Dicembre 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Dicembre 2017  
  Archivio riviste    
Sappe: con vigilanza dinamica sono aumentate le aggressioni ai Poliziotti penitenziari

Polizia Penitenziaria - Sappe: con vigilanza dinamica sono aumentate le aggressioni ai Poliziotti penitenziari


Notizia del 27/10/2014 - ROMA
Letto (1964 volte)
 Stampa questo articolo


La drammatica situazione nelle carceri non è dovuta solo al sovraffollamento, ma anche ad alcune scelte dell’amministrazione penitenziaria e a provvedimenti necessari ma mai approvati che hanno avuto gravi ricadute anche sugli agenti. Ce lo spiega Donato Capece, segretario generale del Sindacato autonomo Polizia Penitenziaria.

Perché il calo dei reclusi non è stata una boccata d’ossigeno per voi agenti?

«Perché da un anno a questa parte, il Dap ha dato il via alla “vigilanza dinamica”. Tutti i detenuti, tranne quelli al 41bis, sono liberi di uscire dalle celle e stare nei corridoi. La Polizia Penitenziaria sosta al piano terra, di tanto in tanto sale per un controllo, andando incontro ad aggressione certa».

Le aggressioni sono aumentate nell’ultimo anno?

«Almeno del 70%. Non solo: l’apertura delle celle ha reso più facili i suicidi».

Che nel 2014 sono diminuiti.

«Solo perché ci sono circa 12mila detenuti in meno rispetto agli anni precedenti».

Sono diminuiti anche quelli fra gli agenti?

«No, sono aumentati. Nel 2014 in dieci si sono tolti la vita, l’anno scorso in otto. Se a una situazione familiare difficile si sommano ore di lavoro che mettono a dura prova psicologica, queste sono le conseguenze».

Dunque i progressi dei provvedimenti svuota-carceri sono stati resi vani dalla “vigilanza dinamica”?

«È così. Grazie al ministro Cancellieri che è intervenuta sulla custodia cautelare, e ai magistrati che prevedono sempre di più misure alternative, la situazione era migliorata. Il fenomeno delle “porte girevoli”, ad esempio, cioè dei reclusi che restavano in carcere solo uno o due giorni, si è drasticamente ridotto. Nel 2014 sono stati circa 5mila, a fronte dei 20mila degli anni precedenti. Ma la “vigilanza dinamica” ha nuovamente peggiorato la situazione. Quel provvedimento va ritirato».

In che modo rendere umana la condizione nelle carceri?

«Prevedendo misure alternative per almeno 22mila reclusi che potrebbero esservi destinati. Si sommerebbero ai 100mila che già stanno fuori dalle carceri».

Magari usando il braccialetto elettronico.

«Già, peccato che dei 100mila detenuti “gestiti” fuori dai penitenziari, ce l’abbiano solo 2500».

Il Tempo

STATISTICHE CARCERI REGIONE LAZIO
Statistiche carceri Regione Lazio







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Forze dell’Ordine, arriva il Taser. Ecco il modello scelto per la sperimentazione

2 Colloqui disinvolti nel carcere di Padova: ai boss veniva consentito anche di incontrare persone sotto inchiesta del proprio clan

3 Pagarono 50 euro al medico per falsi certificati: licenziati due Poliziotti penitenziari già sospesi

4 Migliorano le condizioni degli allievi a Cairo Montenotte. Il sindaco: bollite l''acqua

5 Arrestato ex Agente penitenziario dai Carabinieri: in casa teneva pistole, munizioni e paletta della Polizia Penitenziaria

6 Protesta nazionale dei Poliziotti penitenziari francesi: aggressioni continue, poco interesse da parte del Governo

7 Enrico Sbriglia: a Padova ci sono scandali perché qui si indaga. Nelle altre carceri c''è omertà e copertura

8 Ergastolano ordinava estorsioni e pestaggi dal carcere di Bologna: utilizzava il telefono del compagno di cella che era in semilibertà

9 Boss mafiosi nella stessa cella e a colloqui con le loro famiglie nello stesso momento: così impartivano ordini dal carcere di Padova

10 Carcere di Salerno: detenuti si lanciano olio bollente, Agente ferito con arma da taglio, telefonino e chiavetta usb


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 La resa e lo scioglimento della Polizia Penitenziaria: una scelta che avrà pesanti ricadute per lo Stato

2 Amministrazione di cartone o cartoni animati dell’Ammistrazione?

3 Visite medico-fiscali: il Re, il Giullare e i cetrioli che volano

4 Se San Basilide volesse farci una grazia, accetteremmo volentieri il passaggio agli Interni

5 In ricordo dell’assistente capo Salvatore De Luca

6 In ricordo del Sovrintendente Capo Italo Giovanni Corleone

7 Gli ex-terroristi salgono in cattedra nelle carceri, nel tentativo di mettere il bavaglio ai poliziotti che protestano

8 Una riforma necessaria: dalla sentenza Torreggiani ad oggi

9 Giuseppe Lorusso, Agente del Corpo degli Agenti di Custodia, ucciso dai terroristi di Prima Linea il 19 gennaio 1979 a Torino

10 Videoconferenze tra DAP e periferia: ogni tanto una buona notizia