Ottobre 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Ottobre 2017  
  Archivio riviste    
Pretende la porta della cella aperta: detenuto sputa sangue e aceto a Poliziotto penitenziario

Polizia Penitenziaria - Pretende la porta della cella aperta: detenuto sputa sangue e aceto a Poliziotto penitenziario


Notizia del 30/01/2014 - GENOVA
Letto (4335 volte)
 Stampa questo articolo


Stava protestando con veemenza perché voleva la porta blindata della sua cella aperta e, nonostante ciò non fosse possibile, non si è fatto scrupoli nello sputare addosso al poliziotto penitenziario di servizio sangue e aceto. Protagonista un detenuto straniero, nato in Nepal, ristretto per il reato di omicidio nella VI^ Sezione del carcere di Genova Marassi.

"Non è certo il primo episodio con cui gli agenti di Polizia Penitenziaria del carcere di Marassi devono fare i conti ma questa volta si è superato il limite", denuncia Roberto Martinelli, segretario generale aggiunto del Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria Sappe, il primo e più rappresentativo dei Baschi Azzurri, che esprime al graduato dei Baschi Azzurri coinvolto "solidarietà e vicinanza". Per quest'ultimo il medico di turno in carcere ha disposto i doverosi accertamenti per scongiurare eventuali infezioni.

"La situazione del Reparto di Polizia Penitenziaria del carcere di Genova Marassi è diventata insostenibile per il costante sovraffollamento della struttura e per il continuo verificarsi di eventi critici" aggiunge. "Eravamo convinti di avere visto tutto: bocche cucite, tentati suicidi, colluttazioni, risse ed aggressioni. Ora persino sangue e aceto sputati su un poliziotto la cui una colpa è quella di fare servizio in una realtà ogni giorno di più incandescente.

Per fortuna delle Istituzioni, gli uomini della Polizia Penitenziaria svolgono quotidianamente il servizio in carcere con professionalità, zelo, abnegazione e soprattutto umanità, pur in un contesto assai complicato per l'esasperante sovraffollamento e per il ripetersi di eventi critici. Ma devono assumersi provvedimenti concreti per Marassi, una realtà nella quale più del 63% dei detenuti sono stranieri, perché non si può lasciare solamente al sacrificio e alla professionalità delle donne e degli uomini della Polizia Penitenziaria la gestione quotidiana del più grande carcere della Liguria. E deve fare la sua parte, importante, anche il Parlamento, che invece ignora persino l'autorevole messaggio alle Camere del Capo dello Stato dell'8 ottobre scorso sulla situazione carceraria".

ASCA

 

STATISTICHE CARCERI REGIONE LIGURIA
Statistiche carceri Regione Liguria







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Dimezzata la Banda musicale della Polizia Penitenziaria: lo prevederebbe decreto collegato alla manovra finanziaria

2 Il boss Michele Zagaria simula suicidio durante videoconferenza: ecco il filmato del TG2

3 Arrestati due Poliziotti penitenziari alla Dozza e altri due indagati: detenuti del carcere di Bologna controllati dalla ''ndrangheta e dai casalesi

4 Roberto Spada trasferito nel carcere di Tolmezzo in alta sicurezza: per il DAP è un detenuto ad elevata pericolosità

5 Gravissime affermazioni di Consolo sulla lotta alla mafia: Movimento 5 Stelle contro lo smantellamento di fatto del GOM e del 41-bis

6 E'' morto il mafioso Salvatore Riina

7 Detenuti navigavano su internet con la connessione del Comune: sessanta Agenti di Polizia Penitenziaria hanno setacciato l''istituto di Airola

8 Arrestato Poliziotto penitenziario del carcere minorile del Beccaria: spacciava droga e affittava cellulari ai detenuti

9 Detenuto tunisino accusa dieci Agenti penitenziari di lesioni a San Vittore. E'' in carcere per tentato omicidio e accusò altri Agenti di Velletri

10 Bambino neonato utilizzato durante i colloqui in carcere per consegnare droga e telefonino al padre detenuto


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Esuberi personale di Polizia Penitenziaria, dubbi sulla gestione del DAP. Interrogazione parlamentare di Maurizio Gasparri

2 Carceri, mille leggi per un solo risultato: torna il sovraffollamento

3 Il fallimento dell''amministrazione penitenziaria che si vuol far pagare alla Polizia Penitenziaria

4 Le grandi manovre per depotenziare la Polizia Penitenziaria: un gioco a somma zero che porterà alla sconfitta di tutti

5 Impedire l’accesso e l’utilizzo dei telefonini in carcere è possibile. Perché il DAP non agisce?

6 Cari provveditori: la matematica non è un opinione

7 E'' meglio scegliere a chi dare la colpa che cercare le cause del disastro penitenziario

8 Concorso vice ispettori di Polizia Penitenziaria. Interrogazione parlamentare sui ritardi del DAP

9 La legge è uguale per tutti ma per qualcuno è un po’ più uguale

10 Interpellanza parlamentare M5S: chi sta smantellando il 41-bis e perché?