Novembre 2016
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Novembre 2016  
  Archivio riviste    
Rischio riciclaggio dei soldi della camorra nel carcere di Napoli Poggioreale

Polizia Penitenziaria - Rischio riciclaggio dei soldi della camorra nel carcere di Napoli Poggioreale


Notizia del 09/05/2012 - NAPOLI
Letto (2203 volte)
 Stampa questo articolo


''Movimentazione record di denaro nel carcere di Napoli Poggioreale, tra i piu' affollati d'Italia con piu' di 2.700 detenuti presenti a fronte di una capacita' regolamentare della struttura di circa 1.500 posti letto. 640mila euro ogni mese, 8 milioni di euro all'anno, senza tracciabilita' e con il rischio di manovre neppure troppo oscure della camorra''.

La denuncia e' del SAPPE, sindacato della Polizia penitenziaria, che riferisce di aver informato il presidente del Consiglio Mario Monti e i ministri di Interno e Giustizia Cancellieri e Severino. Spiega Donato Capece, segretario generale del Sindacato autonomo Polizia penitenziaria: ''Nella Casa circondariale di Napoli Poggioreale la movimentazione di denaro che entra in istituto ogni mese e' di circa 640 mila euro per un totale di circa 8 milioni di euro, al netto di eventuali vaglia postali, in mano ai reclusi. In occasione dei circa 600 colloqui che vi si tengono ogni giorno, a causa del versamento presso l'ufficio del Bollettario di una somma di denaro che puo' raggiungere gli ottocento euro mensili, tenuto conto che ogni recluso ha a disposizione un tetto massimo di circa 200 euro settimanali, entra negli otto padiglioni un fiume di denaro: vale a dire che, poiche' in ogni cella si trovano otto-dieci reclusi, ogni camera di detenzione puo' disporre di quasi otto mila euro al mese''.

Secondo Capece ''vi sarebbe allora da spiegare tale movimentazione record di denaro, che non lascia alcuna tracciabilita', dal momento che non puo' non sorgere il sospetto che si tratti di compensi per affiliare e per gli affiliati ai clan camorristici. La perplessita' e' ancora piu' consona se si confrontano i dati con quelli di altre realta' carcerarie nazionali dove ogni detenuto incamera quattro volte di meno. Sembra, invero, che la struttura napoletana sia diventata una palestra criminale, una accademia nella quale la criminalita' organizzata riesce ad allevare e a reclutare manodopera: da non dimenticare quello che accadde anni fa nel padiglione 'Milano', dove si potevano distinguere i capi della camorra dalla manovalanza''.

Il SAPPE sottolinea inoltre che ogni giorno, nel carcere napoletano, ''si buttano circa 2500 pasti al giorno: uno spreco inconcepibile che evidenzia una netta contraddizione, quando dai bollettari compilati dal personale del Corpo emergono cifre e bilanci che rendono superfluo il vitto fornito dall'Amministrazione, a fronte delle numerosissime richieste che pervengono al sopravvitto: un volume di denaro da far impallidire una societa' per azioni quotata in borsa. Di fatto i due terzi del cibo preparato e pagato dallo Stato finiscono nella spazzatura: e questo e' vergognoso oltreche' immorale in tempi di crisi come quelli attuali''. Ma anche questa sarebbe una manovra della camorra per acquisire consenso tra i detenuti: ''la maggior parte dei detenuti cucina in cella e ai piu' indigenti i boss forniscono la sussistenza quotidiana rifornendoli di cibo, che diventa quindi occasione di affiliazione e sottomissione''.

ANSA

STATISTICHE CARCERI REGIONE CAMPANIA
Statistiche carceri Regione Campania







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Agente Penitenziario si spara in bocca con pistola d''ordinanza mentre era in sala di attesa dell''ospedale. E'' in coma

2 Assunzioni in Polizia Penitenziaria e scorrimento graduatorie: Governo rifiuta gli emendamenti Ferraresi (M5S)

3 Rivolta nel carcere di Velletri: Polizia Penitenziaria sul limite di usare la forza

4 Quindici colpi di pistola contro il Poliziotto penitenziario: le prime indagini dei Carabinieri

5 Informativa DAP: ai mujaheddin kosovari è arrivato ordine di attaccare l''Italia

6 La nuova Legge che obbliga i Poliziotti a riferire ai propri superiori le indagini giudiziarie

7 Morì sotto il furgone della Polizia Penitenziaria: per la Procura responsabili autista e gli operai del cantiere

8 Quattro detenuti evadono dal carcere minorile di Monteroni di Lecce: allarme dato in mattinata

9 Detenuto in permesso premio sequestra, rapina e violenta una ragazza in un ufficio pubblico

10 Sparatoria tra Poliziotto penitenziario e macedone: lite scoppiata per motivi sentimentali


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Le tristi notti del poliziotto penitenziario cinquantenne

2 La vecchia Zimarra di Regina Coeli a cena intorno al proprio Comandante Francesco Ventura

3 Commozione per la morte di due detenuti, ma la stampa omette di dire che uno aveva stuprato una bambina disabile e l''altro ucciso i genitori adottivi

4 Tre buoni motivi per cui la Polizia Penitenziaria non può essere sciolta come la Forestale

5 Un lutto improvviso: ci lascia Andrea Accettone, collega, segretario, come un fratello

6 I veri nemici della Polizia Penitenziaria

7 Come mi mancano gli Agenti di Custodia … allora non c’erano suicidi tra di noi … perché?

8 Bologna: poliziotto penitenziario di 44 anni lotta tra la vita e la morte dopo essersi sparato un colpo di pistola alla testa

9 La sanzione disciplinare nei confronti del poliziotto penitenziario

10 Statistiche delle carceri in Italia: i polli di Trilussa e i polli del DAP