Ottobre 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Ottobre 2017  
  Archivio riviste    
Settecento detenuti al 41-bis: Piscitello del DAP riferisce in Senato

Polizia Penitenziaria - Settecento detenuti al 41-bis: Piscitello del DAP riferisce in Senato


Notizia del 19/06/2014 - ROMA
Letto (2587 volte)
 Stampa questo articolo


Ad oggi, il numero complessivo di detenuti sottoposti al regime del 41 bis (carcere duro) è 715. Di questi, 648 sono stati condannati per associazione di tipo mafioso (articolo 416 bis). Lo ha reso noto il direttore generale dei detenuti e del trattamento presso il Dipartimento dell'Amministrazione Penitenziaria (Dap), Roberto Piscitello, nel corso di un'audizione in Senato davanti alla commissione per la tutela e la promozione dei diritti umani. Piscitello ha anche aggiunto che il numero totale di ergastolani in 41 bis è di 295.

Il numero totale di detenuti per associazione di tipo mafioso è invece 6009, ha proseguito il dirigente del Dap, osservando che di tutti questi detenuti è circa il 10 per cento (648) che si vede applicato il regime del carcere duro. "Gli istituti penitenziari in cui abbiamo il regime del 41 bis sono in tutto 12", ha precisato Piscitello ricordando che tale regime viene disposto con decreto del ministro della Giustizia e prevede l'isolamento del condannato in cella singola. Ovviamente ci sono anche dei momenti di socialita' con gli altri detenuti ma per poche ore al giorno (3 in tutto) e mai in gruppi superiori a 4 soggetti.

Inoltre, questi altri detenuti "non devono assolutamente appartenere allo stesso gruppo criminale" del detenuto sottoposto al 41 bis. Per quanto riguarda invece i colloqui con i familiari, "la normativa ne prevede uno al mese e deve svolgersi con vetri divisori per evitare il passaggio di oggetti".

Negli ultimi anni, ha continuato, si è fatta una sola deroga per i minori di 16 anni, ma recentemente la soglia è stata abbassata a 12 anni, "perché erano arrivate segnalazioni da parte delle procure distrettuali antimafia di minori che, in non pochi casi, venivano utilizzati per veicolare messaggi fraudolenti e, in alcuni casi, anche ordini di morte". I colloqui "sono videoregistrati, ma non audioregistrati a meno che non lo chieda la magistratura", ha sottolineato Piscitello aggiungendo che per quanto concerne le telecamere, "dovrebbero essere presenti nelle aree comuni, e in alcuni casi anche in aree riservate". Ad ogni modo, ha concluso, queste "non possono essere utilizzate come sistema di intercettazione e su questo punto ho avuto più volte interlocuzioni con delle procure distrettuali".

AGI

STATISTICHE CARCERI REGIONE LAZIO
Statistiche carceri Regione Lazio







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Dimezzata la Banda musicale della Polizia Penitenziaria: lo prevederebbe decreto collegato alla manovra finanziaria

2 Il boss Michele Zagaria simula suicidio durante videoconferenza: ecco il filmato del TG2

3 Arrestati due Poliziotti penitenziari alla Dozza e altri due indagati: detenuti del carcere di Bologna controllati dalla ''ndrangheta e dai casalesi

4 Agente penitenziario ucciso da tre batteri in ospedale: alla vedova un milione di euro di risarcimento

5 Roberto Spada trasferito nel carcere di Tolmezzo in alta sicurezza: per il DAP è un detenuto ad elevata pericolosità

6 Gravissime affermazioni di Consolo sulla lotta alla mafia: Movimento 5 Stelle contro lo smantellamento di fatto del GOM e del 41-bis

7 Detenuti navigavano su internet con la connessione del Comune: sessanta Agenti di Polizia Penitenziaria hanno setacciato l''istituto di Airola

8 E'' morto il mafioso Salvatore Riina

9 Detenuto tunisino accusa dieci Agenti penitenziari di lesioni a San Vittore. E'' in carcere per tentato omicidio e accusò altri Agenti di Velletri

10 Arrestato Poliziotto penitenziario del carcere minorile del Beccaria: spacciava droga e affittava cellulari ai detenuti


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Esuberi personale di Polizia Penitenziaria, dubbi sulla gestione del DAP. Interrogazione parlamentare di Maurizio Gasparri

2 Carceri, mille leggi per un solo risultato: torna il sovraffollamento

3 Il fallimento dell''amministrazione penitenziaria che si vuol far pagare alla Polizia Penitenziaria

4 Le grandi manovre per depotenziare la Polizia Penitenziaria: un gioco a somma zero che porterà alla sconfitta di tutti

5 Cari provveditori: la matematica non è un opinione

6 E'' meglio scegliere a chi dare la colpa che cercare le cause del disastro penitenziario

7 Evasione di Favignana: “Non importa quanto vai piano, l''importante è che non ti fermi"

8 Interpellanza parlamentare M5S: chi sta smantellando il 41-bis e perché?

9 Amministrazione penitenziaria in piena zona retrocessione. Ci vorrebbe Zamparini con i suoi tanti esoneri

10 La legge è uguale per tutti ma per qualcuno è un po’ più uguale