Maggio 2018
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Maggio 2018  
  Archivio riviste    
Si fingevano Poliziotti penitenziari per ottenere finanziamenti e acquistare autovetture nuove

Polizia Penitenziaria - Si fingevano Poliziotti penitenziari per ottenere finanziamenti e acquistare autovetture nuove


Notizia del 26/03/2013 - LECCE
Letto (2134 volte)
 Stampa questo articolo


Truffa ai danni delle finanziarie per acquistare auto nuove. Scoperti dai Carabinieri finti Poliziotti penitenziari.

Si spacciavano per agenti di Polizia Penitenziaria e cosi' riuscivano a ottenere facilmente finanziamenti per l'acquisto di auto. Tre pregiudicati originari di Lecce, sono stati arrestati per truffa, a Milano, dai Carabinieri della compagnia di Porta Magenta che da un paio di mesi seguivano le loro imprese. I tre - di 41, 45 e 48 anni - si presentavano con falsi documenti attestanti la professione di agente, corredati anche da statini per dimostrare l'esistenza di una busta paga. In questo modo, garantendo la loro assoluta buona fede, ottenevano le auto.

In due mesi hanno acquistato vetture per un valore di 70mila euro. Dopo la segnalazione di una finanziaria che ha scoperto il trucco, ieri i militari li hanno bloccati in via dei Missaglia e hanno trovato i documenti contraffatti in loro possesso.

Vicenda analoga a quella già avvenuta lo scorso dicembre a Varese dove due truffatori napoletani sono stati arrestati dopo un’inchiesta delle Polizia Penitenziaria di Varese e del pm Tiziano Masini. I due utilizzavano i dati di ignari cittadini, in particolare agenti di Polizia Penitenziaria, per chiedere finanziamenti al fine di acquistare autovetture, presentando dunque documenti che garantissero stipendi sicuri (l’impiego statale era perfetto) e una buona situazione economica. In realtà, usavano dati come il codice fiscale, o altri, e assumevano una falsa identità a scapito di persone vere.

ANSA

Leggi anche: Veri Agenti Penitenziari arrestano finti poliziotti che falsficavano buste paga per ottenere prestiti

 

STATISTICHE CARCERI REGIONE PUGLIA
Statistiche carceri Regione Puglia







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Supermercato in caserma, i Carabinieri ne Aprono uno per tutti i Militari di Firenze

2 Non gradisce la sistemazione in cella, detenuto aggredisce agente della Penitenziaria

3 Noipa: nel cedolino di giugno al via gli incrementi stipendiali. Tutte le date degli accrediti

4 Carceri:Ariano Irpino,sequestrato agente

5 Carceri, SAPPE a Bonafede: “Ecco la situazione degli agenti penitenziari

6 Disordini Ariano Irpino: Bonafede, a chi lavora in carcere il sostegno concreto dello Stato

7 Accoltellamento a Trezzano, un poliziotto penitenziario salva la vita all’anziana aggredita

8 Grand Hotel Poggioreale, cellulari e 100mila euro: la “stanza” d’oro di Genny ‘a carogna

9 Rivolta in carcere ad Ariano Irpino, feriti due agenti della penitenziaria

10 Ariano Irpino:Si sono offerti in ostaggio per salvare i loro colleghi


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Salvate il Gruppo Operativo Mobile (e gli altri servizi della Polizia Penitenziaria)

2 Col Ministro Bonafede avrà finalmente fine il paradosso dei direttori che esercitano funzioni di polizia, tolte alla Polizia Penitenziaria?

3 Carceri: procuratore aggiunto Potenza Basentini verso guida Dap

4 Ma col Ministro Orlando c’era un progetto, a tavolino, per depotenziare la Polizia Penitenziaria?

5 Alcune considerazioni sull’esonero, per motivi sanitari, da alcuni posti di servizio

6 Il Dap si riorganizza ... ma si dimentica sempre dell''Appuntato Caputo

7 Firenze Sollicciano: bubbole, fandonie e fanfaluche

8 In sezione comme a la guerre

9 La favoletta dell’autoconsegna di Siracusa e le fake news di certe paginette facebook

10 Aumenta la casistica dei reati perseguibili a querela