Lug/Ago 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Lug/Ago 2017  
  Archivio riviste    
Piano Carceri: stop al nuovo carcere di Mestre

Polizia Penitenziaria - Piano Carceri: stop al nuovo carcere di Mestre


Notizia del 25/08/2012 - VENEZIA
Letto (2448 volte)
 Stampa questo articolo


Stop al nuovo carcere di Mestre e all’ampliamento delle strutture di Montorio a Verona. Niente migliorie al padovano Due Palazzi e sui cantieri della nuova casa circondariale di Rovigo, aperti tre anni fa, pende l’incongnita dei finanziamenti. Unico carcere che si salva dalla scure dei tagli romani sarebbe Vicenza: il bando del suo ampliamento è chiuso e il 26 si aprono le buste. Il commissario per l’emergenza carceri Angelo Sinesio ha mandato in pensione il Piano di sviluppo del sistema detentivo ereditato dall’ex governo. Mancano i soldi per realizzarlo e così Sinesio ha scelto di intervenire solo dove la situazione è così grave da essere ingestibile. I letti a castello da tre piani in spazi di nemmeno 16 metri quadrati di Santa Maria Maggiore a Venezia, le celle da una persona con tre detenuti del Due Palazzi, le carenze igieniche e la mancanza di spazi per la rieducazione non sono evidentemente abbastanza per far sì che Roma intervenga. Altrove, fuori dal Veneto, c’è chi sta peggio e i soldi - ha deciso Sinesio - vanno indirizzati lì. «Nella nostra regione il problema è solo il sovraffollamento, sul fronte strutturale la situazione non è delle peggiori - dice il senatore del Pd Felice Casson, membro della commissione giustizia - le risorse non ci sono più e si interviene dove la condizione è estrema».
 
Il mandato poi del commissario è di risanare gli immobili. I 916 detenuti che condividono spazi per 400 persone a Padova, i 375 in celle da 160 a Venezia o i 278 invece che 128 a Treviso dipendono dai ministri Anna Maria Cancellieri (Interni) e Paola Severino (Giustizia). «In Veneto c’è un’oggettiva urgenza e proprio per la grave situazione di sovraffollamento si era avuto un occhio di riguardo - tuona Maria Elisabetta Casellati, sottosegretario alla Giustizia ai tempi del governo Berlusconi -, non ho visto il nuovo Piano ma mi auguro che non ci siano pericolosi dietrofront». Che invece ci sono. Il carcere da 450 posti al costo di 40,5 milioni a Mestre non si farà mai, una struttura osteggiata dai residenti del quartiere di Campalto ma caldeggiata da Comune, Provincia e Regione. «Il nuovo carcere è una questione di umanità - è stato il mantra per tutto il 2011 del sindaco-avvocato Giorgo Orsoni -. Santa Maria Maggiore è una vergogna per la città».
 
STATISTICHE CARCERI REGIONE VENETO
Statistiche carceri Regione Veneto







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Poliziotto penitenziario blocca rapinatore: aveva appena rubato uno zainetto ad un vigilantes

2 Caso Cucchi: assolto anche il Funzionario del provveditorato regionale dell''amministrazione penitenziaria

3 Truffa alla pay tv, 150 persone indagate in Sicilia: indagine iniziata in carcere

4 I detenuti protestano, Provveditore Sbriglia: confida nell''intervento dei Radicali e sollecita il Ministro per affettività e Skype

5 Andrea Orlando: tutti gli evasi vengono catturati. In Italia il minor tasso di evasioni d''Europa

6 Nigeriano aggredisce Agente di Polizia Penitenziaria che gli aveva negato l''elemosina, fuori dal servizo

7 Ergastolano della Uno Bianca in albergo a 4 stelle per esercizi spirituali invitato da Comunione e Liberazione e cooperativa Giotto

8 Tenta di evadere dall''ospedale: detenuto ricoverato strattona gli Agenti e si da alla fuga

9 Due detenuti non rientrano dai permessi nel carcere minorile di Torino

10 Como, il restyling del carcere austriaco abbandonato dopo il trasloco al Bassone


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Michele Gaglione: Agente di Polizia Penitenziaria, ucciso dalla camorra il 7 agosto 1992

2 Promozioni al grado superiore: perché si valutano le sanzioni disciplinari e non le ricompense?

3 Posti fissi in istituto penitenziario: rotazione o non rotazione del personale del Corpo?

4 La vigilanza dinamica è un fallimento! Parola di Santi Consolo, che dà ragione al Sappe, ma vorrebbe il ritorno delle veline

5 Uno sguardo alle prime procedure applicative del riordino della Polizia di Stato

6 Noi, vittime della Torreggiani

7 Sicilia: c''era una volta la polizia stradale

8 Come ci è stato scippato l’Ente Orfani trasformato in Ente di Assistenza di tutti, gestito da pochi

9 L’estate del detenuto

10 Evasioni ... troppo facile scaricare sempre la colpa su di noi!