Lug/Ago 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Lug/Ago 2017  
  Archivio riviste    
Sentenza Capaci-bis: altri 4 ergastoli agli altri ultimi componenti del commando omicida

Polizia Penitenziaria - Sentenza Capaci-bis: altri 4 ergastoli agli altri ultimi componenti del commando omicida


Notizia del 27/07/2016 - PALERMO
Letto (1547 volte)
 Stampa questo articolo


Dopo dieci ore di camera di consiglio, arriva una nuova sentenza per la strage di Capaci. Sono quattro gli ergastoli decisi dalla corte d'assise di Caltanissetta presieduta da Antonio Balsamo. Condanna a vita per Salvino Madonia, Lorenzo Tinnirello, Giorgio Pizzo e Cosimo Lo Nigro: sono loro i padrini sfuggiti alle accuse per 24 anni, gli ultimi componenti del commando che il 23 maggio del 1992 uccise il giudice Giovanni Falcone, la moglie Francesca Morvillo e i tre agenti della scorta, Antonio Montinaro, Rocco Di Cillo e Vito Schifani. Assolto il boss Vittorio Tutino, anche per lui la procura chiedeva l'ergastolo, ma le prove nei suoi confronti non sono state ritenute sufficienti; il boss resta comunque in cella, a scontare altre condanne.

E mentre un processo "bis" si conclude, si prospetta già un "ter", che ha come indagato l'imprendibile Matteo Messina Denaro, il boss trapanese condannato all'ergastolo per le stragi del 1993, di Roma, Milano e Firenze. Proprio dal 1993, Messina Denaro è latitante. Di recente, i pubblici ministeri di Caltanissetta hanno chiesto e ottenuto una nuova ordinanza di custodia per il padrino trapanese, che è accusato di avere avuto un ruolo non solo nella strage di Capaci, ma anche in quella di via D'Amelio.

“Continueremo le indagini per cercare la verità sulle stragi - ha detto il procuratore aggiunto Lia Sava al termine della requisitoria del processo Capaci bis, esposta insieme all'aggiunto Gabriele Paci, ai sostituti Stefano Luciani e Onelio Dodero - ne abbiamo un obbligo giuridico e morale perché siamo consapevoli che nel procedimento concluso e in quello ancora aperto non può esserci tutto". Una nuova indagine sulle possibili "cointeressenze di ambienti esterni a Cosa nostra” all’avvio della fase stragista, anche se - hanno precisato i pm in requisitoria - ogni elemento raccolto fino ad oggi in questo senso non è da considerare “né esaustivo, né sufficiente”. Questa sera, in aula, c'era anche il nuovo procuratore di Caltanissetta, Amedeo Bertone. Dice: "Una sentenza che riconosce le ragioni dell'accusa anche se per una posizione è arrivata l'assoluzione. Complessivamente siamo soddisfatti per il lavoro svolto e aspettiamo di leggere le motivazioni. Le dichiarazioni dei collaboratori Spatuzza e Tranchina sono quindi state giudicate attendibili e confermo che la procura nissena non risparmierà energie e forze per cercare ulteriori verità su questi fatti".

palermo.repubblica.it

STATISTICHE CARCERI REGIONE SICILIA
Statistiche carceri Regione Sicilia







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Poliziotto penitenziario blocca rapinatore: aveva appena rubato uno zainetto ad un vigilantes

2 Caso Cucchi: assolto anche il Funzionario del provveditorato regionale dell''amministrazione penitenziaria

3 Truffa alla pay tv, 150 persone indagate in Sicilia: indagine iniziata in carcere

4 Andrea Orlando: tutti gli evasi vengono catturati. In Italia il minor tasso di evasioni d''Europa

5 I detenuti protestano, Provveditore Sbriglia: confida nell''intervento dei Radicali e sollecita il Ministro per affettività e Skype

6 Nigeriano aggredisce Agente di Polizia Penitenziaria che gli aveva negato l''elemosina, fuori dal servizo

7 Tenta di evadere dall''ospedale: detenuto ricoverato strattona gli Agenti e si da alla fuga

8 Due detenuti non rientrano dai permessi nel carcere minorile di Torino

9 Ergastolano della Uno Bianca in albergo a 4 stelle per esercizi spirituali invitato da Comunione e Liberazione e cooperativa Giotto

10 Como, il restyling del carcere austriaco abbandonato dopo il trasloco al Bassone


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Michele Gaglione: Agente di Polizia Penitenziaria, ucciso dalla camorra il 7 agosto 1992

2 Promozioni al grado superiore: perché si valutano le sanzioni disciplinari e non le ricompense?

3 Posti fissi in istituto penitenziario: rotazione o non rotazione del personale del Corpo?

4 La vigilanza dinamica è un fallimento! Parola di Santi Consolo, che dà ragione al Sappe, ma vorrebbe il ritorno delle veline

5 Uno sguardo alle prime procedure applicative del riordino della Polizia di Stato

6 Noi, vittime della Torreggiani

7 Sicilia: c''era una volta la polizia stradale

8 Come ci è stato scippato l’Ente Orfani trasformato in Ente di Assistenza di tutti, gestito da pochi

9 L’estate del detenuto

10 Evasioni ... troppo facile scaricare sempre la colpa su di noi!