Gennaio 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Gennaio 2017  
  Archivio riviste    
Poliziotto penitenziario condannato a 4 anni e otto mesi per aver favorito la detenzione di Nicola Cosentino

Polizia Penitenziaria - Poliziotto penitenziario condannato a 4 anni e otto mesi per aver favorito la detenzione di Nicola Cosentino


Notizia del 22/01/2016 - NAPOLI
Letto (2027 volte)
 Stampa questo articolo


Condannata a 2 anni e 4 mesi Marisa Esposito, la moglie di Nicola Cosentino dal gup Santoro del Tribunale di Napoli Nord nell’ambito del processo con rito abbreviato su un caso di corruzione di un Poliziotto penitenziario del carcere di Napoli di Secondigliano.

Quattro anni e otto mesi, invece, per l’agente di Polizia Penitenziaria Umberto Vitale e tre anni e due mesi per Giuseppe Esposito, cognato di Cosentino.

Il pm, Paola da Forno, in fase di requisitoria aveva chiesto 2 anni e otto mesi per la consorte di Cosentino, 5 anni e quattro mesi per l’agente Vitale e 4 anni e otto mesi per Giuseppe Esposito, cognato dell’ex parlamentare e fratello di Marisa Esposito.

Le indagini, condotte dai carabinieri di Caserta, avviate dai pm del pool anticamorra di Napoli Fabrizio Vanorio e Antonello Ardituro, oggi al Csm, il 29 aprile del 2015 portarono al quarto ordine di arresto per l’ex numero uno del Pdl in Campania, l’unico a non aver scelto il rito abbreviato. Un’inchiesta che nasce quando Cosentino, alla fine del 2013, venne scarcerato. Intercettazioni telefoniche, ambientali, pedinamenti, portano gli inquirenti su un nuovo filone: alcuni agenti del carcere di Secondigliano avrebbero favorito l’ex deputato facendo entrare nella sua cella medicine, prodotti alimentari, capi di abbigliamento, ma anche passeggiate notturne nei corridoi del carcere non previste dal regolamento. In cambio, avrebbero ottenuto soldi e posti di lavoro.

L’intermediario, secondo l’accusa, tra Cosentino e gli agenti, sarebbe stato il cognato. Gli incontri, tra Esposito e Vitale, che avvenivano all’interno di un distributore di benzina di Succivo, vennero filmati. L’accusa per Marisa Esposito era legata sostanzialmente a quella “mazzetta” di cui parla al telefono con il fratello. “Gliel’hai data la mazzetta che ti ho dato?”, questa la frase intercettata. In fase di interrogatorio, la donna diede una sua versione dei fatti in merito. Spiego’ che si riferiva al regalo economico, che lei solitamente definisce “mazzetta”, che dava regolarmente al figlio del fratello.

casertace.net

 

Poliziotti penitenziari intercettati su vicenda Cosentino: "abbiamo il porco per le mani"

 

Arrestato Agente penitenziario di Secondigliano per aver favorito detenzione di Cosentino: altri Poliziotti indagati

 

Nicola Cosentino aveva un iPod in cella: Poliziotto penitenziario indagato per corruzione

 

STATISTICHE CARCERI REGIONE CAMPANIA
Statistiche carceri Regione Campania







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Il Consiglio dei Ministri approva il Decreto Legislativo del Riordino delle Carriere

2 Decreto Milleproroghe, Sappe: Buona notizia via libera a 887 assunzioni nella Polizia Penitenziaria

3 Caso Cucchi: Poliziotti penitenziari chiederanno risarcimenti milionari ai Carabinieri

4 Detenuti di Poggioreale rifiutano le celle aperte: vissute come una minaccia alla propria incolumità

5 Tre detenuti evadono dal carcere di Firenze Sollicciano, Sappe: la responsabilità è dei colletti bianchi, evasione annunciata

6 Agente Penitenziario sorprende i ladri in casa che lo aggrediscono: ricoverato al pronto soccorso

7 Bonus 80 euro: quando e come saranno stanziati dopo ennesimo slittamento

8 La latitanza dorata del detenuto evaso da Rebibbia catturato dal NIC della Polizia Penitenziaria

9 Due Poliziotti feriti nel carcere di Regina Coeli: aggrediti da detenuti magrebini infastiditi dalle perquisizioni

10 Poliziotti e detenuti ripareranno insieme le auto della Polizia Penitenziaria


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Le foto dei tre detenuti evasi dal carcere di Firenze Sollicciano

2 Catturato dalla Polizia Penitenziaria uno degli evasi dal carcere di Rebibbia: indagini in corso sui complici della latitanza

3 Ufficiali medici nel Corpo di Polizia Penitenziaria?

4 La sospensione delle ordinarie regole di trattamento penitenziario (art. 41-bis)

5 Diventa anche tu Capo del DAP!

6 Il Ministro Orlando dichiara cessata l''emergenza sovraffollamento delle carceri, ma i dati lo smentiscono

7 Clamorosa evasione dall''istituto … dal carcere ... insomma quello lì, come si chiama?

8 C’era una volta la sentinella

9 Orlando e Consolo: pubblicate i dati reali del sovraffollamento

10 Italicum, Porcellum, Mattarellum e Consultellum