Aprile 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Aprile 2017  
  Archivio riviste    
Si spaccia per poliziotto penitenziario,e riesce a entrare in casa per rapinare

Notizia del 07/07/2011 - FERRARA

Si spaccia per poliziotto penitenziario,e riesce a entrare in casa per rapinare

letto 2242 volte)

 Stampa questo articolo         Condividi

Non è stato ancora trovato l’uomo che ha rapinato, domenica scorsa, una donna all’interno della sua abitazione minacciandola con un cutter. In carcere, invece, il suo complice arrestato dai carabinieri di Porto Garibaldi in flagranza di reato. Si tratta di un pregiudicato catanese di 35 anni M.S. che ora è a disposizione dell’autorità giudiziaria. Domenica intorno alle 11.15 i militari sono stati chiamati da alcuni cittadini perchè a Lido Estensi, ed esattamente in via Manzoni era in corso una rapina. I carabinieri sono intervenuti immediatamente ed intanto hanno visto che in una piccola via trasversale, precisamente via Zanella, vi era un gruppo di persone in palese stato di agitazione, già notati dai militari in servizio. Nello stesso tempo un poliziotto della questura di Ravenna, in vacanza ai Lidi, ha avvertito che due malviventi stavano cercando di darsi alla fuga con un’autovettura marca Mercedes modello Classe A di colore grigio metallizzato.

Dai primi accertamenti eseguiti dai militari è venuto fuori che M.S., assieme ad un complice, si era presentato davanti all’abitazione di proprietà di un titolare di un’agenzia immobiliare di Lido Estensi, al cui interno vi era la moglie, suonando il campanello e simulando la propria appartenenza al corpo della Polizia penitenziaria. Una volta dentro la coppia di rapinatori ha minacciato la donna con un cutter affinchè prelevasse il denaro ed i preziosi custoditi all’interno della cassaforte a muro presente all’interno dell’abitazione. La donna, nonostante lo spavento, è riuscita a divincolarsi ed uscire dall’abitazione chiedendo aiuto e facendo così fuggire la coppia di malviventi. I due uomini, dopo essersi impossessati di un orologio marca Rolex presente in casa (successivamente recuperato dai militari) hanno tentato di fuggire ma uno è stato fermato ed arrestato in flagranza di reato. Prima di finire in carcere a Ferrara, il malvivente è stato portato in ospedale perchè aveva subito alcune lesioni mentre tentava di scappare.

L’autovettura utilizzata per la fuga, ricercata per l’intera giornata su tutto il territorio provinciale dai carabinieri coordinati dal Comando provinciale di Ferrara, è stata ritrovata a Lido Nazioni e nei prossimi giorni sarà sottoposta agli accertamenti del caso.

Le indagini, naturalmente, proseguiranno, ininterrottamente, al fine di rintracciare il complice il quale risulta ricercato in tutta la provincia di Ferrara.

STATISTICHE CARCERI REGIONE EMILIA-ROMAGNA
Statistiche carceri Regione Emilia-Romagna







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Arresti centro migranti di Capo Rizzuto: Poliziotto penitenziario consegnava pizzini agli ''ndranghetisti del carcere di Siano

2 Antonio Fullone nominato ufficialmente Direttore Generale: lascia la direzione del carcere di Poggioreale

3 Indagato l''ex direttore del carcere di Padova: sotto indagine il declassamento dall''alta sicurezza di 12 detenuti

4 Poliziotti penitenziari coinvolti nel caso Cucchi citano i Ministeri della Giustizia, Difesa e Interni: il GUP accoglie la richiesta

5 Poggioreale, hashish nascosto nelle suole delle scarpe. Polizia Penitenziaria denuncia cinque persone

6 Vacilla il Carcere modello di Bollate, detenuto con chiavi usb e coltelli. Il Direttore minimizza

7 Catturato detenuto tunisino e islamico radicalizzato: era evaso da permesso premio, Poliziotto penitenziario lo riconosce in stazione

8 Ristrutturazioni in corso nel carcere di Cuneo per ospitare di nuovo detenuti al 41-bis

9 Lucera, in fiamme auto di un poliziotto penitenziario

10 Carceri 41-bis: visita della Commissione Antimafia nelle carceri della Sardegna per verificare Cagliari Uta e Sassari


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 In memoria di Rocco D''Amato, ucciso nella Casa Circondariale di Bologna da un detenuto il 13 maggio 1983

2 Quanto fa guadagnare il servizio di polizia stradale della Polizia Penitenziaria al Ministero della Giustizia?

3 Il Consiglio dei Ministri approva definitivamente il Riordino delle Carriere

4 Vigilanza dinamica e affettività in carcere diventano legge

5 Riordino carriere: le commissioni parlamentari auspicano che il ruolo funzionari sia pienamente corrispondente alla Polizia di Stato

6 Skype per i mafiosi al 41-bis: arrivano puntuali le smentite, ma per i mafiosi in alta sicurezza come la mettiamo?

7 Rems, se qualcuno avesse raccolto i nostri allarmi ...

8 Il Re è nudo! Ma forse anche cieco e sordo ...

9 Carceri e sanità, intesa del Sappe con i medici aderenti allo SMI

10 Qualcuno crede che Facebook sia come lo Speakerís Corner di Hyde Park