Ottobre 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Ottobre 2017  
  Archivio riviste    
Scabbia e sovraffollamento anche al carcere di Bari, lo denuncia il Tribunale di Sorveglianza

Notizia del 12/01/2012 - BARI

Scabbia e sovraffollamento anche al carcere di Bari, lo denuncia il Tribunale di Sorveglianza

letto 2304 volte)

 Stampa questo articolo         Condividi

Dopo il sovraffollamento, con letti a castello addirittura a quattro piani, c’è il rischio di una epidemia di scabbia. E’ sempre più emergenza nel carcere di Bari. A lanciare l’ennesimo allarme, stavolta, è il presidente del tribunale di Sorveglianza, Maria Giuseppina d’Addetta, in una lettera inviata al Ministero della Giustizia, Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria – Direzione Generale dei Detenuti e del Trattamento -, al Provveditorato Regionale Dipartimento Amministrazione Penitenziaria Puglia, a direttore del casa circondariale di Bari e alla Direzione generale della Asl barese.  

La criticità maggiore riguarderebbe il sovraffollamento della terza sezione del penitenziario del capoluogo. Alla data del 13 dicembre scorso, si legge nella nota del magistrato, la popolazione detenuta nella casa circondariale era pari a 555 unità a fronte di una capienza tollerabile di 303 reclusi, con un esubero dell’83 per cento di presenze. Già il 28 novembre 2011 era stata segnalata la grave condizione di due stanze della terza sezione dove si trovavano 33 detenuti (tutti extracomunitari nella prima stanza), da giorni ristretti in spazi angusti, sistemati su letti a castello a quattro livelli.

La direzione sanitaria dello stesso penitenziario accertò anche la presenza di scabbia nella terza sezione, tanto da declinare ogni eventuale responsabilità derivante da tale situazione. A dicembre scorso, inoltre, il numero di detenuti salì a 44, tanto che i responsabili della struttura disposero il trasferimento di una parte dei residenti. Con particolare riguardo alla diffusione della scabbia, si legge ancora nella lettera a firma del presidente del Tribunale di Sorveglianza, Maria Giuseppina d’Addetta, l’articolo 11 della legge numero 354/75 prevede che il medico provinciale visiti almeno due volte l’anno gli istituti di prevenzione e di pena allo scopo di accertare lo stato igienico-sanitario, l’adeguatezza delle misure di profilassi contro le malattie infettive e le condizioni igieniche e sanitarie dei detenuti. Inoltre, la sistemazione in celle con letti a castello a 4 livelli, rappresenta un serio pericolo per l’incolumità personale dei reclusi.

www.barisera.net

STATISTICHE CARCERI REGIONE PUGLIA
Statistiche carceri Regione Puglia







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Dimezzata la Banda musicale della Polizia Penitenziaria: lo prevederebbe decreto collegato alla manovra finanziaria

2 Il boss Michele Zagaria simula suicidio durante videoconferenza: ecco il filmato del TG2

3 Arrestati due Poliziotti penitenziari alla Dozza e altri due indagati: detenuti del carcere di Bologna controllati dalla ''ndrangheta e dai casalesi

4 Agente penitenziario ucciso da tre batteri in ospedale: alla vedova un milione di euro di risarcimento

5 Roberto Spada trasferito nel carcere di Tolmezzo in alta sicurezza: per il DAP è un detenuto ad elevata pericolosità

6 Gravissime affermazioni di Consolo sulla lotta alla mafia: Movimento 5 Stelle contro lo smantellamento di fatto del GOM e del 41-bis

7 Detenuti navigavano su internet con la connessione del Comune: sessanta Agenti di Polizia Penitenziaria hanno setacciato l''istituto di Airola

8 E'' morto il mafioso Salvatore Riina

9 Detenuto tunisino accusa dieci Agenti penitenziari di lesioni a San Vittore. E'' in carcere per tentato omicidio e accusò altri Agenti di Velletri

10 Arrestato Poliziotto penitenziario del carcere minorile del Beccaria: spacciava droga e affittava cellulari ai detenuti


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Esuberi personale di Polizia Penitenziaria, dubbi sulla gestione del DAP. Interrogazione parlamentare di Maurizio Gasparri

2 Carceri, mille leggi per un solo risultato: torna il sovraffollamento

3 Il fallimento dell''amministrazione penitenziaria che si vuol far pagare alla Polizia Penitenziaria

4 Le grandi manovre per depotenziare la Polizia Penitenziaria: un gioco a somma zero che porterà alla sconfitta di tutti

5 Cari provveditori: la matematica non è un opinione

6 E'' meglio scegliere a chi dare la colpa che cercare le cause del disastro penitenziario

7 Concorso vice ispettori di Polizia Penitenziaria. Interrogazione parlamentare sui ritardi del DAP

8 Interpellanza parlamentare M5S: chi sta smantellando il 41-bis e perché?

9 Amministrazione penitenziaria in piena zona retrocessione. Ci vorrebbe Zamparini con i suoi tanti esoneri

10 La legge è uguale per tutti ma per qualcuno è un po’ più uguale