Marzo 2018
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Marzo 2018  
  Archivio riviste    
Sfonda la sbarra di ingresso al carcere con la macchina: arrestatemi, siete la mia famiglia, voglio tornare qui

Polizia Penitenziaria - Sfonda la sbarra di ingresso al carcere con la macchina: arrestatemi, siete la mia famiglia, voglio tornare qui


Notizia del 11/09/2016 - LUCCA
Letto (2063 volte)
 Stampa questo articolo


Bizzarra sorpresa nel primo pomeriggio di oggi, per gli agenti della Polizia Penitenziaria della casa circondariale di Lucca. Intorno alle ore 14, infatti, un uomo in preda ai fumi dell'alcool, S.B. 52 anni di Lucca, si è scagliato con la sua fiat panda grigia contro la sbarra dell'ingresso esterno del carcere: "Arrestatemi... voglio tornare qui! anche voi siete la mia famiglia!".

Dopo aver rimosso il veicolo che ostruiva il passo, e la sbarra completamente divelta, gli agenti si sono dati un bel da fare per tranquillizzare il malcapitato, desideroso ma soprattutto supplichevole di tornare in cella immediatamente.

Viste le sue condizioni di alterazione è stata inviata un'ambulanza della misericordia ed una volante dei carabinieri. Pare che il momento d'ira dell'ex detenuto sia stato scaturito da una serie di problematiche personali, quindi rabbia ed alcool hanno fatto il resto. Difatti l' uomo ha sostenuto più volte in maniera concitata di essere stanco di questa vita e di voler tornare nelle vecchie mura più volte visitate in passato, ma naturalmente il gesto non è stato sufficiente all'uomo per essere tratto in arresto e quindi essere trattenuto in carcere come da suo desiderio, ed ancora più insufficienti sono state preghiere esplicitate agli agenti. Alla fine, l'uomo è stato trasportato all'ospedale San Luca per gli accertamenti del caso.

lagazzettadilucca.it

STATISTICHE CARCERI REGIONE TOSCANA
Statistiche carceri Regione Toscana







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Suicida in casa agente di Polizia Penitenziaria. Era in servizio nel carcere di Aosta L''Agente era alle dipendenze del Gruppo Operativo Mobile

2 Pericoloso detenuto accusa malore sull’A2: agenti di Messina sventano la fuga

3 Blitz in carcere: perquisite celle e detenuti per cercare droga e telefonini sospetti

4 Eurodeputata di Forza Italia in visita al Carcere di Busto: i detenuti stranieri scontino la pena nel loro Paese d’origine”

5 Domani i funerali di Davide Agente penitenziario suicida

6 Arrestati due agenti del carcere di Matera agevolazioni a detenuti in cambio di denaro

7 Vallanzasca, carcere Bollate: dategli la libertà condizionale

8 Perseguitava ex capo scorta di Alfano. Poliziotto penitenziario condannato a 3 anni di reclusione

9 Carceri: “E’ sempre più emergenza aggressioni”

10 M5S chiede intervento Ministro Giustizia: Parlamentari raccolgono allarme agenti Polizia Penitenziaria


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Due anni fa ci lasciava Nicola Caserta, Presidente del Sappe, amico e collega di tutti noi

2 Lorenzo Cutugno: in memoria dell''Agente di Custodia ucciso dalle BR l''11 aprile 1978

3 Quanto il temporeggiatore arretra ...

4 Salvatore Rap: in memoria dell''Agente di Custodia ucciso durante la rivolta nel carcere di San Vittore del 21 aprile 1946

5 Sempre un passo indietro... perchè la Polizia Penitenziaria non sta al livello degli altri

6 Non fatevi raccontare quello che succede in “miniera” da chi lavora dietro una scrivania. Il GOM visto da dentro

7 Le garanzie costituzionali per le perquisizioni personali

8 Il rapporto tra immigrazione, carcere ed elezioni politiche

9 Sicurezza sul lavoro: il rischio elettrico

10 Convegno Salerno tenuto il 10 aprile dal Sappe su “Radicalizzazione nelle carceri”