Maggio 2018
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Maggio 2018  
  Archivio riviste    
Poliziotto penitenziario accusato di truffa: sorpreso a lavorare in una pizzeria a Padova durante il periodo di malattia

Polizia Penitenziaria - Poliziotto penitenziario accusato di truffa: sorpreso a lavorare in una pizzeria a Padova durante il periodo di malattia


Notizia del 13/03/2018 - PADOVA
Letto (3163 volte)
 Stampa questo articolo


Per tre mesi all’anno, nell’ultimo biennio, aveva lavorato nella pizzeria da asporto “Dall’imperatore” situata all’Arcella in via Giovanni D’Alemagna 16. Peccato che, nelle stesse settimane, risultasse assente dal lavoro (la casa circondariale di Padova) per motivi di malattia.

Nella struttura penitenziaria le voci su quell’assenza per ragioni di un secondo lavoro si rincorrevano da tempo. Così una ventina di giorni fa è scattato il controllo ordinato dalla direzione del carcere. Sorpresa: nella pizzeria era al lavoro l’agente di Polizia Penitenziaria, un quarantenne originario del Sud che risiede a Cadoneghe.

E ora il 40enne si ritrova indagato per concorso in truffa ai danni dello Stato e per violazione delle nuove regole sul pubblico impiego introdotte dalla riforma Brunetta del 27 ottobre 2009 numero 150, nota anche come la riforma anti-fannulloni contro i dipendenti che si fingono malati o che falsano la loro presenza in servizio. Regole che hanno imposto meccanismi rigorosi per l'esercizio dei controlli medici durante il periodo di assenza per malattia del dipendente, con la previsione di una responsabilità anche sul piano disciplinare e l’eventuale licenziamento in seguito alle false dichiarazioni.

Era da tempo che l’agente di Polizia Penitenziaria veniva sospettato di malattie “finte”. Da qui la decisione di andare fino in fondo, dopo la presentazione all’amministrazione penitenziaria di un ennesimo certificato medico. La direzione del carcere ha messo a segno un blitz e l’agente è stato sorpreso in servizio. Ma nel posto sbagliato, la pizzeria.

Immediata la denuncia arrivata sul tavolo del pm Sergio Dini che ha disposto una perquisizione sia nella pizzeria da asporto che nell’abitazione dell’agente, finito nel registro degli indagati. Al momento, nell’arco degli ultimi due anni, il 40enne avrebbe totalizzato circa 100 giorni di assenza per anno dal carcere. Ora si svolgeranno accertamenti sul medico che ha firmato quei certificati. Medico che pure rischia sul piano penale.

Non è il primo caso che coinvolge il Due Palazzi. Un altro medico e un altro agente, entrambi in servizio nella casa di reclusione (riservata ai condannati in via definitiva), sono a processo per truffa aggravata e violazione della legge speciale sull’ordinamento del lavoro nelle pubbliche amministrazioni; mentre un sanitario dello stesso penitenziario è già stato condannato con rito abbreviato a un anno e 2 mesi nel giugno scorso. Tra il gennaio e il dicembre 2012 un agente 48enne (sempre a suo tempo indagato) aveva presentato 75 certificati molti da un giorno, alcuni da due, per problemi diversi, dalla dissenteria alla cefalea, dalla lombalgia alla faringite.

mattinopadova.gelocal.it

STATISTICHE CARCERI REGIONE VENETO
Statistiche carceri Regione Veneto







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Supermercato in caserma, i Carabinieri ne Aprono uno per tutti i Militari di Firenze

2 Non gradisce la sistemazione in cella, detenuto aggredisce agente della Penitenziaria

3 Caos al carcere di Prato: detenuto picchia agente, fuoco nelle celle

4 Carceri:Ariano Irpino,sequestrato agente

5 Carceri, SAPPE a Bonafede: “Ecco la situazione degli agenti penitenziari

6 Disordini Ariano Irpino: Bonafede, a chi lavora in carcere il sostegno concreto dello Stato

7 Accoltellamento a Trezzano, un poliziotto penitenziario salva la vita all’anziana aggredita

8 Grand Hotel Poggioreale, cellulari e 100mila euro: la “stanza” d’oro di Genny ‘a carogna

9 Rivolta in carcere ad Ariano Irpino, feriti due agenti della penitenziaria

10 Pensionamento anticipato per Forze Armate, Polizia e Vigili del Fuoco, in arrivo cambiamenti nel 2019


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Carceri: procuratore aggiunto Potenza Basentini verso guida Dap

2 Salvate il Gruppo Operativo Mobile (e gli altri servizi della Polizia Penitenziaria)

3 Col Ministro Bonafede avrà finalmente fine il paradosso dei direttori che esercitano funzioni di polizia, tolte alla Polizia Penitenziaria?

4 Alcune considerazioni sull’esonero, per motivi sanitari, da alcuni posti di servizio

5 Tempo di bilanci per il Ministero della Giustizia

6 In sezione comme a la guerre

7 Il Dap si riorganizza ... ma si dimentica sempre dell''Appuntato Caputo

8 La favoletta dell’autoconsegna di Siracusa e le fake news di certe paginette facebook

9 L’origine dei tatuaggi e l’implicazione del carcere

10 Sicurezza sul lavoro: il Documento di Valutazione dei Rischi