Aprile 2020
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Aprile 2020  
  Archivio riviste    
Rikers Island. Materassi scomodi: due ex detenuti chiedono 736 milioni

Polizia Penitenziaria - Rikers Island. Materassi scomodi: due ex detenuti chiedono 736 milioni


Notizia del 08/10/2014 - ESTERO
Letto (1027 volte)
 Stampa questo articolo


"I materassi sono troppo sottili per poterci dormire", hanno dichiarato nella stesura dell'azione legale due ex detenuti di Rikers Island che hanno trascorso l'estate dietro le sbarre e ora chiedono la bellezza di 736 milioni di risarcimento per ripagarli dello scomodo soggiorno.

Ricardo Jacquet di 28 anni e Jeffrey Benjamin (non si sa l'età) si erano trovati assieme nello stesso resort isolato durante la loro vacanza estiva sull'isolotto di Rikers Island.

Additando il materasso marca Bob Barker, niente a che vedere con l'intrattenitore del programma televisivo "The Price is Right", scrivono che ha un'altezza di soli 4 pollici, tanto da procurare loro "dolori lancinanti alla schiena".

Carta alla mano, Ricardo Jacquet e Jeffrey Benjamin, nell'azione legale sostengono che dormire su quei materassi viola l'emendamento alla Costituzione che proibisce punizioni "crudeli e disumane".

Ricardo Jacuqet è uno a cui piacciono i gioielli, quelli degli altri, e deve rispondere di furto in un'abitazione nel Queens avvenuta nell'ottobre dell'anno scorso dove aveva lasciato tracce del suo sangue dopo essersi tagliato nel mandare in frantumi il vetro di una finestra per accedere alla casa derubata.

Gli orologi erano l'altra passione di Jacquet, di cui s'era impossessato tra Movado e Joe Rodero arraffati durante un furto in un'abitazione nel rione di Canarsie, sempre nel Queens, di cui dovrà rispondere.

L'altro ex detenuto, Jeffrey Benjamin ha trascorso solo 6 settimane nel resort con le sbarre di Rikers Island, dove è passato inosservato e su di lui non è stato reso noto nulla, se non che è stato rimesso in libertà lo scorso 21 agosto.

Lo sapranno presto, quando riceveranno comunicazione dell'azione legale con cui Benjamin chiede il risarcimento di 619,316,354.80 dollari, di cui 141 per danni e oltre 440 per altre voci di costi.

Certo il duo di ex detenuti non è il primo e non sarà neanche l'ultimo a trascinare l'amministrazione carceraria in tribunale con azioni legali, anche le più frivole, ma c'è un precedente con imputato il materasso, non a New York, ma nel vicino Connecticut.

La giuria del procedimento intentato da un detenuto nel febbraio scorso gli ha assegnato un risarcimento di 12 mila dollari perché il materasso della sua cella era ammuffito e semi-imbottito.

Anche alla Bob Barker sono in fibrillazione, la società dei materassi ha stipulato un contratto con la municipalità newyorkese per la fornitura di materassi nei penitenziari che vale circa un milione e mezzo di dollari che va a scadere nel 2016.

 

americaoggi

STATISTICHE CARCERI REGIONE LAZIO
Statistiche carceri Regione Lazio







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Sospeso lo stipendio a Sissy Trovato. La rabbia del padre: Le istituzioni l’hanno lasciata sola

2 Nuovi sconti per gli appartenenti alle Forze Armate e agli operatori della Giustizia L''iniziativa rivolta a 500 mila persone consente di risparmiare fino a tremila euro l''anno

3 Stipendi comparto Difesa e Forze dell''Ordine, arretrati a maggio, ecco le cifre

4 Riforma Carceri: Orlando getta la spugna

5 Detenuto scatenato a Santa Bona: feriti cinque agenti di Polizia Penitenziaria

6 I Carabinieri Nas alla Dozza. Mensa della penitenziaria nel mirino

7 I giudici litigano tra loro, 28 boss e affiliati escono dal carcere

8 Alfonso Sabella: Ho pensato al suicidio. Condannato a morte dallo Stato

9 Caso Cucchi, carabiniere accusa colleghi: "Dopo botte scaricarono su penitenziaria"

10 Evaso detenuto di Opera, rischio terrorismo islamico. Ricercato in tutta Italia


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 In memoria di Rocco D''Amato, ucciso nella Casa Circondariale di Bologna da un detenuto il 13 maggio 1983

2 Lavoro di Stato

3 Fermate il mal di vivere dei poliziotti penitenziari!

4 Dopo aver depotenziato il regime detentivo, ora si vogliono metter fuori altri detenuti

5 La festa per ricordare che cos’era la Festa del Corpo. Santa Rita della Rosa nel Pugno al posto di San Basilide?

6 Ma la mobilità dei direttori quando la fanno?

7 Poliziotto penitenziario condannato a tre anni di reclusione per stalking: minacciava un collega, la moglie e i figli

8 Il Ministro Orlando dice che la situazione delle carceri è sotto controllo. Non ha dati aggiornati o non vuole spaventare gli italiani?

9 Sorveglianza dinamica …. quando al Dap si rifanno il maquillage senza trucco e parrucco

10 Sindacalismo e Agenti di Custodia. Un’occasione per conoscere la nostra storia (*)