Ottobre 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Ottobre 2017  
  Archivio riviste    
Prevenzione del bullismo: parte oggi il progetto con la Polizia di Stato e le carceri per i minori

Polizia Penitenziaria - Prevenzione del bullismo: parte oggi il progetto con la Polizia di Stato e le carceri per i minori


Notizia del 09/03/2016 - ROMA
Letto (1591 volte)
 Stampa questo articolo


"Parte domani, 9 marzo, dall'Istituto Penitenziario Minorile di Casal del Marmo, il primo progetto educativo sperimentale per i ragazzi ospitati nella struttura romana dedicato ai rischi e ai pericoli della rete. La campagna, denominata 'Una vita da social' e prevista da un Accordo di collaborazione tra il Dipartimento per la giustizia minorile e di comunità e il Dipartimento di pubblica sicurezza siglato nel dicembre scorso, si pone l'obiettivo di promuovere la cultura della legalità nelle comunità penali minorili, allo scopo di favorire la convivenza civile e il rispetto delle regole". Così una nota del Ministero della Giustizia.

"L'iniziativa sarà curata dalla Polizia postale e delle comunicazioni e diretta ai minori del circuito penale, interno ed esterno - aggiunge - agli operatori dei servizi minorili della giustizia, agli adulti ed agli operatori degli uffici per l'esecuzione penale esterna. Riguarderà i temi della sicurezza online, dell'uso corretto dei social network, del dilagante fenomeno del cyberbullismo e di tutti i pericoli derivanti dalla navigazione in rete, ma anche delle molte opportunità che questa offre.

Durante gli incontri verranno riprodotti i comportamenti di prevaricazione e violenza operati sulla rete, sia per indurre una riflessione sulla dramma di chi li subisce, sia per incoraggiare alla denuncia del sopruso chi ne fosse vittima. Il progetto educativo farà tappa in 16 Istituti Penitenziari Minorili (Ipm) e in 11 Centri per la Giustizia Minorile (Cgm) sul territorio nazionale e coinvolgerà diverse migliaia di minori e giovani adulti, sia in stato di detenzione che in affidamento ai servizi sociali, insieme ad educatori, Polizia Penitenziaria ed eventuali familiari".

"Questo accordo rappresenta un ulteriore importante passaggio nella già proficua collaborazione tra Ministero della Giustizia e Ministero dell'Interno per la prevenzione e la tutela dei minori - ha dichiarato Francesco Cascini, Capo del Dipartimento di Giustizia Minorile e di Comunità - Il web può essere fonte di grandi opportunità, ma sono evidenti e noti i rischi connessi all'uso della rete.

L'apporto e il sostegno dell'esperienza della Polizia Postale e delle Comunicazioni costituisce un'importante occasione per integrare e rafforzare i percorsi di risocializzazione che devono essere sempre più adeguati alla evoluzione costante degli strumenti di comunicazione, sempre più centrali nella formazione, nella crescita e nello sviluppo dei minorenni e dei giovani". "La Polizia di Stato - ha spiegato Roberto Di Legami, Direttore del Servizio Polizia Postale e delle Comunicazioni - opera da anni per far sì che i rischi connessi ad un uso inconsapevole della rete non costituiscano in alcun modo un limite allo sviluppo della comunicazione sul web, soprattutto per i minori, che a questi rischi sono, di fatto, i più esposti. Iniziative come queste sono fondamentali per far vivere alle nuove generazioni l'Internet come una grande opportunità, un valore aggiunto per la propria crescita culturale, e di certo non come un pericolo". 

omniroma.it

STATISTICHE CARCERI REGIONE LAZIO
Statistiche carceri Regione Lazio







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Il boss Michele Zagaria simula suicidio durante videoconferenza: ecco il filmato del TG2

2 Arrestati due Poliziotti penitenziari alla Dozza e altri due indagati: detenuti del carcere di Bologna controllati dalla ''ndrangheta e dai casalesi

3 Roberto Spada trasferito nel carcere di Tolmezzo in alta sicurezza: per il DAP è un detenuto ad elevata pericolosità

4 Agente penitenziario arrestato per intralcio alla giustizia e falso nel carcere di Milano San Vittore Francesco Di Cataldo

5 La fidanzata: porti la divisa in modo indegno. Poliziotto penitenziario consegnava telefoni e droga in carcere a Bologna

6 Gravissime affermazioni di Consolo sulla lotta alla mafia: Movimento 5 Stelle contro lo smantellamento di fatto del GOM e del 41-bis

7 E'' morto il mafioso Salvatore Riina

8 Arrestato Poliziotto penitenziario del carcere minorile del Beccaria: spacciava droga e affittava cellulari ai detenuti

9 Bambino neonato utilizzato durante i colloqui in carcere per consegnare droga e telefonino al padre detenuto

10 Nuovo carcere di Nola. Aggiudicata la gara di appalto per la realizzazione del penitenziario da 1200 posti


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Agente di Polizia Penitenziaria si suicida con la pistola d''ordinanza. Sposato, con tre figli, era in servizio nel carcere di Padova

2 Il fallimento dell''amministrazione penitenziaria che si vuol far pagare alla Polizia Penitenziaria

3 Il Messaggero: stanziati fondi per rinnovo contratto polizia, dovrebbero essere circa 100 euro a regime

4 Congedo programmato e malattia

5 Impedire l’accesso e l’utilizzo dei telefonini in carcere è possibile. Perché il DAP non agisce?

6 Cacciati dalla sede centrale torneranno a lavorare in periferia, ma nel frattempo ...

7 Cari provveditori: la matematica non è un opinione

8 Concorso vice ispettori di Polizia Penitenziaria. Interrogazione parlamentare sui ritardi del DAP

9 La legge è uguale per tutti ma per qualcuno è un po’ più uguale

10 Interpellanza parlamentare M5S: chi sta smantellando il 41-bis e perché?