Marzo 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Marzo 2017  
  Archivio riviste    
Riina, Cutolo e Carminati no al buio: al carcere di Parma arriva gruppo continuità

Polizia Penitenziaria - Riina, Cutolo e Carminati no al buio: al carcere di Parma arriva gruppo continuità


Notizia del 09/03/2015 - PARMA
Letto (2322 volte)
 Stampa questo articolo


Nel carcere di Parma è arrivato il gruppo di continuità che garantirà il funzionamento del sistema di video sorveglianza e videoregistrazione. A darne notizia è il deputato Pd Davide Mattiello, componente delle Commissioni Giustizia e Antimafia, il quale spiega che il gruppo di continuità è stato montato e sarà testato nelle prossime settimane. "Uno strumento atteso - spiega Mattiello - che garantisce prima di tutto il lavoro degli operatori della Polizia Penitenziaria e del Gom, il gruppo operativo mobile. Sono grato al capo del Dipartimento dell'Amministrazione Penitenziaria, Santi Consolo e ai funzionari del suo dipartimento per la sollecitudine dimostrata.

C'è ancora molto lavoro fa fare per verificare complessivamente la tenuta del 41 bis nelle carceri italiane: è diffusa la preoccupazione relativa alla possibilità di fatto che detenuti pericolosi al 41 bis, riescano comunque a controllare i propri traffici. Su questo continuerà senz'altro l'impegno della Commissione Antimafia", conclude Mattiello.

La questione del rischio back out al supercarcere di Parma, dove sono reclusi detenuti del calibro di Massimo Carminati, presunto capo di "Mafia Roma" e boss del calibro di Raffaele Cutolo e Toto' Riina, era stato sollevato dallo stesso Mattiello che il 30 dicembre scorso era andato in visita al penitenziario di Parma dove aveva incontrato Carminati.

Nei giorni scorsi, il neo capo del Dap, Santi Consolo, in audizione davanti alla Commissione Parlamentare Antimafia, aveva affermato che la disfunzione del sistema di video sorveglianza e di video registrazione è nota dal gennaio del 2013, che da allora ci sono stati 33 black out immediatamente ripristinati nel 2013, 47 nel 2014, 10 nel 2015; che ci sono stati 27 black out lunghi nel 2013, 44 nel 2014, 8 nel 2015. In quella occasione garantì alla Commissione presieduta da Rosy Bindi che l'intervento riparatore sarebbe finalmente stato eseguito nel giro di una decina di giorni. Oggi la notizia che il gruppo di continuità è stato finalmente montato.

ANSA

Blackout nel carcere di Parma: attivata procedura d’’urgenza per evitare gravi problemi al penitenziario

 

STATISTICHE CARCERI REGIONE EMILIA-ROMAGNA
Statistiche carceri Regione Emilia-Romagna







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Concorso per 540 allievi di Polizia Penitenziaria: domanda entro l’8 maggio

2 Gli Agenti penitenziari assolti dal caso Cucchi citano in giudizio tre Ministeri: Giustizia, Difesa e Interno

3 Fuorni. Bomba in carcere, si indaga. Oggi la protesta dei Poliziotti Penitenziari

4 Travolta e uccisa una ciclista: Poliziotto penitenziario indagato per omicidio stradale

5 Intimidazioni alla Polizia Penitenziaria: forate le ruote delle auto del Corpo a Cagliari

6 Torino, agente penitenziario si porta a casa il rame dei condizionatori

7 Igor il russo, l''ex compagno di cella: E'' diventato Ezechiele dopo la conversione

8 Arrestato di nuovo boss Concetto Bonaccorsi: era evaso da permesso premio dal carcere di Secondigliano

9 Palermo, i familiari di Francesca Morvillo lasciano la fondazione Giovanni Falcone

10 Lanciano, poliziotti penitenziari costretti a saltare i pasti


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Servizio di polizia stradale: la penitenziaria è la più temuta tra le forze dell''ordine!

2 Ecco le nuove insegne di qualifica dopo il riordino delle carriere

3 Un anno fa ci lasciava Nicola Caserta

4 Lorenzo Cutugno: in memoria dell''Agente di Custodia ucciso dalle BR l''11 aprile 1978

5 Riordino delle carriere: buono l’esito delle consultazioni dei sindacati e dei Co.Ce.r. presso le commissioni parlamentari

6 Francesco Di Cataldo: in memoria del Maresciallo Maggiore degli Agenti di Custodia ucciso dalle BR a Milano il 20 aprile 1978

7 Riordino: una proposta per le nuove insegne di qualifica della Polizia Penitenziaria

8 Riordino delle carriere. Analisi della situazione dei Sovrintendenti

9 Salvatore Rap: in memoria dell''Agente di Custodia ucciso durante la rivolta nel carcere di San Vittore del 21 aprile 1946

10 Riordino: perché negare l’evidenza dei benefici?