Lug/Ago 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Lug/Ago 2017  
  Archivio riviste    
Scarcerazione anticipata per boss della ndrangheta: è un bravo studente

Polizia Penitenziaria - Scarcerazione anticipata per boss della ndrangheta: è un bravo studente


Notizia del 27/08/2015 - REGGIO CALABRIA
Letto (2578 volte)
 Stampa questo articolo


È rimasto per sei anni in carcere Paolo Rosario De Stefano, considerato reggente dell’omonimo e potente clan della ‘ndrangheta di Reggio Calabria e inserito fino al 2009 nell’elenco dei trenta latitanti più pericolosi d’Italia. Lo avevano arrestato sei anni fa dopo una caccia lunga quattro anni e ora è stato liberato ed è tornato a casa. Per De Stefano, secondo la ricostruzione di Strill.it, è arrivato uno sconto di pena di due anni per “meriti universitari”. In carcere, infatti, il detenuto ha deciso di studiare iscrivendosi alla facoltà di giurisprudenza dell'Università Mediterranea di Reggio Calabria. Finora avrebbe sostenuto quattordici esami tutti superati con ottimi voti.

Meriti che, appunto, lo hanno portato a beneficiare della liberazione anticipata, prevista dall'ordinamento penitenziario per “il condannato a pena detentiva che abbia dato prova di partecipazione all'opera di rieducazione”.

La latitanza di De Stefano, 39 anni, finì il 18 agosto 2009, quando il boss fu scovato dagli agenti del reparto “catturandi” della Squadra Mobile che, dopo una lunga serie di appostamenti, seguirono la moglie e i figli fino a una villetta sul mare a Sant'Alessio Siculo, nei pressi di Taormina. E lì trovarono e arrestarono il capofamiglia.

fanpage.it

"Stava trascorrendo le vacanze a Sant’Alessio siculo a pochi chilometri da Taormina. Se ne andava in giro con le figlie e la moglie come un turista qualsiasi ed aveva preso una casa in affitto con documenti falsi. (...) ricercato dal 2005 (...) era considerato il reggente della cosca più potente di Reggio e figurava nell’elenco dei 30 ricercati più pericolosi d´Italia. L’uomo aveva assunto la guida della cosca dopo l´arresto, nel dicembre 2008, di un altro ”rampollo” del gruppo criminale, Giuseppe De Stefano. Paolo Rosario era stato condannato a otto anni di reclusione per reati di mafia".

”la Repubblica” 19/8/2009

 

STATISTICHE CARCERI REGIONE CALABRIA
Statistiche carceri Regione Calabria







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Sissy Trovato Mazza torna a casa: l''Agente penitenziaria colpita alla testa da un proiettile nell''ascensore dell''ospedale di Venezia è fuori pericolo

2 Arrestato poliziotto penitenziario in aspettativa. Rubava bancali di legno per rivenderli a 4 euro

3 Poliziotto penitenziario speronato più volte da un''auto mentre era sul suo scooter: preso il pirata della strada

4 Il caso dell''Agente Lepore deceduta in ospedale: a processo il medico per firme false e omicidio colposo

5 Arrestato Agente penitenziario in servizio a Rebibbia: aveva droga e telefonini da smerciare in carcere

6 Espulso dall''Italia il detenuto marocchino Rachid Assarag che accusò i Poliziotti penitenziari di maltrattamenti

7 Detenuto tenta di strangolare un Poliziotto penitenziario nel carcere di Sollicciano: salvato dagli altri detenuti

8 Agente penitenziario si getta nel fiume Volturno e salva un uomo che voleva suicidarsi

9 Detenuto prende a pugni e testate gli Agenti e incita alla rivolta nel carcere di Salerno

10 Ex detenuto del carcere di Agrigento incontra Agente penitenziario e lo insulta e lo minaccia


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Poliziotto Penitenziario si suicida: in servizio all''NTP di Palermo Pagliarelli si è tolto la vita con la pistola d''ordinanza

2 Appena 48 ore dopo un altro Agente Penitenziario si spara un colpo alla testa: Finanziere chiama i soccorsi, ma il collega muore nel tragitto

3 1990: ultima Festa del Corpo Agenti di Custodia. Il video della spettacolare cerimonia.

4 In memoria di Francesco Rucci, Brigadiere degli Agenti di Custodia ucciso da terroristi di Prima linea il 18 settembre 1981

5 In memoria dell''Appuntato Pasquale De Santis, ucciso da un detenuto durante un tentativo di evasione dal carcere di Porto Azzurro l''11 settembre 1943

6 In memoria di Antimo Graziano, Brigadiere degli Agenti di Custodia ucciso dalla camorra il 14 settembre 1982

7 Perché la Polizia Penitenziaria sarà in piazza a manifestare il 19 settembre 2017. Donato Capece (SAPPE) lo spiega al Ministro della Giustizia Andrea Orlando"

8 Ma i professionisti del carcere (Antigone, Bernardini, Radicali, Nessuno tocchi Caino, ecc…) da che parte stanno?

9 Il messaggio del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella per i 200 anni della Polizia Penitenziaria

10 Intervento del Ministro della Giustizia Andrea Orlando al bicentenario della Polizia Penitenziaria