Lug/Ago 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Lug/Ago 2017  
  Archivio riviste    
Polizia Penitenziaria di Lecce trova tre fucili a canne mozze in un muretto di campagna

Polizia Penitenziaria - Polizia Penitenziaria di Lecce trova tre fucili a canne mozze in un muretto di campagna


Notizia del 02/10/2015 - LECCE
Letto (2346 volte)
 Stampa questo articolo


Tre fucili con munizioni sono stati scovati fra le campagne di Squinzano. Erano nascosti in un muretto a secco in via Madonna dell’Alto. Questa è una strada che conduce verso la periferia estrema, in direzione della provincia di Brindisi, tanto che si riallaccia alla Trepuzzi-Cellino San Marco. Due delle armi sono rubate. Una terza non ha alcun segno distintivo ed è anche erosa dal tempo. 

Il rinvenimento non è stato certo casuale. Casuale non sembra nemmeno che a trovare le armi sia stato il reparto di Polizia Penitenziaria. Il sequestro nasce da un’attività investigativa e da informazioni acquisite dagli agenti diretti dal commissario Riccardo Secci. Al momento non è dato sapere chi le avesse celate e chi le abbia usate o avesse intenzione di farlo. Ma dato il luogo, è lecito supporre che possa trattarsi di una parte del sicuramente più vasto arsenale dei gruppi criminali della zona.

Fra Squinzano e dintorni, con agganci nel Brindisino, fino ad oggi l’attività investigativa delle forze dell’ordine è stata pressante ed ha condotto a decine e decine di arresti, nelle varie operazioni che si sono susseguite. Non ultima, spicca “Vortice Dejà”, che riguarda nomi di rilievo nel panorama criminale, in seno agli affari della Sacra corona unita.

Il ritrovamento risale ai giorni scorsi, ma la notizia è trapelata soltanto oggi. Durante una perlustrazione mirata in un’ampia area rurale, gli agenti della penitenziaria hanno scovato i fucili, scrupolosamente avvolti e sigillato all’interno di involucri di plastica per evitare che le intemperie potessero intaccarne la funzionalità.  

Due armi risultano modificate. La canna è stata mozzata per renderle più maneggevoli.  Il loro furto, avvenuto in un’abitazione di Squinzano, risale alla fine del 2013. La terza arma, un sovrapposto “Pietro Beretta”, oltre ad esser privo del calcio e con la canna mozzata, ha evidenti segni di corrosione derivanti dall’esposizione all’umidità. Non vi è alcuna matricola. Del sequestro è stata informata l'autorità giudiziaria.

lecceprima.it

STATISTICHE CARCERI REGIONE PUGLIA
Statistiche carceri Regione Puglia







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Assunzioni in Polizia Penitenziaria, Orlando: per il 2017 altri 305 Agenti assunti in aggiunta a quelli già previsti

2 Poliziotto penitenziario blocca rapinatore: aveva appena rubato uno zainetto ad un vigilantes

3 Truffa alla pay tv, 150 persone indagate in Sicilia: indagine iniziata in carcere

4 Andrea Orlando: tutti gli evasi vengono catturati. In Italia il minor tasso di evasioni d''Europa

5 Caso Cucchi: assolto anche il Funzionario del provveditorato regionale dell''amministrazione penitenziaria

6 Il Gip archivia le accuse contro gli Agenti penitenziari di Trento: non ci furono maltrattamenti nei confronti dei detenuti

7 Isola di Santo Stefano: inaugurata elisuperfice per iniziare il restauro del carcere

8 Catturato il detenuto marocchino che non era rientrato a Mamone dopo il lavoro esterno

9 Niente ventilatori nel carcere di Sollicciano: la rete elettrica del carcere non reggerebbe

10 Tenta di evadere dall''ospedale: detenuto ricoverato strattona gli Agenti e si da alla fuga


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Michele Gaglione: Agente di Polizia Penitenziaria, ucciso dalla camorra il 7 agosto 1992

2 In memoria dell''Appuntato del Corpo degli Agenti di Custodia Nerio Fischione, ucciso a Brescia durante tentativo di evasione nel 1974

3 Promozioni al grado superiore: perché si valutano le sanzioni disciplinari e non le ricompense?

4 Posti fissi in istituto penitenziario: rotazione o non rotazione del personale del Corpo?

5 La vigilanza dinamica è un fallimento! Parola di Santi Consolo, che dà ragione al Sappe, ma vorrebbe il ritorno delle veline

6 Uno sguardo alle prime procedure applicative del riordino della Polizia di Stato

7 Noi, vittime della Torreggiani

8 Sicilia: c''era una volta la polizia stradale

9 Come ci è stato scippato l’Ente Orfani trasformato in Ente di Assistenza di tutti, gestito da pochi

10 L’estate del detenuto