Marzo 2018
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Marzo 2018  
  Archivio riviste    
Porta la droga in carcere al marito: arrestata dalla Polizia Penitenziaria in carcere

Polizia Penitenziaria - Porta la droga in carcere al marito: arrestata dalla Polizia Penitenziaria in carcere


Notizia del 21/09/2013 - UDINE
Letto (2387 volte)
 Stampa questo articolo


Si è presentata al portone della casa circondariale di via Spalato come tante altre volte prima. Voleva fare visita al marito, in carcere da tempo. Ma oltre ai saluti e al conforto, aveva pensato bene di portargli anche della sostanza stupefacente. Contava di riuscire a consegnargliela al riparo dall’occhio vigile della Polizia Penitenziaria. Ma l’impresa non le è riuscita e quell’azzardo le è costato l’arresto.

È successo attorno alle 11 di ieri mattina. Nei confronti della donna - A.B. le sue iniziali, 50 anni, di Udine - erano maturati già alcuni sospetti. Il suo modo di fare e una serie di altre circostanze avevano indotto la sicurezza interna al carcere a tenere sotto particolare controllo lei, il marito e i loro periodici colloqui. L’intuizione si è rivelata corretta. Agli agenti della Penitenziaria è bastata una perquisizione mirata per incastrarla. Invitata come da prassi a intrattenersi nella stanzetta per il controllo degli ospiti, la donna è stata sottoposta a un controllo ancora più accurato, che ha permesso di trovarle della cocaina nascosta nei pantaloni. Qualche grammo appena, ma sufficiente a fare scattare immediatamente ai suoi polsi le manette.

Trasferita nella sezione femminile del carcere del Coroneo di Trieste, la 50enne è stata arrestata con l’accusa di detenzione e spaccio di droga, aggravata dal fatto di averla introdotta in un istituto penitenziario. Del caso è stato informato il pm di turno, Lucia Terzariol. Nelle prossime ore la donna, assistita da un avvocato di fiducia, affronterà l’udienza di convalida davanti al gip. Nell’interrogatorio, si cercherà di capire se quello di ieri sa stato un episodio isolato oppure no.

«Questi episodi - ha commentato il segretario generale del Sindacato autonomo Polizia Penitenziaria (Sappe), Donato Capece - confermano il grado di maturità e le elevate doti professionali del personale in servizio nel carcere di Udine e ricordano che il primo compito dei Baschi azzurri è stato, è e sarà di garantire la sicurezza dei luoghi di pena, imponendo oggi più che mai una seria riflessione sul bilanciamento tra necessità di sicurezza e bisogno di trattamento dei detenuti».

messaggeroveneto.gelocal.it

 

STATISTICHE CARCERI REGIONE FRIULI-VENEZIA GIULIA
Statistiche carceri Regione Friuli-Venezia Giulia







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Suicida in casa agente di Polizia Penitenziaria. Era in servizio nel carcere di Aosta L''Agente era alle dipendenze del Gruppo Operativo Mobile

2 Pericoloso detenuto accusa malore sull’A2: agenti di Messina sventano la fuga

3 Blitz in carcere: perquisite celle e detenuti per cercare droga e telefonini sospetti

4 Droga in carcere: poliziotto incastrato da una microspia nei gradi

5 Eurodeputata di Forza Italia in visita al Carcere di Busto: i detenuti stranieri scontino la pena nel loro Paese d’origine”

6 Arrestati due agenti del carcere di Matera agevolazioni a detenuti in cambio di denaro

7 Vallanzasca, carcere Bollate: dategli la libertà condizionale

8 Perseguitava ex capo scorta di Alfano. Poliziotto penitenziario condannato a 3 anni di reclusione

9 La frutta non ci piace». Scattano violenza e intimidazioni da parte dei detenuti al 41 bis

10 Gratteri: “Campi di lavoro per i mafiosi se vogliono mangiare”


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Due anni fa ci lasciava Nicola Caserta, Presidente del Sappe, amico e collega di tutti noi

2 Lorenzo Cutugno: in memoria dell''Agente di Custodia ucciso dalle BR l''11 aprile 1978

3 Quanto il temporeggiatore arretra ...

4 Raffaele Cinotti: in memoria del Vice Brigadiere degli Agenti di Custodia, ucciso a Roma il 7 aprile del 1981

5 Le caserme (quasi) gratis della Polizia Penitenziaria

6 Sempre un passo indietro... perchè la Polizia Penitenziaria non sta al livello degli altri

7 Le garanzie costituzionali per le perquisizioni personali

8 Il rapporto tra immigrazione, carcere ed elezioni politiche

9 Sicurezza sul lavoro: il rischio elettrico

10 Convegno Salerno tenuto il 10 aprile dal Sappe su “Radicalizzazione nelle carceri”