Marzo 2018
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Marzo 2018  
  Archivio riviste    
Probabile duplice omicidio a Roma in 24 ore: l''accusato era evaso dai domiciliari togliendosi il braccialetto elettronico

Polizia Penitenziaria - Probabile duplice omicidio a Roma in 24 ore: l''accusato era evaso dai domiciliari togliendosi il braccialetto elettronico


Notizia del 13/11/2017 - ROMA
Letto (630 volte)
 Stampa questo articolo


"Si ho aggredito la trans, pensavo fosse una donna invece poi mi sono accorto che non era così. Allora le ho chiesto di restituirmi i soldi non voleva e abbiamo litigato". Un coltellata al cuore e Laurentiu Ursu, transessuale romena di 27 anni, muore venerdì notte al parco del Turismo nel quartiere Eur a Roma. Passano 12 ore e l'assassino Emanuele V. di 35 anni esce con un amico nordafricano di 20 anni, conosciuto durante un periodo di detenzione comune in carcere. I due passano un weekend all'insegna dello sballo, fiumi di alcol e droga e poi vanno a dormire assieme in un capannone abbandonato a San Basilio, sempre nella Capitale. Il 20 enne nordafricano muore anche per lui è fatale una coltellata al cuore (stesso punto in cui era stata pugnalata la trans). "Non l'ho ucciso io - giura di fronte agli agenti della squadra mobile sezione omicidi - con lui abbiamo consumato cocaina, poi all'alba sono andato via e lui era ancora vivo".

È chiaro che gli investigatori sospettano che l'uomo sia l'autore anche del secondo omicidio. Nel frattempo il 35enne è stato arrestato, per lui l'accusa (il pm è Alberto Pioletti) è di omicidio volontario della trans ed evasione dai domiciliari. L'uomo infatti stava scontando la parte finale di una condanna (per tentato omicidio) a casa.    

Tra l'altro nel parco del Turismo, la zona in cui è stata uccisa la trans, sono stati trovati degli effetti personali del 35enne. La transessuale ha lottato e si è difesa. Ma questo non è bastato. Il 35enne l'avrebbe trafitta senza pietà con un coltello, o con una lama di qualche genere, in pieno petto fino ad arrivare al cuore. Per Laurentiu Ursaru, transessuale romena di 27 anni, non c'è stato niente da fare. A trovarla senza vita, intorno alle 11.00, è stato un passante. Con un coltellata simile è stato ucciso anche il nordafricano di 20 anni.

L'omicidio è avvenuto intorno alle 6.30 di sabato in via Padre Lino da Parma, una traversa della Tiburtina tra San Basilio e Tor Cervara. A trovarlo riverso in terra, all'ingresso di una fabbrica abbandonata, utilizzata come alloggio di fortuna da molti senza tetto, è stato un conoscente. L'uomo ha telefonato immediatamente al numero unico delle emergenze. Quando è arrivata l'ambulanza il 20enne era ancora vivo. Le condizioni però erano critiche, per questo è morto durante il trasporto in ospedale.

roma.repubblica.it

STATISTICHE CARCERI REGIONE LAZIO
Statistiche carceri Regione Lazio







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Suicida in casa agente di Polizia Penitenziaria. Era in servizio nel carcere di Aosta L''Agente era alle dipendenze del Gruppo Operativo Mobile

2 Pericoloso detenuto accusa malore sull’A2: agenti di Messina sventano la fuga

3 Blitz in carcere: perquisite celle e detenuti per cercare droga e telefonini sospetti

4 Droga in carcere: poliziotto incastrato da una microspia nei gradi

5 Eurodeputata di Forza Italia in visita al Carcere di Busto: i detenuti stranieri scontino la pena nel loro Paese d’origine”

6 Arrestati due agenti del carcere di Matera agevolazioni a detenuti in cambio di denaro

7 Vallanzasca, carcere Bollate: dategli la libertà condizionale

8 Perseguitava ex capo scorta di Alfano. Poliziotto penitenziario condannato a 3 anni di reclusione

9 La frutta non ci piace». Scattano violenza e intimidazioni da parte dei detenuti al 41 bis

10 Gratteri: “Campi di lavoro per i mafiosi se vogliono mangiare”


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Due anni fa ci lasciava Nicola Caserta, Presidente del Sappe, amico e collega di tutti noi

2 Lorenzo Cutugno: in memoria dell''Agente di Custodia ucciso dalle BR l''11 aprile 1978

3 Quanto il temporeggiatore arretra ...

4 Raffaele Cinotti: in memoria del Vice Brigadiere degli Agenti di Custodia, ucciso a Roma il 7 aprile del 1981

5 Le caserme (quasi) gratis della Polizia Penitenziaria

6 Sempre un passo indietro... perchè la Polizia Penitenziaria non sta al livello degli altri

7 Le garanzie costituzionali per le perquisizioni personali

8 Il rapporto tra immigrazione, carcere ed elezioni politiche

9 Non fatevi raccontare quello che succede in “miniera” da chi lavora dietro una scrivania. Il GOM visto da dentro

10 Sicurezza sul lavoro: il rischio elettrico