Febbraio 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Febbraio 2017  
  Archivio riviste    
Renato Zero a Regina Coeli: confronto con due detenuti dopo la rapina del suo orologio da 45mila euro

Polizia Penitenziaria - Renato Zero a Regina Coeli: confronto con due detenuti dopo la rapina del suo orologio da 45mila euro


Notizia del 07/11/2014 - ROMA
Letto (1581 volte)
 Stampa questo articolo


Dovrà guardarli in faccia, incrociare i loro sguardi, provare a recuperare dettagli dalla memoria. Il cantautore Renato Zero, in una sezione del carcere di Regina Coeli, sarà parte lesa e potenziale testimone nell'inchiesta sui colpi messi a segno da alcuni specialisti nelle rapine di orologi. Gli verranno mostrate alcune persone e Zero dirà se riesce a riconoscerne qualcuna.

La Procura sta cercando di dare un nome agli autori della rapina ai danni del cantante, raggiunto e aggredito sotto casa - alla Camilluccia - prima di essere rapinato dell'orologio. Era il 9 maggio scorso, quando il cantante fu costretto a cedere di fronte a due aggressori che, stando alle prime dichiarazioni, «avevano un chiaro accento napoletano». 

Da allora, le indagini sono andate avanti. E si sono soffermate su due presunti rapinatori, attualmente detenuti, entrambi coinvolti in una altra indagine. La Procura ha notificato un avviso di fissazione di incidente probatorio a carico di Salvatore Vaccaro e Giuseppe Scafaro, entrambi originari dei Quartieri Spagnoli. Sono ritenuti due specialisti.

Il primo è accusato di due rapine, mentre il secondo di una sola. Furono loro a rapinare Renato Zero? Il confronto è fissato per il 20 novembre. Tecnicamente si tratta di una «individuazione di persona», un atto irripetibile, che si consuma in presenza delle parti (pm e legali degli indagati) e sotto il vaglio di un giudice.

Il cantautore aveva provato a fornire alcuni particolari degli aggressori, in uno scenario investigativo che si è via via arricchito anche della testimonianza del custode dello stabile in cui vive l'artista. A Zero fu portato via un orologio da circa 45 mila euro.

ilmessaggero.it

STATISTICHE CARCERI REGIONE LAZIO
Statistiche carceri Regione Lazio







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Qui comandiamo noi: detenuti aggrediscono con bastoni i Poliziotti penitenziari del carcere modello di Bollate

2 Agente penitenziario suicida: non riusciva a mantenere i tre figli disoccupati

3 Polizia Penitenziaria blocca evaso da permesso premio dopo inseguimento e pistole fuori dalle fondine

4 Arrestato Agente penitenziario: fornì telefono a un detenuto che gestiva la prostituzione della sorella e della compagna dal carcere di Frosinone

5 Sconvolgente! Per tre notti degli sconosciuti sono entrati e usciti dal carcere di Frosinone per preparare l''evasione

6 Agente penitenziario di Frosinone agli arresti domiciliari per corruzione: operazione ancora in corso, ci sarebbero altri Poliziotti coinvolti

7 Evadono in due dal carcere di Frosinone: il macellaio del clan Belforte fugge, l''altro è rimasto ferito

8 Arrestato Alessandro Menditti, evaso dal carcere di Frosinone da una settimana

9 Collaboratori di giustizia e testimoni di giustizia: i numeri del Servizio centrale di protezione

10 La rete era tagliata da giorni, hanno smontato il televisore della cella, soffitto e poi lenzuola: ecco come sono evasi i due da Frosinone


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Agente della Polizia Penitenziaria si suicida con la pistola d''ordinanza in casa davanti ai familiari

2 In memoria di Girolamo Minervini, ucciso dalle B.R. a Roma, appena nominato Direttore Generale degli Istituti di Prevenzione e Pena

3 Cosa accadrebbe se non passasse il riordino delle carriere?

4 Santi Consolo confermato Capo DAP: il Consiglio dei Ministri di questa mattina lo rinomina in extremis

5 Luigi Bodenza, Assistente Capo di Polizia Penitenziaria: ucciso in un agguato mafioso il 25 marzo 1994

6 Ancora una evasione, da Frosinone. Sappe: Qualcuno sta tentando di smantellare la sicurezza nelle carceri: non si sventano evasioni senza sentinelle e senza sorveglianza nelle sezioni!

7 Riordino vuol dire mettere ordine

8 Nel nostro lavoro, alla fine, o impari o devi imparare per forza

9 Pensione buonuscita ai dirigenti penitenziari: l''INPS nega i sei scatti, spettano solo alla Polizia Penitenziaria

10 Progetto del nuovo carcere di Nola: a cosa sono serviti allora gli stati generali dell''esecuzione penale?