riviste    
Perugia. Domani scatta la protesta ad oltranza.

Notizia del 12/09/2011 - PERUGIA

Perugia. Domani scatta la protesta ad oltranza.

letto 2406 volte)

 Stampa questo articolo         Condividi

A fronte del perdurare di una situazione di sovraffollamento nel carcere di Perugia Capanne, il Sappe (Sindacato autonomo di polizia penitenziaria) -principale sindacato di polizia penitenziaria della regione- ha indetto a partire da domani mattina una manifestazione “ad oltranza” di fronte alla struttura detentiva.

Di fronte al carcare si terrà nella mattinata un Sit-in, cui hanno annunciato la propria partecipazione anche diversi esponenti politici locali e amministratori. Dopodomani prenderanno parte alla protesta anche alcuni vertici nazionali del Sappe e del Lisiapp (Libero sindacato appartenenti polizia penitenziaria).

“Dobbiamo dire – ha detto in un comunicato il leader del Lisapp Manna- che da parte della regione Umbria c’è stato pieno sostegno, ma rileviamo come sempre un immobilismo e un'indifferenza alle problematiche che soffocano il sistema penitenziario e gli uomini e donne della polizia penitenziaria”.

Secondo Manna, “abbiamo insieme organizzato lo stato di agitazione per chiedere all’amministrazione Dap e al governo, che ha fatto della sicurezza il suo cavallo di battaglia durante l’ultima tornata elettorale, un intervento immediato. L’Umbria come il resto delle strutture del paese non può essere trattata in questo modo e il sit-in sarà andrà avanti ad oltranza”.

Il Lisiapp e il Sappe , lamentano la carenza di personale, insieme all’inadeguatezza delle strutture. “A causa del sovraffollamento delle carceri – ha detto il segretario generale aggiunto del Lisiapp Rosati, – abbiamo difficoltà a garantire i servizi minimi oltre che al disagio che coinvolge i poliziotti penitenziari”.

“Ci troviamo a dover sopperire una carenza di personale che si traduce nell’insofferenza dell’utenza dei detenuti stessi ed è alla base dei suicidi e degli atti di autolesionismo che negli ultimi tempi sono all’onor delle cronache”, ha detto infine il numero uno del Sappe Donato Capece.

La questione del sovraffollamento delle carceri è stato a fine luglio al centro di una lettera aperta inviata dalla presidente della regione Catiuscia Marini all'allora guardiasigilli Angelino Alfano, in cui si chiedeva di diminuire il numero di detenuti presenti in regione e di potenziare le capacità delle strutture umbre. Secondo i dati diffusi in questa occasione, l'Umbria ospita attualmente 1751 detenuti, a fronte di soli 700 posti a disposizione nelle sue strutture carcerarie. 

STATISTICHE CARCERI REGIONE UMBRIA
Statistiche carceri Regione Umbria







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Sospeso lo stipendio a Sissy Trovato. La rabbia del padre: Le istituzioni l’hanno lasciata sola

2 Stipendi comparto Difesa e Forze dell''Ordine, arretrati a maggio, ecco le cifre

3 Nuovi sconti per gli appartenenti alle Forze Armate e agli operatori della Giustizia L''iniziativa rivolta a 500 mila persone consente di risparmiare fino a tremila euro l''anno

4 Riforma Carceri: Orlando getta la spugna

5 Detenuto scatenato a Santa Bona: feriti cinque agenti di Polizia Penitenziaria

6 I Carabinieri Nas alla Dozza. Mensa della penitenziaria nel mirino

7 I giudici litigano tra loro, 28 boss e affiliati escono dal carcere

8 Alfonso Sabella: Ho pensato al suicidio. Condannato a morte dallo Stato

9 Caso Cucchi, carabiniere accusa colleghi: "Dopo botte scaricarono su penitenziaria"

10 Evaso detenuto di Opera, rischio terrorismo islamico. Ricercato in tutta Italia


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 In memoria di Rocco D''Amato, ucciso nella Casa Circondariale di Bologna da un detenuto il 13 maggio 1983

2 Lavoro di Stato

3 Fermate il mal di vivere dei poliziotti penitenziari!

4 Dopo aver depotenziato il regime detentivo, ora si vogliono metter fuori altri detenuti

5 La festa per ricordare che cos’era la Festa del Corpo. Santa Rita della Rosa nel Pugno al posto di San Basilide?

6 Ma la mobilità dei direttori quando la fanno?

7 Poliziotto penitenziario condannato a tre anni di reclusione per stalking: minacciava un collega, la moglie e i figli

8 Il Ministro Orlando dice che la situazione delle carceri è sotto controllo. Non ha dati aggiornati o non vuole spaventare gli italiani?

9 Sorveglianza dinamica …. quando al Dap si rifanno il maquillage senza trucco e parrucco

10 Sindacalismo e Agenti di Custodia. Un’occasione per conoscere la nostra storia (*)