Marzo 2018
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Marzo 2018  
  Archivio riviste    
Sarà abbattuto l'ex stabilimento balneare della Polizia Penitenziaria a Catania

Polizia Penitenziaria - Sarà abbattuto l'ex stabilimento balneare della Polizia Penitenziaria a Catania


Notizia del 14/06/2014 - CATANIA
Letto (3130 volte)
 Stampa questo articolo


Un’ex colonia in cemento armato per bambine che farà spazio a un nuovo lido e al naturale fondale sabbioso della Playa di Catania. E’ il risultato dell’avvio ai lavori di abbattimento di questa mattina delle otto strutture che formavano l’ex colonia del Collegio Maria Ausiliatrice, azzeramento voluto dall’assessore regionale per il Territorio e Ambiente Mariarita Sgarlata. Sotto lo slogan: «Via gli ecomostri dalla Playa». In questo caso, circa diecimila metri cubi di cemento armato, edificati dal 1971 al 2002, e che adesso diventeranno uno stabilimento balneare, con spazi verdi e giochi per bambini.

«Oggi restituiamo un’area identitaria per Catania alla città e soprattutto alle generazioni future», ha commentato l’assessore Sgarlata. Che si è detta felice anche dell’impronta legalitaria dell’iniziativa, testimoniata dalla partecipazione all’abbattimento di due magistrati della procura etnea: Giuseppe Gennaro e Giuseppe Toscano. Un intervento di decementificazione che si inserisce in una serie di operazioni predisposte dall’ufficio etneo del Demanio marittimo – sotto cui l’ex colonia è tornata nel 2013 – insieme al Genio civile a alla soprintendenza ai Beni culturali. «Abbiamo ripreso con il Demanio quel patto territoriale che era rimasto interrotto per oltre un decennio», continua Sgarlata.

«Voglio anche sottolineare che l’intervento sarà a costo zero per la Regione perché è la società concessionaria che sosterrà tutte le spese», conclude l’assessore. A occuparsi di tutto è stata infatti la ditta Ventura Carmelo Alessandro, che continuerà a occuparsi della riqualificazione dell’area, così come della realizzazione di uno stabilimento balneare. All’ingresso del quale ci saranno uno spazio verde e un’area per bambini. Ma prima bisognerà attendere la bonifica completa della zona e la demolizione totale delle strutture, prevista tra circa due mesi.

Il pianto dell’assessore regionale continuerà lunedì, con l’abbattimento delle strutture in cemento del lido della Polizia Penitenziaria, sempre lungo la Playa. «Dobbiamo guardare diversamente al nostro paesaggio, che nei decenni scorsi è stato al centro di uno smodato e ingiustificato consumo del suolo –conclude l’assessore Sgarlata – Se riusciamo a provvedere all’abbattimento delle strutture più invasive possiamo gettare le basi per quello sviluppo sostenibile di cui ha bisogno il territorio. La mentalità della gente sta cambiando e leggo nelle richieste dei sindaci un nuovo senso di responsabilità nei confronti del paesaggio quale motore primo della nostra economia».

ctzen.it/

STATISTICHE CARCERI REGIONE SICILIA
Statistiche carceri Regione Sicilia







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Suicida in casa agente di Polizia Penitenziaria. Era in servizio nel carcere di Aosta L''Agente era alle dipendenze del Gruppo Operativo Mobile

2 Pericoloso detenuto accusa malore sull’A2: agenti di Messina sventano la fuga

3 Blitz in carcere: perquisite celle e detenuti per cercare droga e telefonini sospetti

4 Droga in carcere: poliziotto incastrato da una microspia nei gradi

5 Eurodeputata di Forza Italia in visita al Carcere di Busto: i detenuti stranieri scontino la pena nel loro Paese d’origine”

6 Domani i funerali di Davide Agente penitenziario suicida

7 Arrestati due agenti del carcere di Matera agevolazioni a detenuti in cambio di denaro

8 Vallanzasca, carcere Bollate: dategli la libertà condizionale

9 Perseguitava ex capo scorta di Alfano. Poliziotto penitenziario condannato a 3 anni di reclusione

10 Carceri: “E’ sempre più emergenza aggressioni”


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Due anni fa ci lasciava Nicola Caserta, Presidente del Sappe, amico e collega di tutti noi

2 Lorenzo Cutugno: in memoria dell''Agente di Custodia ucciso dalle BR l''11 aprile 1978

3 Quanto il temporeggiatore arretra ...

4 Salvatore Rap: in memoria dell''Agente di Custodia ucciso durante la rivolta nel carcere di San Vittore del 21 aprile 1946

5 Sempre un passo indietro... perchè la Polizia Penitenziaria non sta al livello degli altri

6 Non fatevi raccontare quello che succede in “miniera” da chi lavora dietro una scrivania. Il GOM visto da dentro

7 Le garanzie costituzionali per le perquisizioni personali

8 Il rapporto tra immigrazione, carcere ed elezioni politiche

9 Sicurezza sul lavoro: il rischio elettrico

10 Convegno Salerno tenuto il 10 aprile dal Sappe su “Radicalizzazione nelle carceri”