Maggio 2018
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Maggio 2018  
  Archivio riviste    
Skype per i detenuti ed estremismo islamico: il Sappe lancia l''allarme per i possibili utilizzi

Polizia Penitenziaria - Skype per i detenuti ed estremismo islamico: il Sappe lancia l''allarme per i possibili utilizzi


Notizia del 20/08/2017 - MODENA
Letto (1556 volte)
 Stampa questo articolo


"Sarà più difficile arginare gli estremisti. È impossibile monitorare i colloqui con l'esterno". "È impossibile monitorare i colloqui, soprattutto quelli in arabo. Così come avere contezza di chi realmente si trova dall'altra parte del monitor. In questo modo è impossibile stabilire se vi siano contatti con soggetti che fanno proselitismo o se si rischi comunque di fomentare, senza regolamentazione, il terrorismo islamico".

C'è preoccupazione nelle carceri per la legge che prevede appunto il collegamento Skype nei penitenziari al fine di consentire ai detenuti di effettuare videochiamate con i propri familiari. "La legge esclude contatti con l'esterno solo per detenuti pericolosi - afferma Giovanni Battista Durante, segretario generale aggiunto Sappe - ma si pone comunque il problema legato al terrorismo islamico e alla radicalizzazione.

Chi mostra chiari segnali in tal senso viene attenzionato, ma non è così per tutti e spesso quelli più a rischio sono detenuti comuni, finiti in carcere per droga e altri reati. Non possiamo sapere se nel corso della detenzione si siano o meno radicalizzati e, di conseguenza, neppure che tipo di messaggi potrebbero inviare all'esterno attraverso le videochiamate. Come facciamo a capire con chi sono in collegamento? E a breve sarà tutto pronto per le chiamate Skype, dobbiamo solo attrezzare le strutture".

E c'è un'altra novità che preoccupa i sindacati; ovvero la camera per l'affettività. "I detenuti - spiega ancora Durante - potranno fare colloqui riservati di 24 ore con le compagne. Anche qui i disagi riguardano l'organizzazione e la gestione: chi potrà avere rapporti sessuali in carcere? I carcerati sposati oppure anche quelli conviventi o accompagnati? Chi lo può stabilire? E con le detenute come la mettiamo? - si chiede il poliziotto - ricordiamo che esiste il differimento della pena per le donne incinta. Se tutte restano incinta che facciamo? Non c'è regolamentazione neppure in questo caso ma dobbiamo adeguarci alla legge e creare gli spazi".

Infine, fa presente Durante, c'è il discorso della vigilanza dinamica. "È un modello istituito per legge e rappresenta un grande errore perché la gestione del carcere è legata anche a fenomeni contingenti. Secondo la normativa i detenuti devono essere liberi almeno otto ore al giorno, sottoposti a controlli sporadici. Di questa libertà potrebbero beneficiare tutti, anche chi è sottoposto a misure di alta sicurezza. Sono rivoluzioni che vanno regolamentati e valutate caso per caso".

Il Resto del Carlino

STATISTICHE CARCERI REGIONE EMILIA-ROMAGNA
Statistiche carceri Regione Emilia-Romagna







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Supermercato in caserma, i Carabinieri ne Aprono uno per tutti i Militari di Firenze

2 Non gradisce la sistemazione in cella, detenuto aggredisce agente della Penitenziaria

3 Noipa: nel cedolino di giugno al via gli incrementi stipendiali. Tutte le date degli accrediti

4 Carceri:Ariano Irpino,sequestrato agente

5 Carceri, SAPPE a Bonafede: “Ecco la situazione degli agenti penitenziari

6 Disordini Ariano Irpino: Bonafede, a chi lavora in carcere il sostegno concreto dello Stato

7 Accoltellamento a Trezzano, un poliziotto penitenziario salva la vita all’anziana aggredita

8 Grand Hotel Poggioreale, cellulari e 100mila euro: la “stanza” d’oro di Genny ‘a carogna

9 Rivolta in carcere ad Ariano Irpino, feriti due agenti della penitenziaria

10 Ariano Irpino:Si sono offerti in ostaggio per salvare i loro colleghi


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Salvate il Gruppo Operativo Mobile (e gli altri servizi della Polizia Penitenziaria)

2 Carceri: procuratore aggiunto Potenza Basentini verso guida Dap

3 Col Ministro Bonafede avrà finalmente fine il paradosso dei direttori che esercitano funzioni di polizia, tolte alla Polizia Penitenziaria?

4 Ma col Ministro Orlando c’era un progetto, a tavolino, per depotenziare la Polizia Penitenziaria?

5 Alcune considerazioni sull’esonero, per motivi sanitari, da alcuni posti di servizio

6 Tempo di bilanci per il Ministero della Giustizia

7 In sezione comme a la guerre

8 Il Dap si riorganizza ... ma si dimentica sempre dell''Appuntato Caputo

9 Firenze Sollicciano: bubbole, fandonie e fanfaluche

10 La favoletta dell’autoconsegna di Siracusa e le fake news di certe paginette facebook