Gennaio 2018
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Gennaio 2018  
  Archivio riviste    
Radicali italiani: il Ministro Orlando e il sovraffollamento delle carceri, che c'è ancora

Polizia Penitenziaria - Radicali italiani: il Ministro Orlando e il sovraffollamento delle carceri, che c'è ancora


Notizia del 06/03/2016 - ROMA
Letto (1599 volte)
 Stampa questo articolo


Puntualmente sul sito giustizia.it sono usciti i dati delle presenze dei detenuti nei 195 istituti penitenziari italiani al 29 febbraio 2016. Come spesso mi capita, mi sembra doveroso analizzarli anche perché il Ministro della Giustizia continua a ripetere che il sovraffollamento nelle carceri è definitivamente superato.

Dei 195 istituti penitenziari (intanto, non si comprende perché si continuino a conteggiare pure 5 OPG che dovrebbero essere stati da tempo chiusi: forse perché illegalmente vi sono ancora sequestrate 316 persone?) ben 91 hanno un sovraffollamento che va dal 110% al 192%, il che vuol dire che in 100 posti regolamentari quando va bene ci "azzeccano" 110 detenuti e quando va male ce ne accalcano fino a 192.

In sintesi: 18 istituti hanno un sovraffollamento che va dal 151% al 192%; 15 istituti hanno un sovraffollamento che va dal 141% al 150%; 19 istituti hanno un sovraffollamento che va dal 131% al 140%; 17 istituti hanno un sovraffollamento che va dal 121% al 130%; 22 istituti hanno un sovraffollamento che va dal 110% al 120%.

Nei giorni scorsi, inaugurando il nuovo carcere di Rovigo (che però aprirà nell'estate 2017), il ministro della Giustizia Andrea Orlando ha affermato 1) "Quando ci siamo insediati c'erano 64mila detenuti e 45mila posti disponibili" 2) "Dal mio insediamento ad oggi abbiamo realizzato 4.000 posti in più senza inaugurare un nuovo carcere, semplicemente facendo manutenzione sui raggi dei penitenziari non utilizzati".

Non è così. Orlando si è insediato il 22 febbraio 2014 praticamente in concomitanza con la sentenza della Consulta (decisa il 12 febbraio e pubblicata in Gazzetta il 5 marzo 2014) che ha dichiarato l'incostituzionalità della legge Fini-Giovanardi sulle droghe, sentenza che ha fatto uscire molta gente dalle galere oltre ad impedire migliaia di nuovi ingressi.

Al 31 marzo 2014 i detenuti erano 60.197 (non 64.000 come dice Orlando) mentre i posti disponibili erano 48.309 (non 45.000 come dice Orlando). Quanto ai 4.000 posti in più realizzati dal suo insediamento, che dire? Erano 48.309 allora e sono 49.504 oggi: quindi, 1.195 posti in più non 4.000.

Inoltre, negli Ospedali Psichiatrici Giudiziari (Opg) al 29/2/2016 c'erano 316 persone illegalmente detenute. I 1.032 posti degli Opg secondo il Ministero della Giustizia fanno parte della capienza "regolamentare", solo che nei 716 posti disponibili (tolti i 316 sequestrati) non ci può andare giustamente nessuno, visto che gli Opg dovrebbero essere stati chiusi già da tempo. Quindi dai 49.504 andrebbero tolti i 1.032 posti degli Opg ed ecco che arriviamo ad una cifra pressoché identica a quella dell'insediamento del Ministro della Giustizia.

Ristreti Orizzonti

STATISTICHE CARCERI REGIONE LAZIO
Statistiche carceri Regione Lazio







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Polizia Penitenziaria: accorpamento non si farà, ecco perchè

2 Il boss e il pentito si incrociano in aereo: la Polizia Penitenziaria evita alo scontro fisico tra i due

3 Riforma ordinamento penitenziaria: anche l''Associazione Nazionale Funzionari del Trattamento contro i progetti del Governo

4 Mauro Palma garante dei detenuti: approvate la riforma Orlando così com''è, senza accogliere le indicazioni della Direzione Antimafia

5 Ancora due Agenti penitenziari aggrediti da detenuto nel carcere di Rebibbia

6 Comunicato DAP: la solidarietà a Luca Traini in carcere è una notizia priva di fondamento

7 Carcere di Parma: un’altra grave aggressione ad agente penitenziario

8 Il carcere è troppo duro per Michele Zagaria: il suo avvocato dice che il 41-bis lo deprime

9 Droga nelle parti intime per il compagno detenuto: scoperta ed arrestata dalla polizia

10 Carceri, la riforma rischia di slittare a dopo il voto. Troppe pene alternative


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Il piano del Governo per svuotare le carceri: benefici anche per reati gravi e senza il parere della Direzione Nazionale Antimafia

2 Le osservazioni del Cons. Ardita sulla riforma ordinamento penitenziario: il testo integrale audizione Commissione Giustizia del Senato

3 Ma chi siamo?

4 In memoria dell''Assistente Capo Paolo Gandolfo

5 Max Forgione, un grande uomo salito in cielo

6 Le osservazioni del Procuratore Aggiunto di Catania Sebastiano Ardita alla riforma dell''ordinamento penitenziario

7 Nuova circolare Dap per uso dei social: regole deontologiche, immagine e decoro. (o nascondere degrado, incuria e abbandono?)

8 Il Commissario Capo Giuseppe Romano insignito del prestigioso premio: Il discobolo d’oro

9 Il Castello è una macchina che funziona alla perfezione: se non fosse per quei granelli di sabbia

10 Decreto Legislativo n.81/2008: aspetti giuridici delle norme tecniche