Dicembre 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Dicembre 2017  
  Archivio riviste    
Si fa prestare un Burqua ed evade dal carcere sotto il naso dei poliziotti in Danimarca

Polizia Penitenziaria - Si fa prestare un Burqua ed evade dal carcere sotto il naso dei poliziotti in Danimarca


Notizia del 09/10/2012 - ESTERO
Letto (1170 volte)
 Stampa questo articolo


Scavare un tunnel nella cella? Lungo e faticoso. Calarsi con un lenzuolo dal muro? Imprudente. Scavalcare la recinzione? Azzardato. Sembra la sceneggiatura di un serial hollywoodiano l’evasione messa a punto da un detenuto in Danimarca: l’uomo è uscito dal portone della struttura carceraria coprendosi con un burqa. In pieno giorno e sotto gli occhi delle guardie.
 
FUGA IN BURQA - La scoperta dell’evasione è avvenuta solo dopo qualche ora quando gli agenti della Polizia Penitenziaria avevano effettuato il controllo all’interno delle celle. È accaduto sabato pomeriggio a Nyborg, cittadina danese a 130 km da Copenaghen. Secondo una prima ricostruzione degli inquirenti, il detenuto aveva appena sostenuto un colloquio con un uomo e una donna andati a fargli visita. Ed è stata proprio in quest’occasione che il prigioniero, un ragazzo sulla trentina, si è fatto prestare il velo integrale dalla donna, il burqa di colore nero che le copriva sia la testa sia il corpo. Immediatamente sono state avviate le ricerche da parte della Polizia Penitenziaria e di quella danese, ricerche estese nel frattempo anche ai paesi dell’area Schengen. Dell’evaso, però, non c’è traccia.
 
RICERCHE - «Questo episodio deve fare riflettere, qualcuno ha commesso dei gravi errori», ha detto un rappresentante del sindacato della Polizia Penitenziaria all'agenzia Ritzau. Che aggiunge: devono essere riviste le normative sulle visite ai prigionieri. Il detenuto avrebbe lasciato il carcere assieme al visitatore maschio, la donna avrebbe seguito i due più tardi. Il fuggitivo, rassicura la polizia danese, non sarebbe pericoloso. In alcuni paesi europei (tra i quali Francia, Belgio e Svizzera) è in vigore il divieto di indossare in luoghi pubblici burqa, niqab o altri copricapi e indumenti etnici che rendano non identificabile il volto della persona.
 

 

STATISTICHE CARCERI REGIONE LAZIO
Statistiche carceri Regione Lazio







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Forze dell’Ordine, arriva il Taser. Ecco il modello scelto per la sperimentazione

2 Colloqui disinvolti nel carcere di Padova: ai boss veniva consentito anche di incontrare persone sotto inchiesta del proprio clan

3 Frosinone, 5 agenti di Polizia Penitenziaria aggrediti da un detenuto

4 Pagarono 50 euro al medico per falsi certificati: licenziati due Poliziotti penitenziari già sospesi

5 Poliziotto aggredito e sequestrato nel carcere di Nisida: detenuti gli rubano le chiavi e aprono le altre celle

6 Migliorano le condizioni degli allievi a Cairo Montenotte. Il sindaco: bollite l''acqua

7 Petardi lanciati nel carcere di San Vittore Francesco Di Cataldo nella notte di capodanno: due Poliziotti penitenziari al pronto soccorso

8 Arrestato ex Agente penitenziario dai Carabinieri: in casa teneva pistole, munizioni e paletta della Polizia Penitenziaria

9 Uno Bianca, i fratelli Savi nello stesso carcere

10 Enrico Sbriglia: a Padova ci sono scandali perché qui si indaga. Nelle altre carceri c''è omertà e copertura


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 La resa e lo scioglimento della Polizia Penitenziaria: una scelta che avrà pesanti ricadute per lo Stato

2 Gratteri, Ardita, Stati Generali... fino ad oggi sono state ignorate tutte le proposte di riforma della Polizia Penitenziaria ...il 2018 sarà l’anno buono?

3 Amministrazione di cartone o cartoni animati dell’Ammistrazione?

4 I drammi umani che ruotano intorno al carcere

5 Se San Basilide volesse farci una grazia, accetteremmo volentieri il passaggio agli Interni

6 In ricordo dell’assistente capo Salvatore De Luca

7 Gli ex-terroristi salgono in cattedra nelle carceri, nel tentativo di mettere il bavaglio ai poliziotti che protestano

8 Una riforma necessaria: dalla sentenza Torreggiani ad oggi

9 La XVII Legislatura volge al termine. Il futuro è molto incerto

10 Videoconferenze tra DAP e periferia: ogni tanto una buona notizia