Gennaio 2018
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Gennaio 2018  
  Archivio riviste    
Poliziotto penitenziario violentò i figli della moglie: condannato a 9 anni confermati dalla Cassazione

Polizia Penitenziaria - Poliziotto penitenziario violentò i figli della moglie: condannato a 9 anni confermati dalla Cassazione


Notizia del 16/05/2016 - SALERNO
Letto (2067 volte)
 Stampa questo articolo


Confermata, dai giudici della Corte di Cassazione, la condanna a nove anni per G.D.L. accusato di aver abusato dei figli della moglie. La suprema corte, infatti, ha respinto il ricorso (proposto dall'avvocato Michele Sarno) avverso la condanna d'appello che era stata inflitta all'agente di Polizia Penitenziaria.

I fatti risalirebbero al 2011: fino al mese di aprile di quell'anno, secondo le accuse, l'uomo avrebbe abusato sessualmente dei figli della moglie con la quale viveva a Pontecagnano Faiano (i ragazzi, figli di padri diversi, avevano 14 e 6 anni e sono stati rappresentati al processo quali parti civili dall'avvocatessa Francesca Vista).

La vicenda venne alla luce in seguito alla denuncia di una pediatra salernitana che notò un comportamento anomalo da parte dei due ragazzini oltre al fatto che l'imputato, nella sala d'aspetto dello studio, si lasciò andare ad un atto masturbatorio (la cosa fu notata da una cliente che riportò alla professionista quanto visto). A quel punto i due fratellini furono convocati dai responsabili del Not e nel corso degli incontri emersero elementi di forte preoccupazione tanto che il sostituto procuratore Rotondi dispose subito un incidente probatorio dove il più piccolo dei fratelli raccontò le violenze subite in più di un'occasione. Sotto processo era finita anche la madre dei due fratelli per non essersi accorta di ciò che accadeva tra le mura di casa ma è stata assolta.  

ilmattino.it

STATISTICHE CARCERI REGIONE CAMPANIA
Statistiche carceri Regione Campania







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Polizia Penitenziaria: accorpamento nella Polizia di Stato o nei Carabinieri?

2 Polizia Penitenziaria: accorpamento non si farà, ecco perchè

3 Il boss e il pentito si incrociano in aereo: la Polizia Penitenziaria evita alo scontro fisico tra i due

4 Ancora due Agenti penitenziari aggrediti da detenuto nel carcere di Rebibbia

5 Riforma ordinamento penitenziaria: anche l''Associazione Nazionale Funzionari del Trattamento contro i progetti del Governo

6 Comunicato DAP: la solidarietà a Luca Traini in carcere è una notizia priva di fondamento

7 Mauro Palma garante dei detenuti: approvate la riforma Orlando così com''è, senza accogliere le indicazioni della Direzione Antimafia

8 Carcere di Parma: un’altra grave aggressione ad agente penitenziario

9 Il carcere è troppo duro per Michele Zagaria: il suo avvocato dice che il 41-bis lo deprime

10 Droga nelle parti intime per il compagno detenuto: scoperta ed arrestata dalla polizia


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Il nuovo ruolo degli Ispettori con carriera a sviluppo direttivo

2 Le osservazioni del Cons. Ardita sulla riforma ordinamento penitenziario: il testo integrale audizione Commissione Giustizia del Senato

3 Il piano del Governo per svuotare le carceri: benefici anche per reati gravi e senza il parere della Direzione Nazionale Antimafia

4 Ma chi siamo?

5 In memoria dell''Assistente Capo Paolo Gandolfo

6 Max Forgione, un grande uomo salito in cielo

7 Nuova circolare Dap per uso dei social: regole deontologiche, immagine e decoro. (o nascondere degrado, incuria e abbandono?)

8 Il Commissario Capo Giuseppe Romano insignito del prestigioso premio: Il discobolo d’oro

9 Le osservazioni del Procuratore Aggiunto di Catania Sebastiano Ardita alla riforma dell''ordinamento penitenziario

10 Il Castello è una macchina che funziona alla perfezione: se non fosse per quei granelli di sabbia