Giugno 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Giugno 2017  
  Archivio riviste    
Sequestrata in carcere una lettera del boss Gionta

Polizia Penitenziaria - Sequestrata in carcere una lettera del boss Gionta


Notizia del 26/11/2015 - MILANO
Letto (2247 volte)
 Stampa questo articolo


Una lettera scritta all'interno del carcere di Opera, nel milanese. Porta la firma di Aldo Gionta, il figlio del ras dei Valentini.

Perchè l'unica arma rimasta nelle mani del boss, rinchiuso al 41 bis, resta solo una penna. E' quella che Gionta ha usato per scrivere ad un familiare, una lettera però mai arrivata. E' infatti stata sequestrata prima dalla direzione del penitenziario, poi sottoposta al magistrato del tribunale di sorveglianza ed infine nelle mani dell'Antimafia.

Il boss aveva persino provato a reclamare rivendicando l'invio di quella lettera ma per gli investigatori non c'è alcun dubbio:«Il Tribunale, - si legge nell’ordinanza - investito del reclamo, nel tentativo di legittimare la decisione del Magistrato, si sarebbe trincerato dietro un’apparente motivazione, richiamando il principio giurisprudenziale secondo cui la rivelazione all’interessato delle frasi dal contenuto ambiguo e sospetto, presenti nella corrispondenza trattenuta, finirebbe col vanificare le finalità investigative o di prevenzione dei reati, ovvero le ragioni di sicurezza o di ordine dell’istituto penitenziario».

metropolisweb.it

STATISTICHE CARCERI REGIONE LOMBARDIA
Statistiche carceri Regione Lombardia







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Una procura massonica guidata all''epoca da Giovanni Tinebra: lo sfogo di Fiammetta Borsellino

2 Ecco come Carabinieri e Polizia Penitenziaria hanno riacciuffato i tre evasi dal carcere di Barcellona PG

3 Detenuti protestano in nome di Allah: frattura al braccio per un Agente e altri Poliziotti penitenziari feriti nel carcere di Verona

4 Tragedia sfiorata: Poliziotto penitenziario trasferito in ospedale in codice rosso. Ferito in una rissa tra detenuti nel carcere di Porto Azzurro

5 Santi Consolo totalmente inadeguato al suo ruolo e carceri fuori controllo: conferenza stampa al Senato

6 Uccise anche il Generale Dalla Chiesa: ora Antonino Madonia vuole lo sconto di pena per trattamento inumano in carcere e la Cassazione la ritiene una legittima richiesta

7 Nostro fratello Mormile ucciso dall''accordo tra DAP e servizi segreti: testimone di colloqui tra Stato e boss mafiosi nel carcere di Parma

8 Detenuto Rachid Assarag a processo per violenza e oltraggio all''Ispettore di Polizia Penitenziaria di sorveglianza nel carcere di Imperia

9 Cassazione conferma condanna ad ex Agente penitenziario: ricevette 500 euro in cambio di un telefonino ad un detenuto

10 Riforma dell''ordinamento penitenziario, ecco i nomi delle commissioni: Andrea Orlando nomina i componenti per preparare le bozze dei decreti legislativi


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Adesso che è legge il reato di "tortura" sicuramente abbiamo risolto il problema ... quindi se facciamo una legge contro l''imbecillità la debelliamo dal Paese?

2 Riordino delle carriere: le tabelle e tutto quello che c’è da sapere

3 Il Nucleo Investigativo Centrale della Polizia Penitenziaria arresta uno degli evasi di Barcellona P.G.

4 Altro successo del NIC: presi tutti gli evasi di Barcellona PG

5 Il malessere del Corpo in una lettera a un quotidiano di Alessandria

6 Il Nucleo Investigativo Centrale della Polizia Penitenziaria arresta i favoreggiatori dell''evasione di Rebibbia

7 Le discutibili relazioni tra Dap, Radicali e Associazioni di Volontariato denuciate dal Senatore Di Maggio

8 Lettera aperta di Capece a Rita Bernardini

9 Fiamme Azzurre, nuova stagione olimpica e nuova location per la preparazione di Anna Cappellini e Luca Lanotte

10 Salvatore Riina riamarrà in carcere al 41-bis: lo ha deciso il Tribunale di Sorveglianza che ha rigettato le richieste dei suoi avvocati