Marzo 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Marzo 2017  
  Archivio riviste    
Poliziotto divorato dai debiti finisce in carcere per rapina: la sua storia in un libro

Polizia Penitenziaria - Poliziotto divorato dai debiti finisce in carcere per rapina: la sua storia in un libro


Notizia del 18/03/2016 - LUCCA
Letto (1493 volte)
 Stampa questo articolo


La storia è degna d'un romanzo d'appendice di Victor Hugo o di Alexandre Dumas: unpoliziotto della squadra antiterrorismo che vede la propria vita andare in frantumi, divorzia dalla moglie e finisce nel vortice dei debiti.

Per uscire dalle grinfie degli usurai prende l'arma d'ordinanza e inizia a rapinaresupermercati. Quindi viene arrestato ma in carcere si redime e si confessa in un libro che racconta la sua storia.

Protagonista di questo racconto avvicente è Daniele Lama, cinquantenne pisano autore del romanzo "Da grande voglio fare il tenente Colombo", pubblicato da Medea nel 2013. Un lavoro in polizia dal 1990, alla squadra antiterrorismo della Digos: quindi il divorzio, con lespese che continuavano ad aumentare. Poi, la voragine dei debiti.

"Prima il dolore per la fine del mio matrimonio - racconta Lama a La Stampa- poi la vergogna di non riuscire nemmeno a far quadrare i conti: facevo tre lavori insieme, tra polizia, organizzatore di eventi e la ditta edile di mio padre. Sono andato avanti così quindici anni: fino a che la testa non mi ha lasciato."

"Non sapevo a chi rivolgermi, cercando online trovavo solo altre finanziarie disposte aprestarmi altri soldi. Ho scritto a tutti, al Presidente della Repubblica, a Laura Boldrini, che rimase molto colpita dalla mia storia, al Ministro della Giustizia, al Papa".

Così sono iniziate le rapine, con la pistola usata in servizio. In un supermercato di Lucca però è arrivato l'arresto, seguito dalla detenzione in carcere. Dove, grazie all'aiuto dellopsicologo del penitenziario, è nato il libro "Bolle di affanno, come uscire dai debiti". L'obiettivo è quello di raccontare la propria esperienza per aiutare chi si trova nella stessa situazione.

Con la consapevolezza che riprendersi non è facile, ma che sapendo riconoscere i propri errori la vita va avanti. "Quando sono uscito dal carcere - racconta Lama - ero sicuro che avrei passato la mia vita solo. Invece ad aspettarmi c’era mia figlia, che mi ha detto: “Che cosa hai perso papà? I soldi? Quelli non li hai mai avuti, ma avrai per sempre me”. Ringrazio lei, la mia compagna, e miei amici, con cui non ho mai trovato il coraggio di confidarmi, ma ora mi sono vicini."

ilgiornale.it

STATISTICHE CARCERI REGIONE TOSCANA
Statistiche carceri Regione Toscana







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Concorso per 540 allievi di Polizia Penitenziaria: domanda entro l’8 maggio

2 Il Consiglio di Stato boccia il riordino in due punti: sovrintendenti e Luogotenente senza criterio

3 Gli Agenti penitenziari assolti dal caso Cucchi citano in giudizio tre Ministeri: Giustizia, Difesa e Interno

4 Fuorni. Bomba in carcere, si indaga. Oggi la protesta dei Poliziotti Penitenziari

5 Prato, agente di Polizia Penitenziaria insegue scippatore e lo fa arrestare

6 Travolta e uccisa una ciclista: Poliziotto penitenziario indagato per omicidio stradale

7 Intimidazioni alla Polizia Penitenziaria: forate le ruote delle auto del Corpo a Cagliari

8 Torino, agente penitenziario si porta a casa il rame dei condizionatori

9 Seminfermo di mente e pericoloso omicida fuge da REMS: è il terzo caso in poche settimane

10 Igor il russo, l''ex compagno di cella: E'' diventato Ezechiele dopo la conversione


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Servizio di polizia stradale: la penitenziaria è la più temuta tra le forze dell''ordine!

2 Ecco le nuove insegne di qualifica dopo il riordino delle carriere

3 Un anno fa ci lasciava Nicola Caserta

4 Riordino delle carriere: arriva l’ok anche del Consiglio di Stato

5 Riordino delle carriere: buono l’esito delle consultazioni dei sindacati e dei Co.Ce.r. presso le commissioni parlamentari

6 Francesco Di Cataldo: in memoria del Maresciallo Maggiore degli Agenti di Custodia ucciso dalle BR a Milano il 20 aprile 1978

7 Riordino delle carriere. Analisi della situazione dei Sovrintendenti

8 Riordino: una proposta per le nuove insegne di qualifica della Polizia Penitenziaria

9 Accreditati 320 euro di bonus . Ora si attende il Decreto per le funzioni direttive a marescialli e ispettori

10 Salvatore Rap: in memoria dell''Agente di Custodia ucciso durante la rivolta nel carcere di San Vittore del 21 aprile 1946