Giugno 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Giugno 2017  
  Archivio riviste    
Sentenza Consulta: niente ergastolo per i condannati con rito abbreviato

Polizia Penitenziaria - Sentenza Consulta: niente ergastolo per i condannati con rito abbreviato


Notizia del 20/07/2013 - ROMA
Letto (1303 volte)
 Stampa questo articolo


La Consulta ha 'bocciato' l'ergastolo retroattivo. La Corte Costituzionale ha decretato l'illegittimità di una norma del 2001, che, retroattivamente, per coloro che sono stati giudicati con rito abbreviato, consentiva l'applicazione dell'ergastolo anziché della pena più favorevole dei 30 anni. Una decisione che ora rischia di far uscire dal carcere anche soggetti condannati per gravi reati, forse anche detenuti per reati di mafia.

La sentenza, la n. 210 di cui è relatore il giudice Giorgio Lattanzi, è stata depositata ieri e ha censurato l'articolo 7 del decreto legge 341 del 24 novembre 2000, convertito in legge il 19 gennaio 2001, che fissava la condanna dell'ergastolo senza isolamento diurno e non i 30 anni. La Corte Costituzionale ha ritenuto in parte fondati i rilievi mossi dalle sezioni unite della Cassazione a seguito del ricorso presentato contro un provvedimento del Tribunale di Spoleto.

La decisione della Consulta impatta sulle posizioni di coloro che, pur avendo formulato richiesta di giudizio abbreviato sulla base delle leggi precedenti, quando il massimo previsto era di 30 anni, sono stati giudicati dopo l'entrata in vigore del decreto del 2001. Tale decreto ha previsto, anche con il rito abbreviato e in presenza di talune circostanze, la possibilità dell'ergastolo, con effetto retroattivo, ma tale proprio previsione è stata bocciata dalla Consulta. Questo fa sì che soggetti condannati all'ergastolo in forza della norma del 2001 - e che quindi non hanno potuto usufruire di un trattamento sanzionatorio più favorevole - possano ora chiedere la revisione della pena.

Nel pronunciamento della Corte Costituzionale si fa riferimento a una sentenza della Corte europea dei diritti dell'uomo, la sentenza Scoppola del 17 settembre 2009, che ha fissato non solo il principio della irretroattività delle leggi penali più severe, ma anche quello della retroattività della legge penale meno severa.

Anche se le conseguenze di questa novità sono tutte da valutare nel dettaglio, si tratta di una decisione destinata a far discutere soprattutto per i suoi effetti e per la possibilità di scarcerazioni "importanti", per cosi' dire.

tg.la7.it

 

STATISTICHE CARCERI REGIONE LAZIO
Statistiche carceri Regione Lazio







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Riparte il Concorso Allievi Agenti di Polizia Penitenziaria 100 donne e 300 uomini

2 Si incendia furgone della Polizia Penitenziaria: salvi ma intossicati gli Agenti e il detenuto

3 Serve sangue per la figlia di un collega: coinvolta in un incidente a Cosenza è in coma

4 Imboscata ad Agente penitenziario: c''è un problema in bagno e quando arriva i detenuti lo aggrediscono

5 DAP avvia procedimento disciplinare ai sindacalisti che contestarono il sistema premiale che ha permesso la liberazione anticipata dell''omicida Igor il russo

6 Ruba il borsello ad un poliziotto penitenziario in pizzeria, lo nasconde in auto e poi torna a mangiare. Scoperto e arrestato

7 Detenuto cerca di accoltellare Poliziotto penitenziario nel carcere di Novara: Agente schiva il colpo ma rimane ferito al braccio

8 Detenuti magrebini in sorveglianza dinamica aggrediscono con lamette gli Agenti penitenziari nel carcere di Padova

9 Bombe molotov contro le auto della Polizia Penitenziaria: gravissimo atto intimidatorio nel carcere di Pisa

10 Pacco esplosivo indirizzato a Santi Consolo: il mittente è indicato provocatoriamente come Giacinto Siciliano, il direttore del carcere di Milano Opera


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 C’erano una volta due reparti speciali chiamati GOM e NIC …

2 Ci ha lasciati Veronica Bizzi, educatrice in servizio presso la Casa Circondariale di Trapani

3 Con la riforma della giustizia la Polizia Penitenziaria espleterà i controlli anche sul territorio per legge

4 Dipendenti statali: attenzione alle assenze per malattie, fissato il tetto massimo

5 Forze di Polizia e Forze Armate: uso consapevole dei social network. Guarda il Video con i consigli utili

6 Ormai è un Bollettino di Guerra … San Basilide salvaci tu

7 Commissione Antimafia: relazione del Presidente Rosy Bindi sullo stato di salute di Salvatore Riina

8 Lotta al terrorismo: maggior contributo della Polizia Penitenziaria e partecipazione ai Comitati provinciali ordine e sicurezza

9 La "famiglia di caserma" e l''attesa del trasferimento vicino casa

10 Le nuove prospettive dell’Esecuzione Penale Esterna