Gennaio 2018
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Gennaio 2018  
  Archivio riviste    
Protesta clamorosa dei Poliziotti se Renzi continuerà con scelte antidemocratiche

Polizia Penitenziaria - Protesta clamorosa dei Poliziotti se Renzi continuerà con scelte antidemocratiche


Notizia del 01/07/2014 - ROMA
Letto (3043 volte)
 Stampa questo articolo


Si profila una clamorosa protesta in relazione al provvedimento di riforma della pubblica Amministrazione del Presidente del Consiglio dei Ministri Matteo Renzi e del ministro della Semplificazione Maria Anna Madia nella parte in cui rivede l’agibilità sindacale.

Lo spiega Donato Capece, segretario generale del Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria SAPPE, il primo e più rappresentativo dei Baschi Azzurri: “Questo è un provvedimento che calpesta le prerogative delle Organizzazioni sindacali, preso senza alcuna informativa preventiva, calato dall’alto come nei peggiori governi che di democratico hanno ben poco, che fa a pezzi la Costituzione. I sindacati come quello che rappresento – autonomo, apolitico, apartitico, da oltre 15 anni il più grande come numero di iscritti della Polizia Penitenziaria – si vede tagliare le gambe rispetto al diritto-dovere di tutela degli aderenti. Per questo mercoledì mattina terremo una riunione straordinaria della Segreteria Generale del SAPPE a Roma, per valutare se non sia il caso di dimetterci tutti contro quest’atto arbitrario e di una violenza inaudita, messo in atto per altro da un Governo che non ha alcuna legittimazione elettorale!”.

Capece, che inviata il premier Renzi e il ministro Madia a rispettare anche la specificità del Comparto Sicurezza rispetto al pubblico impiego e a incontrare quindi il SAPPE, a conferma che la situazione resta grave nelle carceri italiane, cita gli episodi accaduti nell’ultima settimana: “Una detenuta bulgara arrestata per furto si è uccisa a Teramo, nel carcere di Castrogno; un altro suicidio sventato a Taranto; l’aggressione a un poliziotto penitenziario a Sassari Bancali; una maxi rissa tra detenuti, con 5 feriti, sempre a Teramo; una rissa tra detenuti napoletani e casertani a Benevento e la spedizione punitiva contro un ristretto a Salerno; un altro agente di Polizia penitenziaria aggredito a Trieste, un detenuto evaso dall’Ospedale di Napoli dove era ricoverato, droga e telefoni cellulari trovati a Genova Marassi.

Tutti questi eventi critici pongono al centro l’esecuzione della pena e l’operatività della Polizia Penitenziaria i cui appartenenti, se passerà definitivamente la riforma così come è stata concepita, non avranno nessuno a tutela della delicata e difficile professione che quotidianamente svolgono”.

 

 

STATISTICHE CARCERI REGIONE LAZIO
Statistiche carceri Regione Lazio







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Polizia Penitenziaria: accorpamento nella Polizia di Stato o nei Carabinieri?

2 Polizia Penitenziaria: accorpamento non si farà, ecco perchè

3 Il boss e il pentito si incrociano in aereo: la Polizia Penitenziaria evita alo scontro fisico tra i due

4 Corte Cassazione: Sciopero della fame detenuti è un''azione dimostrativa di scontro e di ostilità verso le istituzioni

5 Rapporto Ragioneria Generale dello Stato: dipendenti statali meno 7,2 per cento. Polizia Penitenziaria meno trentacinque per cento!

6 Ancora due Agenti penitenziari aggrediti da detenuto nel carcere di Rebibbia

7 Comunicato DAP: la solidarietà a Luca Traini in carcere è una notizia priva di fondamento

8 Carcere di Parma: un’altra grave aggressione ad agente penitenziario

9 Il carcere è troppo duro per Michele Zagaria: il suo avvocato dice che il 41-bis lo deprime

10 Droga nelle parti intime per il compagno detenuto: scoperta ed arrestata dalla polizia


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Il nuovo ruolo degli Ispettori con carriera a sviluppo direttivo

2 Le osservazioni del Cons. Ardita sulla riforma ordinamento penitenziario: il testo integrale audizione Commissione Giustizia del Senato

3 La riforma dell’ordinamento penitenziario: osservazioni e considerazioni

4 Nuova circolare Dap per uso dei social: regole deontologiche, immagine e decoro. (o nascondere degrado, incuria e abbandono?)

5 Max Forgione, un grande uomo salito in cielo

6 Il Commissario Capo Giuseppe Romano insignito del prestigioso premio: Il discobolo d’oro

7 In memoria dell''Assistente Capo Paolo Gandolfo

8 Le osservazioni del Procuratore Aggiunto di Catania Sebastiano Ardita alla riforma dell''ordinamento penitenziario

9 Ma chi siamo?

10 Il Castello è una macchina che funziona alla perfezione: se non fosse per quei granelli di sabbia