Marzo 2018
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Marzo 2018  
  Archivio riviste    
Rischio reclutamento terroristi in carcere.Il PM Giovannini: Ruolo delicato della Polizia Penitenziaria

Polizia Penitenziaria - Rischio reclutamento terroristi in carcere.Il PM Giovannini: Ruolo delicato della Polizia Penitenziaria


Notizia del 11/04/2016 - BOLOGNA
Letto (995 volte)
 Stampa questo articolo


Un dato "allarmante, metà dei reclusi nei penitenziari minorili italiani sono musulmani... 500 ragazzi, abituati a stare su Internet come tutti i loro coetanei". A dirlo in una recente intervista è il procuratore nazionale antimafia Franco Roberti che sottolinea come spesso terrorismo e mafie vadano a braccetto. Per Roberti i giovani detenuti possono entrare in contatto con i siti che predicano la Jihad, quindi sono a rischio radicalizzazione.

 

A Bologna, e in tutta la regione, oltre un terzo dei detenuti è di religione musulmana, quindi "la Procura di Bologna è in stretto contatto con la Polizia Penitenziaria, che attualmente ricopre un ruolo è delicatissimo" dichiara il procuratore aggiunto e coordinatore del gruppo anti-terrorismo Valter Giovannini poichè può intercettare gli "atteggiamenti dei detenuti, il cui significato può essere degno di attenzione".

 

Benchè i fenomeni siano totalmente diversi, anche in passato i delinquenti comuni entravano in contatto con i terroristi in carcere, così oggi il rischio si manifesta quando "spacciatori o detenuti per reati comuni incrociano persone con forte personalità" sottolinea Giovannini; spesso infatti i rappresentanti delle comunità "sono indicati dal basso", come nel caso dei sunniti, la corrente islamica che conta più seguaci anche in Italia, quindi è importante comprendere "chi assume il ruolo di leader in strutture chiuse" come i penitenziari appunto, anche se al momento non risultano accessi di Imam autorizzati. Gruppo anti-terrorismo e forze dell'ordine bolognesi lavorano dunque per prevenire e reprimere eventuali fenomeni di radicalizzazione di natura anche potenzialmente violenta.

 

Il legame tra jihad e traffico di stupefacenti è provato: "Gli attentati di Madrid nel 2004 sono stati pagati così", ha dichiarato il capo dell'anti-mafia Roberti che rivela come nell'ultimo anno "sono state sequestrate tonnellate di droga su navi lungo la rotta Casablanca-Tobruk e che erano sicuramente gestite da soggetti legati allo Stato Islamico".

 

bolognatoday

STATISTICHE CARCERI REGIONE EMILIA-ROMAGNA
Statistiche carceri Regione Emilia-Romagna







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Suicida in casa agente di Polizia Penitenziaria. Era in servizio nel carcere di Aosta L''Agente era alle dipendenze del Gruppo Operativo Mobile

2 Pericoloso detenuto accusa malore sull’A2: agenti di Messina sventano la fuga

3 Blitz in carcere: perquisite celle e detenuti per cercare droga e telefonini sospetti

4 Droga in carcere: poliziotto incastrato da una microspia nei gradi

5 Eurodeputata di Forza Italia in visita al Carcere di Busto: i detenuti stranieri scontino la pena nel loro Paese d’origine”

6 Domani i funerali di Davide Agente penitenziario suicida

7 Arrestati due agenti del carcere di Matera agevolazioni a detenuti in cambio di denaro

8 Vallanzasca, carcere Bollate: dategli la libertà condizionale

9 Perseguitava ex capo scorta di Alfano. Poliziotto penitenziario condannato a 3 anni di reclusione

10 Carceri: “E’ sempre più emergenza aggressioni”


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Due anni fa ci lasciava Nicola Caserta, Presidente del Sappe, amico e collega di tutti noi

2 Lorenzo Cutugno: in memoria dell''Agente di Custodia ucciso dalle BR l''11 aprile 1978

3 Quanto il temporeggiatore arretra ...

4 Raffaele Cinotti: in memoria del Vice Brigadiere degli Agenti di Custodia, ucciso a Roma il 7 aprile del 1981

5 Salvatore Rap: in memoria dell''Agente di Custodia ucciso durante la rivolta nel carcere di San Vittore del 21 aprile 1946

6 Sempre un passo indietro... perchè la Polizia Penitenziaria non sta al livello degli altri

7 Non fatevi raccontare quello che succede in “miniera” da chi lavora dietro una scrivania. Il GOM visto da dentro

8 Le garanzie costituzionali per le perquisizioni personali

9 Il rapporto tra immigrazione, carcere ed elezioni politiche

10 Sicurezza sul lavoro: il rischio elettrico