Novembre 2016
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Novembre 2016  
  Archivio riviste    
Renzi chiama Cucchi: lo sdegno delle madri dei militari uccisi in missioni all’’estero

Polizia Penitenziaria - Renzi chiama Cucchi: lo sdegno delle madri dei militari uccisi in missioni all’’estero


Notizia del 06/11/2014 - ROMA
Letto (3053 volte)
 Stampa questo articolo


Per caso, guardando la televisione, ho appreso che il premier Matteo Renzi aveva espresso la propria vicinanza ai familiari di Stefano Cucchi e che il presidente del Senato Pietro Grasso li avrebbe ricevuti a Palazzo Madama. Il motivo? Sia Grasso che Renzi ritengono lo Stato responsabile di quanto accaduto. Quando ho sentito questa frase mi si è stretto il cuore.

Da mesi chiedo un incontro a Renzi e, dopo essere stata ricevuta un mese fa da un suo collaboratore, è ancora silenzio! Ho massimo rispetto per il dolore altrui e non sono qui a giudicare quanto è accaduto. Ciò che giudico, piuttosto, è il fatto che i nostri figli, gli stessi che hanno difeso e tenuto alto l’onore di questa Italia, siano dimenticati e snobbati. Ciò che giudico è l’atteggiamento nei nostri confronti.

Ci hanno seppellite vive per un Afghanistan che non abbiamo chiesto! Dobbiamo umiliarci a chiedere, a pregare, il tutto senza ricevere risposte. Per questo domando: di chi è la responsabilità della morte dei nostri figli?

Li abbiamo dati a questa Italia, fiduciose delle istituzioni. Qual è stata la risposta? Riportati in una scatola di legno avvolti nel tricolore. Siamo sole a piangerli inginocchiate davanti ad un pezzo di marmo. Come se non bastasse hanno tarpato le ali ad un pezzo di gioventù, ai loro fratelli ignorati da tutti i punti di vista. Eppure hanno lo stesso sangue di chi non c’è più!

Non ci servono i “mi dispiace”. Hanno riempito i cimiteri dei loro “mi dispiace”. Vogliamo rispetto, vogliamo giustizia, vogliamo considerazione per chi ha compiuto l’estremo sacrificio per il nostro Paese. E anche per chi come noi vive, sempre che questa possa essere definita vita, ogni giorno dentro un cimitero. Anche noi siamo l’Italia debole, che ha perso i propri figli per la nostra Nazione.

Siamo certe che le istituzioni accoglieranno anche il nostro grido di dolore. Vogliamo credere, come giusto che sia, che non si facciano discriminazioni su perdite così importanti. Anche noi, speranzose, rimaniamo in attesa di risposte. Magari di quell’incontro che tanto chiediamo. Allo stesso tempo ci piacerebbe sensibilizzare queste egregie istituzioni sulla necessità di dimostrare la propria vicinanza, pratica e non solo a parole, a chi, purtroppo, è sopravvissuto. Anche questa, in fondo, è una responsabilità istituzionale.

di Anna Rita Lo Mastro, madre del caporal maggiore scelto David Tobini morto in Afghanistan il 25 luglio 2011

Lettera pubblicata su Il Tempo.it e condivisa anche da Rosa Papagna e Dora Pinelli, madri di militari italiani morti in Afghanistan

STATISTICHE CARCERI REGIONE LAZIO
Statistiche carceri Regione Lazio







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Agente Penitenziario si spara in bocca con pistola d''ordinanza mentre era in sala di attesa dell''ospedale. E'' in coma

2 Assunzioni in Polizia Penitenziaria e scorrimento graduatorie: Governo rifiuta gli emendamenti Ferraresi (M5S)

3 Quindici colpi di pistola contro il Poliziotto penitenziario: le prime indagini dei Carabinieri

4 Informativa DAP: ai mujaheddin kosovari è arrivato ordine di attaccare l''Italia

5 Polizia Penitenziaria e Carabinieri arrestano due persone pronti a sparare e con targhe contraffatte

6 La nuova Legge che obbliga i Poliziotti a riferire ai propri superiori le indagini giudiziarie

7 Morì sotto il furgone della Polizia Penitenziaria: per la Procura responsabili autista e gli operai del cantiere

8 Detenuto in permesso premio sequestra, rapina e violenta una ragazza in un ufficio pubblico

9 Sparatoria tra Poliziotto penitenziario e macedone: lite scoppiata per motivi sentimentali

10 Dal carcere di Padova detenuto gestiva traffico di droga in Sicilia con computer e pizzini


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Le tristi notti del poliziotto penitenziario cinquantenne

2 In ricordo di Roberto Pelati, ex atleta del Gruppo Sportivo Fiamme Azzurre colpito da una grave malattia e scomparso prematuramente

3 Tre buoni motivi per cui la Polizia Penitenziaria non può essere sciolta come la Forestale

4 Un lutto improvviso: ci lascia Andrea Accettone, collega, segretario, come un fratello

5 I veri nemici della Polizia Penitenziaria

6 Come mi mancano gli Agenti di Custodia … allora non c’erano suicidi tra di noi … perché?

7 Poliziotti penitenziari che lavorano negli uffici: pochi, troppi o adeguati?

8 La protesta dei poliziotti di Rebibbia e gli starnuti del RE

9 Razionalizzazione del personale: pure quello informatico però

10 La sanzione disciplinare nei confronti del poliziotto penitenziario