Lug/Ago 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Lug/Ago 2017  
  Archivio riviste    
Simonetta Matone in cerca di un posto in Parlamento se non vince alla Regione Lazio

Polizia Penitenziaria - Simonetta Matone in cerca di un posto in Parlamento se non vince alla Regione Lazio


Notizia del 28/12/2012 - ROMA
Letto (4174 volte)
 Stampa questo articolo


Candidato della società civile sì, ma con ambizioni politiche ben dichiarate. Simonetta Matone, magistrato, ci riprova. Nel 2008 era sul punto di essere candidata con l'Udc, prima che Casini «rompesse» con Berlusconi. E adesso, per accettare di correre alla Regione Lazio con un centrodestra allo sbando, diviso tra «berlusconiani», montiani dell'ultima ora rimasti col cerino, nuovi adepti dei «Fratelli d'Italia» di Meloni-Crosetto-La Russa, detta le sue condizioni.

In particolare, la Matone vorrebbe che il partito (quale?) le garantisse un seggio parlamentare, una sorta di «paracadute» in caso di mancata vittoria alla Pisana. Scenario che, sondaggi alla mano, viene dato come il più probabile. In caso di sconfitta, allora, il magistrato non vorrebbe restare a guidare l'opposizione a Zingaretti, ma punterebbe sul parlamento. Anche perché, secondo chi ci ha parlato in questi giorni, la Matone non avrebbe preso benissimo il modo in cui è uscita la sua candidatura. Data come anticipazione di stampa (dall'agenzia Omniroma), senza che lei ne sapesse ancora niente. Operazione che le avrebbe «compromesso» anche eventuali avanzamenti di carriera al Dap (Dipartimento amministrazione penitenziaria) del quale la Matone è vice capo.

Un problema in più per il Pdl, già pronto a schierarsi intorno al suo nome. Lo ha ribadito anche Alemanno, alla vigilia di Natale: «Ne ho parlato con Berlusconi il 23 dicembre: serve un candidato della società civile». Ma nel centrodestra sono tutti in subbuglio. «Garantire» la Matone con un seggio parlamentare sicuro, specie nei due collegi del Lazio, significa automaticamente escludere qualcun altro. In un clima nel quale, in base alle previsioni, i posti disponibili non saranno più di 10-12. Tecnicamente, invece, non ci sarebbero problemi: la Matone potrebbe correre contemporaneamente per il Parlamento e la carica di governatore, e poi optare. Fece così, del resto, anche Emma Bonino nel 2010, che si candidò per il centrosinistra pur essendo senatrice in carica.

Persa la sfida con la Polverini, la leader dei Radicali rimase a Palazzo Madama, «liberando» un posto per la lista a lei collegata. Gli altri sono alla finestra. Francesco Storace medita se scendere in campo comunque: dipenderà anche dagli accordi nazionali. Mentre il gruppo della Meloni, che ha proposto la Lorenzin, cercherà un'intesa col resto del centrodestra.

E la competizione per il sindaco? Votandosi le comunali a fine maggio (o a giugno, a causa del calendario scolastico), ad Alemanno rimangono poche opzioni: o si dimette, entro sette giorni dallo scioglimento delle Camere, oppure «salta» la finestra delle politiche. Il sindaco, ieri, ha ribadito via Facebook: «Ripartiamo da Roma. Come più volte promesso, non mi candido al Parlamento ma rimango a fare il sindaco di Roma. Dobbiamo lavorare sul territorio, ricostruire appartenenze comunitarie, risvegliare la partecipazione popolare e la cittadinanza attiva».

E ancora: «Così rinasce la buona politica oltre ogni schema ideologico, ogni imposizione tecnocratica e ogni demagogia. Io rimango a fare il mio dovere per aiutare Roma ad uscire dalla crisi economica. Con l'impegno di tutti il 2013 sarà un anno di nuova speranza».

Ernesto Menicucci - roma.corriere.it

Simonetta Matone, probabile candidata del centro-destra alle prossime elezioni del Lazio

Simonetta Matone: Vice Capo DAP o Magistrato, quale "Porta" sceglie?

 

STATISTICHE CARCERI REGIONE LAZIO
Statistiche carceri Regione Lazio







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Assunzioni in Polizia Penitenziaria, Orlando: per il 2017 altri 305 Agenti assunti in aggiunta a quelli già previsti

2 In fuga ed è pericoloso: arrestato dopo sparatoria con la Polizia di Stato, piantonato in ospedale riesce a fuggire

3 Detenuto evade da ospedale: arrestato dopo qualche ora

4 Poliziotto penitenziario blocca rapinatore: aveva appena rubato uno zainetto ad un vigilantes

5 Truffa alla pay tv, 150 persone indagate in Sicilia: indagine iniziata in carcere

6 Andrea Orlando: tutti gli evasi vengono catturati. In Italia il minor tasso di evasioni d''Europa

7 Baby boss nelle carceri minorili: M5S conto i 25enni nelle carceri minorili

8 Detenuto frattura un dito ad Ispettore di Polizia Penitenziaria di Imperia: non voleva rientrare dalle celle aperte

9 Il Gip archivia le accuse contro gli Agenti penitenziari di Trento: non ci furono maltrattamenti nei confronti dei detenuti

10 Isola di Santo Stefano: inaugurata elisuperfice per iniziare il restauro del carcere


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Michele Gaglione: Agente di Polizia Penitenziaria, ucciso dalla camorra il 7 agosto 1992

2 In memoria dell''Appuntato del Corpo degli Agenti di Custodia Nerio Fischione, ucciso a Brescia durante tentativo di evasione nel 1974

3 Stabilimento balneare di Roma-Maccarese: quando la Polizia Penitenziaria è ospite (indesiderato) a casa sua.

4 Promozioni al grado superiore: perché si valutano le sanzioni disciplinari e non le ricompense?

5 La vigilanza dinamica è un fallimento! Parola di Santi Consolo, che dà ragione al Sappe, ma vorrebbe il ritorno delle “veline”.

6 Uno sguardo alle prime procedure applicative del riordino della Polizia di Stato

7 Noi, vittime della Torreggiani

8 Sicilia: c''era una volta la polizia stradale

9 Come ci è stato scippato l’Ente Orfani trasformato in Ente di Assistenza di tutti, gestito da pochi

10 Carceri al collasso. La soluzione? Uova, uova di quaglia per tutti