Marzo 2018
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Marzo 2018  
  Archivio riviste    
Primo arresto per omicidio stradale: chiesta la convalida al GIP per incidente nel napoletano

Polizia Penitenziaria - Primo arresto per omicidio stradale: chiesta la convalida al GIP per incidente nel napoletano


Notizia del 29/03/2016 - NAPOLI
Letto (1462 volte)
 Stampa questo articolo


Svolta nella morte di Antonio Tufano, 28enne deceduto dopo uno spaventoso incidente stradale sabato sera. Il conducente dell’altra vettura, il 37enne di Somma P.A. che viaggiava con due bambini rimasti feriti, è stato arrestato per omicidio stradale.

Sabato sera l’area industriale di Somma Vesuviana è stata teatro del tragico incidente stradale. Una Opel Corsa condotta da Alessandro Peppe un 37enne del luogo– si è scontrata, in un impatto frontale, con la Toyota Yaris su cui viaggiava il 28enne Antonio Tufano deceduto sul colpo a causa dell’impatto violentissimo. Nel sinistro sono rimasti seriamente feriti anche i due giovanissimi passeggeri della Opel, di 10 e 12 anni, entrambi trasportati in ospedale dove è stato loro prestato immediatamente soccorso (uno di loro è ancora in prognosi riservata). Il conducente della Opel Corsa invece è stato ricoverato, anch’egli con serie fratture.

Immediatamente i primi rilievi dei carabinieri – per acclarare la dinamica dell’urto e disporre il sequestro delle auto – e le prime indagini hanno portato a scoprire che Pepe. era alla guida dell’auto sebbene gli fosse stata revocata la patente dal 2011; inoltre al momento dell’impatto il veicolo che conduceva era sprovvisto di revisione e procedeva a velocità doppia rispetto a quella consentita (marciava a 100 km/h circa, quando il massimo era di 40 km/h), ed aveva oltrepassato completamente la propria mezzeria, invadendo quella opposta, dove regolarmente procedeva la vittima..

Le indagini, svolte anche alla luce dell’entrata in vigore della nuova legge in materia, si sono concluse con l’arresto di Pepe da parte dei Carabinieri della stazione di Somma Vesuviana per il deitto di omicidio stradale e lesioni personali stradali. Ora è sottoposto agli arresti domiciliari nel luogo di cura dove è ricoverato, a seguito di disposizione del pm della Procura di Nola, che ha richiesto anche la convalida dell’arresto al g.i.p. presso il Tribunale di Nola.

ilgiornalelocale.it

STATISTICHE CARCERI REGIONE CAMPANIA
Statistiche carceri Regione Campania







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Suicida in casa agente di Polizia Penitenziaria. Era in servizio nel carcere di Aosta L''Agente era alle dipendenze del Gruppo Operativo Mobile

2 Pericoloso detenuto accusa malore sull’A2: agenti di Messina sventano la fuga

3 Blitz in carcere: perquisite celle e detenuti per cercare droga e telefonini sospetti

4 Eurodeputata di Forza Italia in visita al Carcere di Busto: i detenuti stranieri scontino la pena nel loro Paese d’origine”

5 Domani i funerali di Davide Agente penitenziario suicida

6 Arrestati due agenti del carcere di Matera agevolazioni a detenuti in cambio di denaro

7 Vallanzasca, carcere Bollate: dategli la libertà condizionale

8 Perseguitava ex capo scorta di Alfano. Poliziotto penitenziario condannato a 3 anni di reclusione

9 Carceri: “E’ sempre più emergenza aggressioni”

10 M5S chiede intervento Ministro Giustizia: Parlamentari raccolgono allarme agenti Polizia Penitenziaria


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Due anni fa ci lasciava Nicola Caserta, Presidente del Sappe, amico e collega di tutti noi

2 Lorenzo Cutugno: in memoria dell''Agente di Custodia ucciso dalle BR l''11 aprile 1978

3 Quanto il temporeggiatore arretra ...

4 Salvatore Rap: in memoria dell''Agente di Custodia ucciso durante la rivolta nel carcere di San Vittore del 21 aprile 1946

5 Sempre un passo indietro... perchè la Polizia Penitenziaria non sta al livello degli altri

6 Non fatevi raccontare quello che succede in “miniera” da chi lavora dietro una scrivania. Il GOM visto da dentro

7 Le garanzie costituzionali per le perquisizioni personali

8 Il rapporto tra immigrazione, carcere ed elezioni politiche

9 Sicurezza sul lavoro: il rischio elettrico

10 Convegno Salerno tenuto il 10 aprile dal Sappe su “Radicalizzazione nelle carceri”